Voci della Sanità 2 Gennaio 2021 15:27

Al via la vaccinazione anti-Covid-19 all’INI Grottaferrata

 Tra i primi a sottoporsi alla vaccinazione sono stati il Prof. Francesco Bove, Prof. Gaetano Lanzetta, Prof. Giulio Basoccu, le Dott. sse Sonia Forte e Silvia D’Onofrio

Al via la vaccinazione anti-Covid-19 all’INI Grottaferrata

Oggi è stato il V- Day dell’INI Grottaferrata. Fin dalle prime ore del mattino era tutto pronto, come predisposto dal Direttore Sanitario Michele Di Paolo: un centro vaccinale allestito per l’occasione all’interno della struttura che sarà in prima linea nell’attuazione del piano vaccinale della ASL Roma 6.

Un percorso studiato nel dettaglio quello allestito all’INI Grottaferrata, con sale di accettazione separate, sala vaccinazione e area di sorveglianza post somministrazione. Attorno alle 11.30, pur se in ritardo, sono arrivate le prime 200 dosi che sono state somministrate, come da linee guida, al personale sanitario delle strutture del Gruppo INI.

«E’ una giornata che aspettavamo con trepidazione e la si leggeva negli occhi di tutti i nostri operatori – racconta il Dott. Di Paolo –. Iniziamo l’anno con uno spirito diverso e con la rinnovata speranza di uscire, tutti insieme, da questa pandemia. Nei prossimi giorni – conclude Di Paolo – attendiamo le altre dosi, il cui arrivo era previsto per oggi, per completare rapidamente questa prima fase».

 Tra i primi a sottoporsi alla vaccinazione sono stati il Prof. Francesco Bove, Prof. Gaetano Lanzetta, Prof. Giulio Basoccu, le Dott. sse Sonia Forte e Silvia D’Onofrio.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Un terzo dosi vaccino a personale non sanitario. Sileri: «Se sono “imbucati” intervengano le autorità giudiziarie»
L’allarme è stato lanciato dal presidente Fnomceo Anelli: «Gli amministrativi hanno diritto ad essere vaccinati, ma se il programma vaccinale procede per valori di rischio, allora è inaccettabile che medici e operatori sanitari siano stati esclusi»
Covid, 300 i medici caduti. Anelli (Fnomceo): «Basta chiamarci eroi, chiediamo rispetto. Vaccinare ora tutti i medici»
«È inaccettabile vedere persone che non svolgono un'attività così rischiosa essere sottoposte al vaccino e osservare una larga parte della professione medica non ancora vaccinata - constata Anelli -. A tutti i medici va garantita la vaccinazione, senza distinguo inutili e ingiusti»
Ricciardi: «Riapertura scuole detonatore del contagio e forte rischio per la campagna vaccinale»
Il consigliere scientifico del ministro Speranza a Sanità Informazione: «Solo lockdown nazionale di un mese invertirebbe la curva epidemica». E sul Mes: «Sempre stato favorevole, l’ideale sarebbe stato attivarlo a giugno. Più soldi in sanità ci sono, meglio è»
Vaccini, Fials: «Patentino di immunità per chi opera in reparti sensibili»
«Ricorrere all’obbligo è sempre un po’ una sconfitta della ragione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 gennaio, sono 100.286.643 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.157.790 i decessi. Ad oggi, oltre 71,10 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns ...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Cause

Perde causa contro due medici, Tribunale chiede 140mila euro di spese legali

La vicenda di una dottoressa che ha fatto causa a due colleghi perché convinta delle loro responsabilità nella morte del padre. «L'esborso mi ha messo in difficoltà ma ho proseguito in appello per...