Meteo 24 Gennaio 2019

Palermo, rinnovate e digitalizzate le sale operatorie dell’ospedale Giglio di Cefalù

Un investimento di risorse pari a circa un milione di euro e un intervento durato un mese. «È stato fatto un ulteriore passo avanti – afferma il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – per una sanità 4.0. Lavoriamo per realizzare un ospedale pronto a competere con le migliori realtà siciliane». Le novità? «Nelle sale operatorie […]

Un investimento di risorse pari a circa un milione di euro e un intervento durato un mese. «È stato fatto un ulteriore passo avanti – afferma il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – per una sanità 4.0. Lavoriamo per realizzare un ospedale pronto a competere con le migliori realtà siciliane».

Le novità? «Nelle sale operatorie è stato sostituito il pavimento in linoleum – prosegue il presidente – rifatti gli impianti idrici ed elettrici, rinnovati i tavoli operatori, aggiornata una colonna endoscopica e avviato anche l’aggiornamento tecnologico dello strumentario chirurgico con l’acquisizione dei nuovi ‘ferri’». Inoltre, una recovery room, sala di risveglio e controllo post operatorio, con due postazioni, che «ci consentirà di seguire il paziente sino al risveglio all’interno dell’area operatoria – ha spiegato il responsabile della rianimazione e terapia intensiva, Giovanni Malta – ma anche di velocizzare la sanificazione per gli interventi successivi«.

Le quattro sale operatorie sono state dotate di monitor touch collegati al sistema di trasmissione e archiviazione delle immagini dell’istituto: in questo modo il chirurgo potrà accedere, in tempo reale, a video tac, risonanze o qualsiasi esame che riguarda il paziente. Modernizzata anche la centrale di sterilizzazione con i nuovi impianti di osmosi e l’addolcitore, tre autoclavi a vapore (sterilizzatrici) e due lava-strumenti e rinnovato il sistema di tracciabilità e rintracciabilità di tutti gli strumenti all’ingresso e all’uscita della sala operatoria.

Articoli correlati
A scuola di HTA: si apre a Torino il corso Sifo per farmacisti ospedalieri
L’Health Technology Assessment (HTA) è quell’approccio multidimensionale e multidisciplinare per l’analisi delle implicazioni medico-cliniche, sociali, organizzative, economiche, etiche e legali di una tecnologia attraverso la valutazione di più dimensioni quali l’efficacia, la sicurezza, i costi, l’impatto sociale e organizzativo. Questo approccio all’interno dei sistemi sanitari valuta gli effetti reali e/o potenziali della tecnologia durante tutto […]
Human Technopole pronto nel 2024. Mattaj (direttore) : «Permetterà all’Italia di diventare un paese più competitivo nella ricerca biomedica»
Human Technopole è un centro di ricerca scientifico dedicato alle scienze della vita dotato delle tecnologie più avanzate al mondo e sopratutto di mezzi che non ha nessuno: quasi un miliardo di euro, secondo la Legge di Bilancio 2017, direttamente dalle tasche dello Stato, dal 2016 al 2024 quando dovrebbe essere completato (per un totale […]
Firenze, l’immaginazione guidata al Meyer riduce ansia e stress nei bambini
Le tecniche di immaginazione guidata aiutano, nei bambini, a diminuire l’ansia pre e post operatoria. È quanto dimostra uno studio dell’ospedale pediatrico fiorentino delle psicologhe del servizio di Psicologia dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze in collaborazione con il Servizio di Terapia del dolore e Cure Palliative e da poco pubblicato su “European Journal of Pediatrics”. […]
Presentata a Roma l’iniziativa “Ospedale amico delle donne migranti – la salute non ha etnia”
Realizzare modelli e strumenti di inclusione sociale ed economica. Questo è l’obiettivo del progetto “Ospedale amico delle donne migranti – la salute non ha etnia” realizzato in collaborazione dalla ASL Roma 1 e da Fondazione TIM, che sostiene progetti che valorizzano il ruolo delle nuove tecnologie insieme a capacità di gestione ed efficienza, per realizzare […]
Brindisi, con la telemedicina si riducono i ricoveri dei malati cronici
Un ospedale di comunità gestito da infermieri e medici di base attraverso la telemedicina con apparecchi per rilevare anche a domicilio battito del cuore, ossigeno nel sangue e temperatura. Si tratta del progetto ‘Telehomecare’, attivato dal 2015 dall’Asl di Brindisi a Ceglie Messapica per seguire i malati cronici. L’iniziativa è stata inserita nelle buone pratiche […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...