Mondo 7 Febbraio 2019

Morbillo, OMS: «Nel 2018 record di casi in Europa. Oltre 82mila contagi e 72 morti»

Nei 53 Paesi della regione aumentano anche le coperture vaccinali, ma i gap esistenti a livello locale lasciano le porte aperte al virus. I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Immagine articolo

Le percentuali di bambini europei vaccinati contro il morbillo non sono mai state così alte. Al contempo, non ci sono mai stati tanti casi di morbillo quanti quelli registrati nel 2018 (82.596 in 47 dei 53 Paesi della regione europea dell’OMS), che hanno causato la morte di 72 persone. Numeri che triplicano quelli registrati nel 2017 e che sono superiori di 15 volte rispetto a quelli del 2016.

Sono i dati pubblicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ad evidenziare questa contraddizione, dovuta ai risultati non omogenei ottenuti nei vari Paesi della regione per quanto riguarda l’immunizzazione. «L’aumento dei casi di morbillo – si legge in una nota – si è verificata nonostante nel 2017 si fosse registrata la copertura più alta mai registrata per la seconda dose di vaccino (90%), mentre la prima dose è stata somministrata quasi al 95% dei bambini. Tuttavia – continua l’OMS – i progressi della regione, basati sui dati raccolti dai singoli Paesi, possono mascherare dei gap esistenti a livello nazionale, difficilmente registrati prima della nascita del focolaio».

«Dal quadro emerso – dichiara Zsuzsanna Jakab, direttrice dell’OMS Europa – è chiaro che questo ritmo di crescita delle coperture vaccinali non sarà sufficiente per fermare la circolazione del morbillo. I gap esistenti a livello locale lasciano ancora le porte aperte al virus. E non possiamo avere popolazioni più in salute, come promesso dall’OMS, se non lavoriamo anche sui territori. Dobbiamo fare di più e meglio – conclude – per proteggere ogni singola persona dalle malattie facilmente prevenibili».

LEGGI ANCHE: UNIVAX DAY. I PIU GIOVANI NON CASCANO NELLE FAKE NEWS SUI VACCINI. DUSE (SIICA): «MESSAGGI DI SPERANZA PER IL FUTURO»

Articoli correlati
Piano vaccinale, Trizzino (M5S): «Bisogna sensibilizzare popolazione, livello di copertura deve restare alto. Mia battaglia è a difesa della vita»
Il medico e deputato della commissione Affari Sociali: «Le vaccinazioni obbligatorie sono l’unico modo per mantenere un livello di attenzione elevato ed evitare nuove epidemie come quella newyorkese»
di Isabella Faggiano
Epatite C, Galli (Simit): «Oggi terapie hanno successo nel 97-98% dei casi. Ma malattia è subdola, serve piano per far emergere il sommerso»
L’Italia è al top nelle cure con quasi 180mila pazienti trattati, ma nel 2019 si esaurirà il fondo destinato ai farmaci innovativi. Il Presidente della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, è intervenuto al convegno sul tema in Senato: «Non è una malattia soltanto del fegato, in qualche modo favorisce la possibilità che compaia il diabete e diminuisca efficienza dell’apparato cardiovascolare»
Epidemia morbillo a New York, parla il direttore dell’Istituto USA malattie infettive: «No ad esenzione vaccini per ragioni ‘filosofiche’»
ESCLUSIVA | Le interviste di Sanità Informazione al NYC Department of Health e al direttore del National Institute for Allergy and Infectious Diseases Anthony Fauci, che dichiara: «Il morbillo è una malattia molto pericolosa. Prima del vaccino causava la morte di 2-3 milioni di persone l’anno in tutto il mondo. Le autorità devono far capire meglio alla popolazione che i vaccini sono sicuri ed efficaci in modo che si sottoponga volontariamente alla profilassi»
Allarme morbillo a New York, 285 i casi in città. Dichiarato lo stato d’emergenza sanitaria
Il timore è che l'epidemia, partita da Brooklyn, possa diffondersi al resto della metropoli. Il sindaco De Blasio ha scelto la linea dura. «Il vaccino contro il morbillo funziona - l'appello del sindaco - è sicuro, è efficace e salva la vita»
Vaccini, Zingaretti: «Proposta di legge nel Lazio per tutelare e garantire accesso scolastico a bambini immunodepressi»
Il Presidente della Regione: «E’ una questione di civiltà. La proposta di Legge passa ora all’esame del Consiglio regionale per l’approvazione definitiva». «Raggiunto risultato straordinario in coperture vaccinali, ora mantenere alta attenzione a tutela della salute dei più piccoli» precisa l'Assessore D’Amato
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Equivalenza titoli, TAR Lazio accoglie ricorso ANEP. L’avvocato Croce (Consulcesi & Partners): «Risultato apre strada anche alle altre figure»

Questo provvedimento impone l’avvio di iniziative dirette a far sì che si proceda all’individuazione dei criteri e delle modalità per il riconoscimento dell’equivalenza dei titoli conseguiti c...
Lavoro

Massofisioterapisti e fisioterapisti: uguali o diversi? La posizione di Beux (TSRM e PSTRP)

Alessandro Beux (TSRM e PSTRP): «Iscrizione solo per quelli che hanno conseguito titolo prima 1999»
Salute

Ecco la verità sugli integratori: business o vera salute? Facciamo chiarezza con Alessandro Mugelli (Presidente Società Italiana Farmacologia)

Cosa c’è dietro al boom inarrestabile e miliardario degli integratori alimentari? «Con uno stile di vita corretto ed un’alimentazione varia e completa non c’è nessun motivo di usare integrato...