Voci della Sanità 11 Ottobre 2021 18:21

Doppia laurea, Tuzi (M5S): «Svolta straordinaria per specializzandi in medicina»

Con la riforma al voto a Montecitorio gli specializzandi, per la prima volta, potranno seguire contemporaneamente altri corsi di formazione, master o conseguire un dottorato di ricerca

«In Parlamento stiamo superando una legge, che risale a quasi 100 anni fa, che ha impedito finora a studenti e studentesse universitari di iscriversi contemporaneamente a due corsi di laurea. Inoltre grazie ad un mio emendamento in quota Movimento 5 Stelle questa proposta di legge produrrà una svolta straordinaria anche per gli specializzandi in Medicina perché, per la prima volta, potranno seguire contemporaneamente altri corsi di formazione, master o conseguire un dottorato di ricerca». Così Manuel Tuzi, deputato del MoVimento 5 Stelle firmatario dell’emendamento, intervenuto in discussione generale sulla proposta di legge per abolire il divieto di iscrizione a due corsi di laurea contemporaneamente.

«In questi tre anni, da quando il Movimento 5 Stelle è al governo del Paese, abbiamo garantito ai giovani l’accesso semplificato al mondo del lavoro – continua Tuzi -. Con l’ex Ministro Grillo abbiamo permesso ai ragazzi dell’ultimo e del penultimo anno di specializzazione di poter partecipare ai concorsi per entrare prima nel mondo del lavoro. Come Movimento 5 Stelle abbiamo impedito che gli specializzandi impegnati nella lotta alla pandemia venissero pagati con crediti formativi riuscendo ad ottenere una retribuzione. Gli specializzandi sono medici e da medici devono essere pagati per le loro prestazioni. Ho depositato una proposta di legge a mia prima firma proprio per garantire diritti e tutele agli specializzandi strutturando un contratto di formazione lavoro. Con questo nuovo provvedimento, il Movimento 5 Stelle fa un altro passo in avanti: dopo aver eliminato l’imbuto formativo e le incompatibilità lavorative, eliminiamo le incompatibilità formative permettendo agli specializzandi di effettuare master o dottorarti fuori dall’orario di formazione».

Articoli correlati
Medici ex specializzandi, tribunali, politica ed Europa: cosa cambia dopo la sentenza della Corte Ue
La senatrice Daniela Sbrollini e l’avvocato Marco Tortorella hanno approfondito i risvolti della storica pronuncia su prescrizione, rivalutazione monetaria e adeguatezza delle borse in un webinar in esclusiva per i medici tutelati da Consulcesi
Specializzandi, la proposta del Pd: contratto della dirigenza e scuola di specializzazione per MMG
Al Senato la proposta di legge della dem Paola Boldrini: tra gli obiettivi collegare il numero delle borse di specializzazione ai reali bisogni delle diverse discipline sul territorio. L’assessore alla Sanità del Lazio D’Amato: «Prossimi anni difficili, riforma urgente»
di Francesco Torre
Specializzandi, il 30% lavora più di 70 ore settimanali. «Scarse tutele e condizioni ai limiti dello sfruttamento»
I risultati dell’inchiesta dell’Associazione “Chi si cura di te?” sull’orario di lavoro dei medici in formazione specialistica. Fra orari insostenibili, riposi mancati e diritti negati
Specializzandi in corsia, ufficializzate le regole su formazione e assunzione
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l’accordo quadro per la formazione e l'assunzione degli specializzandi al terzo anno
Doppia laurea, passa la riforma al Senato. Tuzi (M5S): «Ora specializzandi possono iscriversi a master e dottorati»»
Il progetto di legge, inoltre, prevede un sistema automatizzato di composizione, il 'Curriculum Digitale', che certifica competenze ed esperienze maturate durante tutto il periodo di formazione dello studente
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale