Lavoro 6 Luglio 2021 16:44

Sei in regola con i contributi Enpam? Le Quote e i riscatti previsti

Differenze tra Quota A e B per i liberi professionisti, i contributi degli studenti e le eventualità di riscatto. Riepiloghiamo i contributi previdenziali della Fondazione Enpam per medici e odontoiatri

Sei in regola con i contributi Enpam? Le Quote e i riscatti previsti

È necessario tenere traccia con precisione dei contributi da versare. Come ci si regola con quelli previdenziali da versare alla Fondazione Enpam? Ricordando che tutti i contributi previdenziali sono deducibili per intero dall’imponibile fiscale e che, con Enpam, si possono pagare con addebito diretto su conto corrente bancario o tramite bollettini Mav. Vediamo quali.

Quota A

I contributi di Quota A sono dovuti dal mese successivo all’iscrizione all’albo e fino al compimento dell’età per la pensione. Si possono pagare in un’unica soluzione o in quattro rate (senza interessi), cui va aggiunto il contributo maternità, adozione e aborto di 44,55 euro. Gli importi del 2021 prevedono:

  • € 117,06 all’anno per gli studenti;
  • € 234,11 all’anno fino a 30 anni di età;
  • € 852,74 all’anno dal compimento dei 35 fino ai 40 anni;
  • € 1574,86 all’anno dal compimento dei 40 anni fino all’età del pensionamento di Quota A;
  • € 852,74 all’anno per gli iscritti oltre i 40 anni ammessi a contribuzione ridotta (a questa categoria appartengono solo gli iscritti che hanno presentato la scelta prima del 31 dicembre 1989. Dal 1990 non esiste più la possibilità di chiedere la contribuzione ridotta).

Come avevamo già ricordato, anche gli studenti di Medicina e Odontoiatria possono scegliere di iscriversi a Enpam e versare i contributi di Quota A, subito o al momento dell’abilitazione. Il calcolo è di 115,33 euro l’anno: la metà della fascia prevista per gli iscritti con meno di 30 anni.

Quota B

Per i liberi professionisti il reddito è coperto dai contributi previdenziali di Quota A per chi ha avuto un reddito fino a 4.308,41 euro e ha meno di 40 anni. Oppure per chi ha più di 40 anni e non oltre 7.956,87 euro di reddito. Tutti gli altri devono pagare i contributi di Quota B con il modello D.

Anche in questo caso si può scegliere di estinguere la somma per intero oppure di usufruire delle rate. Sul reddito l’aliquota prevista è del 19,50% fino a 103.055,00 euro. Per tutti gli importi residui si versa l’1%.

Riscatti

C’è inoltre la possibilità di usufruire dei riscatti per far valere per la pensione i periodi non coperti da contribuzione. Si può fare la domanda senza che sia vincolante, una volta ricevuto il responso si può decidere se accettare oppure rifiutare. Anche i contribuiti volontari da riscatto sono deducibili per intero dalle tasse.

Può chiedere il riscatto chi:

  • non ha compiuto l’età per la pensione al momento in cui presenta la domanda;
  • ha maturato un’anzianità contributiva al fondo non inferiore a 10 anni;
  • è in regola con il pagamento di altri riscatti in corso;
  • non ha fatto domanda di pensione d’inabilità assoluta permanente;
  • non ha rinunciato da meno di 2 anni allo stesso riscatto.

Tra i periodi che si possono riscattare: il corso di laurea, il corso di specializzazione entro il 2006, il corso di formazione in medicina generale entro il 4 novembre 2010, il servizio civile o militare, i periodi precontributivi tra l’iscrizione all’albo e il 1 gennaio 1990 per i medici chirurghi oppure gennaio 1995 per i laureati in odontoiatria, periodo di sospensione dell’attività convenzionata e periodi liquidati.

Visualizzare i contributi

Per visualizzare i propri contributi con le gestioni Enpam si possono scaricare i prospetti di riepilogo direttamente dall’area riservata o dall’app Enpam. Si aggiornano quando i pagamenti arrivano alla banca della Fondazione.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Enpam, per medici e dentisti via libera a domande per esonero contributi
L'Enpam avvia la procedura online per ricercare medici e odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero dei contributi previdenziali
Pensioni, ecco come fare richiesta per aumentare l’importo
MMG, pediatri di libera scelta e specialisti possono chiedere un incremento di aliquota ai fini pensionistici. C’è tempo fino al 31 gennaio 2020 per presentare la domanda alla Asl
Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»
Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi prende 4mila euro non è un ladro...». L'ex ministro del Lavoro Maurizio Sacconi: «La strada giusta è quella del prelievo di solidarietà»
Tasse e contributi, come non sbagliare la dichiarazione. La guida completa alla compilazione del Modello D
Entro il 31 luglio i camici bianchi che hanno svolto attività libero professionale nel 2017 devono compilare nell’area riservata Enpam il Modello D. Ecco come scegliere le aliquote, come calcolare il reddito da dichiarare e chi è esonerato
Retribuzione, Irpef, contributi e assicurazione: ecco quanto perdono gli MMG in formazione. E scattano i ricorsi
La mappa delle disparità di trattamento che gli MMG subiscono da 25 anni nella specializzazione. Scattata un'azione legale collettiva per ottenere rimborsi fino a 150mila euro
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 2 agosto, sono 198.335.925 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.224.492 i decessi. Ad oggi, oltre 4.11 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva