Voci della Sanità 9 Novembre 2021 17:29

Diabete, Boldrini (Pd): «Raggiungere gli obiettivi del Piano nazionale, PNRR grande occasione»

Boldrini, vicepresidente della Commissione Sanità, ha aperto i lavori della conferenza stampa dal titolo “La persona con diabete e la sfida della gestione della cronicità: dalla medicina territoriale alla sanità digitale”, promossa dall’intergruppo sulla cronicità presso la Sala Nassirya del Senato

«Ci avviciniamo al 14 novembre, la giornata nazionale del paziente diabetico istituita dal 1991, un momento fondamentale per mettere al centro dell’attenzione le problematiche e la qualità della vita delle persone che devono convivere tutta la vita con questa malattia. Questi pazienti hanno molte necessità, tra le prime quelle di avere una presa in carico il più precoce possibile, assistenza nel tempo e molta prevenzione. Fondamentale sarà il raggiungimento degli obiettivi previsti dal Piano nazionale diabete, dal piano nazionale per la cronicità e dal PNRR. Per questo abbiamo voluto oggi fare il punto come intergruppo parlamentare cronicità, perché il diabete riguarda 3,5 milioni e mezzo di persone». Lo ha detto la senatrice del Pd Paola Boldrini, vicepresidente della Commissione Sanità, aprendo i lavori della conferenza stampa dal titolo “La persona con diabete e la sfida della gestione della cronicità: dalla medicina territoriale alla sanità digitale”, promossa dall’intergruppo sulla cronicità presso la Sala Nassirya del Senato, alla quale hanno partecipato la senatrice Maria Rizzotti, Emilio Augusto Benini presidente di FAND  – associazione italiana Diabetici, Morena Sangiovanni, presidente e ad di Boehringer Inglelheim Italia, Silvestro Scotti, segretario nazionale dei Medici di Medicina  di base, e dal giornalista Fabio Mazzeo.

Nel corso dell’incontro è emersa chiaramente la necessità di riorganizzare tutti i luoghi di cura mettendo in rete gli specialisti che si occupano del paziente diabetico: dal medico di base, agli specialisti nelle case della salute, ai servizi di diabetologia degli ospedali. La tecnologia è ora avanzata e a disposizione per migliorare la qualità della vita dei pazienti cronici.

«Il Pnrr – ha sottolineato Paola Boldrini – è una grande occasione. Inoltre questa prossima legge di bilancio ci darà la possibilità di investire 6 miliardi nei prossimi 3 anni sulla sanità e abbiamo introdotto oltre 12 mila nuove borse di studio di specializzazione per superare l’imbuto formativo. Tutto questo servirà per contrastare, proprio sulle malattie croniche, l’impatto negativo che il Covid ha avuto in termini di mancati follow up e terapie. Confidiamo molto sull’applicazione del piano per la cronicità, utile strumento per migliorare la qualità della vita delle persone diabetiche».

Articoli correlati
Diabete: influenza triplica il rischio di ricoveri. L’appello degli esperti AME: «Il vaccino salva la vita»
In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, che si celebra lunedì 14 novembre 2022 gli specialisti dell'Associazione Medici Endocrinologi (AME-ETS) invitano le persone con diabete a sottoporsi tempestivamente alla vaccinazione antinfluenzale
Diabete e obesità, le prospettive nel 29esimo congresso della Sid (tra PNRR e formazione)
Intervista al presidente della Società Italiana Diabetologia Agostino Consoli
Diabete, Consoli (Sid): «Diventi priorità sanitaria»
Appello al neoministro della Salute Schillaci dal 29 durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia. Oggi apertura dei lavori
A Padova il nuovo centro regionale per la terapia cellulare del diabete
Investiti da Regione Veneto un milione e 296 mila euro. Il centro unico nel nord est permette di eseguire su pazienti affetti da diabete di tipo 1 il trapianto di insule pancreatiche in modo da rimpiazzare le cellule distrutte dal sistema immunitario e riavviare la produzione di insulina
Tumori, a Roma la mostra fotografica “Cicatrici”. Boldrini (Pd): «Per rinascita serve diritto all’oblio»
«Il concetto di sensibilizzazione e prevenzione, soprattutto in riferimento alla malattia oncologica, va declinato con specifici contenuti, oltre i numeri e le statistiche. Perché sia efficace e raggiunga una maggiore platea possibile, lo strumento dell’arte è fondamentale». Così la senatrice del Pd Paola Boldrini, vicepresidente della Commissione Sanità del Senato, ha presentato, nel corso di […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 7 dicembre 2022, sono 646.415.951 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.644.903 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa