Mondo 12 Novembre 2020 07:40

Oms, il 2021 sarà l’anno internazionale della salute e degli operatori della sanità

Una decisione presa all’unanimità durante la 73esima Assemblea mondiale della sanità. Un omaggio rivolto a tutti i lavoratori della sanità, che quest’anno hanno sacrificato a volte anche la vita per la cura degli altri

Oms, il 2021 sarà l’anno internazionale della salute e degli operatori della sanità

Il 2021 sarà l’anno internazionale della salute e dei lavoratori della sanità. Lo ha deciso all’unanimità la 73esima Assemblea mondiale della Sanità, virtuale questa volta. Gli Stati membri hanno voluto così riconoscere la dedizione e il sacrificio di milioni di operatori sanitari e dell’assistenza, contro l’infezione da Sars-CoV-2 nell’anno che si avvia a conclusione.

Al ringraziamento si è aggiunta anche l’urgenza di affrontare le criticità dei sistemi sanitari, per creare le condizioni migliori al lavoro dei camici bianchi e di chi si occupa dei malati. Farlo significherebbe puntare sulla «salute e prosperità» di tutto il genere umano.

10 ANNI DEL CODICE SUL RECLUTAMENTO INTERNAZIONALE DI OPERATORI 

Nel 2020, tra l’altro, compie 10 anni il Codice globale di Condotta sul reclutamento internazionale di personale sanitario dell’Organizzazione mondiale della Sanità. L’Assemblea mondiale ne ha richiesto una «maggiore attuazione» specie in questo frangente, in cui Covid-19 rende ancora più importante la migrazione di operatori sanitari tra parti del mondo più e meno esposte per portare aiuto.

L’impegno nel rispettare principi e pratiche etiche del Codice dovrà passare anche attraverso «maggiori investimenti». Nonché verso la necessità di fornire più salvaguardie e sostegno ai Paesi in maggiori condizioni di vulnerabilità.

«L’applauso senza un’azione successiva non è più accettabile, bisogna investire nella salute, nei sistemi sanitari e negli operatori», aveva detto all’Assemblea la principessa Muna di Giordania a inizio dei lavori. Alla Segreteria è stato anche chiesto di aggiornare le Direzioni Strategiche su Infermieristica e Ostetricia e di sottoporle alla prossima Assemblea per la sua considerazione.

CAMPBELL: «DECISIONE FORNISCE UNA DIREZIONE CHIARA»

Jim Campbell, direttore del dipartimento Oms del personale sanitario, ha dichiarato a conclusione: «La decisione odierna fornisce una chiara direzione sul consenso e sulle azioni necessarie per il personale sanitario e assistenziale».

«L’Oms esorta tutti gli Stati membri, le istituzioni finanziarie internazionali, le iniziative sanitarie globali e i partner a investire nella preparazione del personale sanitario, nell’istruzione e nell’apprendimento per gestire la pandemia, mantenere i servizi sanitari e prepararsi per un vaccino contro Covid-19».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaiolo delle scimmie, cresce emergenza e ora 1 italiano su 3 lo teme
L'Oms ha dichiarato che il vaiolo delle scimmie è un'emergenza sanitaria globale. Sono stati registrati 17mila casi in 70 paesi. l'Italia è fra i 10 paesi più colpiti e forse per questo 1 italiano su 3 ammette di avere paura
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Obesità in Europa al 59% negli adulti. Chianelli (AME): «Non è una questione di volontà, è una malattia e va curata»
Secondo l’ultimo Rapporto europeo sull'obesità regionale dell'OMS 2022 l'obesità ha raggiunto "proporzioni epidemiche" in Europa. L'organizzazione mondiale della sanità, dopo la presentazione del suo ultimo report mostra che la malattia sta causando 200.000 casi di cancro e 1,2 milioni di decessi all'anno
di Stefano Piazza
Telecamere e istruttori antiviolenza: Regioni corrono ai ripari contro le aggressioni ai sanitari
Nel post Covid impennata di aggressioni fisiche (+40%) e verbali (+90%). Il Veneto formerà 90 istruttori per diffondere la conoscenza del fenomeno e le strategie utili per affrontarlo. In Lombardia le ambulanze saranno dotate di telecamere e un operatore sanitario avrà la bodycam. De Corato (assessore sicurezza) «Strumenti utili per il forte valore dissuasivo che possono avere in caso di azioni violente e atti vandalici»
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 agosto, sono 582.020.558 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.412.807 i decessi. Ad oggi, oltre 11,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale