Lavoro 29 Gennaio 2020

Violenza negli ospedali: l’OMCeO Milano lancia un grido d’allarme. Rossi: «Emergenza autentica»

Al dibattito sul pericoloso fenomeno, in programma sabato 1 febbraio a Palazzo Marino a Milano, parteciperà la Federazione dei Medici e degli Odontoiatri (FNOMCeO) e l’ex Prefetto Francesco Paolo Tronca che dichiara: «I medici e gli operatori sanitari hanno necessità di svolgere il proprio lavoro in un clima disteso»

Immagine articolo

Emergenza sanità in corsia: sono 1.704 le aggressioni, registrate negli ultimi tre anni, ai danni dei camici bianchi nell’Area Metropolitana di Milano.

Numeri che dimostrano come il tema delle violenze in corsia contro i medici sia di dirimente importanza, tanto da essere oggetto di un dibattito, organizzato dall’Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri di Milano, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano, durante il quale interverrà anche l’ex Prefetto Francesco Paolo Tronca.

«Si tratta di un’emergenza autentica: i dati sono infatti arrotondati per difetto poiché non esiste una vera e propria contabilità di tale fenomeno – afferma Roberto Carlo Rossi, Presidente dell’OMCeO di Milano – . Come rispondiamo a questo pericoloso fenomeno? Innanzitutto come Ordine dotiamo tutti i medici degli strumenti e delle competenze necessarie per affrontare tali situazioni critiche, anche attraverso questo incontro in cui si alterneranno voci autorevoli del panorama medico sanitario nazionale. È inoltre altrettanto importante sottolineare – prosegue Rossi – come parallelamente alla formazione della classe medica debba necessariamente prendere avvio l’adeguamento legislativo a tutela di tutti gli operatori socio sanitari».

LEGGI ANCHE: CAMPAGNA NURSING UP #NOVIOLENZASUGLINFERMIERI: L’APPELLO DI EVA GRIMALDI

Al dibattito, in programma per sabato prossimo (1 febbraio 2020) a Palazzo Marino (Sala Alessi, Piazza della Scala 2, Milano), dalle 8.30 alle 13.45, parteciperà anche Federazione dei Medici e degli Odontoiatri (FNOMCeO) nella figura del suo Segretario, il  Dottor Roberto Monaco. L’incontro si articolerà in due momenti: un primo focus moderato da Paola D’Amico del Corriere della Sera, più tecnico e analitico, seguito da una tavola rotonda moderata da Alessandro Galimberti, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Milano, dal titolo “Le soluzioni per il cambiamento”.

LEGGI ANCHE: AGGRESSIONI, FNOMCEO IN AUDIZIONE ALLA CAMERA: «APPLICARE PROCEDIBILITÀ D’UFFICIO»

L’ex Prefetto Francesco Paolo Tronca afferma: «I medici e gli operatori sanitari hanno necessità di svolgere il proprio lavoro in un clima disteso e di lavorare nelle migliori condizioni possibili. Sicurezza e fiducia sono le chiavi per valorizzare il rapporto medico-paziente che è alla base del percorso di cure su cui poggia il nostro Ssn».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Anelli (Fnomceo): «Le mascherine arrivate agli Ordini non sono per uso sanitario»
«Abbiamo contattato la Protezione Civile, ci ha confermato che il materiale non era conforme a quello ordinato – precisa Anelli -. Ho avvisato i Presidenti degli Ordini affinché fermassero le procedure. Ci attendiamo che a breve si possa rimediare e che i medici possano contare finalmente su dispositivi idonei e adeguati all’esposizione professionale»
Coronavirus, Magi (OMCeO Roma): «Nella Capitale situazione stabile. Partito il camper per assicurare l’assistenza sul territorio»
«Con l'unità mobile dell'Ordine dei medici cerchiamo di non ripetere l'errore che è stato fatto al Nord. A Nerola, centro focolaio, facciamo tamponi e test rapidi e se coincidono possiamo estenderli a tutti». Così il presidente Magi, che aggiunge: «Accelerare i tamponi ai medici per lavorare in sicurezza»
Aggressioni, Cifaldi (Cisl medici Lazio): «Sono tornate ben prima di quanto ci aspettassimo»
Lavorano in condizioni difficili, molti  di loro sono stati contagiati dal Covid-19, alcuni sono deceduti. Ma il rischio per i camici bianchi è passare da eroi a carnefici. Si parla, infatti, delle prime denunce e azioni giudiziarie. LEGGI ANCHE: «BUONA FORTUNA A TUTTI NOI, MEDICI E OPERATORI SANITARI» «Il declino della professione medica – spiega in […]
Coronavirus, arrivano i medici albanesi. Il Primo Ministro Edi Rama: «L’Italia ha bisogno di noi»
Il discorso di Edi Rama prima della partenza per Bergamo: «Noi non siamo ricchi, ma nemmeno privi di memoria, non ci possiamo permettere di non dimostrare all’Italia che gli albanesi e l’Albania non abbandonano mai l’amico in difficoltà». Ad attenderli a Roma il ministro degli Esteri Luigi di Maio: «Grazie Tirana»
Contagi tra medici, Fadoi: «Subito i test e studio su personale». Aderiscono all’appello associazioni e società scientifiche
«Il bollettino quotidiano degli operatori sanitari contagiati dal virus SARS -Cov-2 cresce ogni giorno – si legge nel comunicato della Fadoi, Federazione dei medici internisti – . Solo ieri l’Istituto superiore di sanità ha registrato oltre 6.400 casi e la Fnomceo segnalava tra il personale medico ben 41 decessi». «E negli ultimi giorni – continua […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 aprile, sono 1.120.752 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 58.982 i decessi e 227.019 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA   Bolletti...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...