Voci della Sanità 1 Agosto 2022 18:14

Covid, Regimenti (FI): «Non più obbligo vaccini, ma forte raccomandazione»

Secondo l’europarlamentare azzurra «i vaccini hanno avuto, hanno e avranno un ruolo fondamentale nella guerra al Covid, ma ora è il momento per far cadere ogni obbligo»

«Bisogna prendere atto che con il Covid bisogna convivere, come si convive con un’endemia e non più una pandemia. Gli italiani si stanno mostrando responsabili, la curva dei contagi è in discesa, il numero dei ricoveri gravi e meno gravi anche. Credo sia giunto il momento di far cadere ogni restrizione e obbligo, compreso quello dei vaccini». Lo afferma l’eurodeputata Luisa Regimenti, componente della commissione Sanità al Parlamento europeo e membro del dipartimento di Sanità di Forza Italia, con delega ai rapporti con l’Europa.

Prosegue Regimenti: «Come ben sottolineato dal vicepresidente della Camera e responsabile del nostro dipartimento di Sanità, Andrea Mandelli, il piano pandemico del partito e il programma di Forza Italia per le elezioni non si muovono su una logica di chiusura. I vaccini hanno avuto, hanno e avranno un ruolo fondamentale nella guerra al Covid. La loro straordinaria efficacia ha scongiurato moltissimi contagi, evitando allo stesso tempo le forme più gravi della malattia, e sono assolutamente necessari per i soggetti più fragili. Di questo, però, i cittadini sono perfettamente informati e lo saranno ancor di più con necessarie, ulteriori, campagne di comunicazione. Mi pare dunque sia giunto il momento per far cadere ogni obbligo, perché il Paese deve ripartire con maggiore serenità e fiducia, con la consapevolezza che usando le dovute cautele si può tornare a quella normalità attesa da tutti».

Articoli correlati
Studio rivela il sintomo Covid che colpisce i vaccinati
I dati raccolti dall'App ZOE Health Study indicano stato un aumento delle segnalazioni di diarrea nel gennaio 2022 tra i vaccinati. Il sintomo dura in media 2-3 giorni
Covid, Fiaso: «Giù del 20% i ricoveri nell’ultima settimana, -22% nelle terapie intensive»
Le terapie intensive segnano un -22% rispetto alla settimana precedente e un indice di occupazione del 4,4%. In calo del 27% i ricoveri Covid pediatrici negli ospedali aderenti al network sentinella di Fiaso
Vaccini adattati alle varianti per l’autunno-inverno: accordo tra Ue e Moderna
Moderna sposta dall'estate in corso al prossimo inverno i calendari di consegna dei vaccini agli Stati membri, quando ce ne sarà più bisogno. La commissaria Ue alla Salute Kyriakides: «In autunno ci saranno vaccini adattati alle varianti Covid»
Covid-19, test salivare 2 in 1: in due ore individua il virus e conta gli anticorpi
I suoi ideatori lo hanno definito «economico, accurato, preciso e ultra sensibile». Il prototipo potrebbe migliorare notevolmente la risposta globale alle future pandemie e fornire indicazioni sul tipo di trattamento che il paziente dovrebbe ricevere
Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?
Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi è che la durata dell'infettività è più breve rispetto a quella dei sintomi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale