Lavoro 4 Luglio 2019 12:36

ACN medicina fiscale, Petrone (Segretario settore Inps-Fimmg): «Puntiamo alla fidelizzazione del medico con l’Inps»

Importanti novità riguardanti i medici fiscali sono emerse dall’incontro tra i vertici dell’Istituto e i sindacati per la stipula del primo ACN per la medicina fiscale convenzionata Inps. «Siamo soddisfatti, l’Inps ha accettato tutte le richieste di tutela che chiederemo anche per quel dovrà essere in tempi brevissimi l’ACN per i Medici Convenzionati Esterni» così Alfredo Petrone

ACN medicina fiscale, Petrone (Segretario settore Inps-Fimmg): «Puntiamo alla fidelizzazione del medico con l’Inps»

Oggi in Inps, oltre ai dipendenti, lavorano medici fiscali e medici convenzionati esterni come libero professionisti. Due categorie di professionisti che oggi lavorano con forme contrattuali anomale in assenza di tutele.  Abbiamo incontrato il Segretario nazionale del settore Inps-Fimmg, Alfredo Petrone, a margine di un corso per i medici liberi professionisti organizzato all’Enpam. Il convegno è stato «un modo per avvicinare e far conoscere l’Enpam ai medici liberi professionisti e informarli su quali sono le tutele che li riguardano in materia di previdenza e assistenza» ci ha spiegato il segretario.

«Attualmente – ha sostenuto Alfredo Petrone a Sanità Informazione – in Inps lavorano circa 3000 medici di cui solo 400 dipendenti e circa 2600 liberi professionisti. Precisamente, 1200 medici fiscali – addetti al controllo dello stato di salute dei lavoratori – e 1400 medici convenzionati esterni– sono i medici che operano nelle commissioni di invalidità -. Questi ultimi professionisti, hanno gli stessi compiti dei dipendenti, con alti profili di subordinazione, ma lavorano in un regime libero professionale con contratti annuali attualmente molto precari».

Secondo Pasquale Tridico, Presidente dell’Istituto nazionale della previdenza sociale, è necessario ricostituire un polo medico Inps. Il Segretario Petrone ha chiarito la motivazione: «I compiti istituzionali di questi medici sono molto delicati: gestiscono circa 50 miliardi di spesa annuale, assieme ai dipendenti, per previdenza e assistenza. Sono compiti che richiedono un’alta fiducia, competenza e anche un alto grado di subordinazione. Quindi, il presidente Inps pensa quello che pensiamo noi: ossia che questi medici debbano avere un contratto fidelizzante a tempo pieno con una convenzione, con le stesse tutele presenti nelle convenzioni del SSN».

LEGGI ANCHE: REPERIBILITÀ, AGGRESSIONI, INCERTEZZA: LA DIFFICILE VITA DEL MEDICO FISCALE “RIDER” DELLA SANITÀ

In merito a questo, nelle ultime settimane è ripartita la trattativa trai vertici dell’Istituto e i sindacati rappresentativi della categoria per la stipula del primo Accordo Collettivo Nazionale per la medicina fiscale.

Importanti novità riguardanti i medici fiscali sono emerse dall’incontro di ieri. Raggiunto telefonicamente, il segretario Petrone ha così commentato l’esito della riunione: «Esprimiamo soddisfazione per i risultati osservati al tavolo della trattativa tra INPS e OO.SS. per la stipula dell’ACN della medicina fiscale convenzionata INPS. L’Istituto ha recepito e ha acconsentito a tutte le richieste di tutela avanzate dai Sindacati: Ferie, Malattia, Gravidanza, Diritti Sindacali, Premio di collaborazione, Premio di fine Rapporto, Accesso al fondo della Medicina Convenzionata ENPAM. Nelle prossime settimane si ridefinirà la parte normativa dell’articolato e si passerà alla valutazione dei compensi. Abbiamo anche già chiesto l’apertura di un tavolo dedicato ai medici convenzionati esterni. Pari tutele, infatti – ha concluso Petrone – dovranno essere previste anche per questa categoria di professionisti che lavorano da oltre 10 anni in Inps con mortificanti contratti di durata annuale».

Articoli correlati
Emergenza Covid e medici vaccinatori, in quali casi scatta lo stop alla pensione?
Sul banco degli imputati l’articolo 3 bis del Dl 2 del 2021: chi ha stipulato un incarico ai sensi di questa norma rischia di vedersi bloccata la pensione. Pulci (ENPAM): «Molte persone hanno dato disponibilità sulla base di un contesto normativo in cui non c’era nessuna penalizzazione». De Matteis (SMI): «Molti si tireranno indietro, regole assurde»
Medicina di famiglia, tra presente e futuro i nodi da sciogliere per una sanità migliore
La pandemia ha evidenziato l’ovvio: la branca meno valorizzata è quella di cui avremo sempre più bisogno. Tra riforme sbandierate e finanziamenti arenati c’è necessità di rinnovare, per i mmg ma soprattutto per il bene della comunità
Campania Digital Summit, così cambia (in meglio) la sanità regionale
Dal cambio di passo segnato dall’avvento della piattaforma unica ai big data per prevedere l’impatto della pandemia: ecco come la Campania sta rimontando uno storico gap
CIMO-FESMED: «98% di Aziende sanitarie non hanno applicato contratto. Medici penalizzati e con condizioni di 15 anni fa»
La Federazione: «Bene patto per lavoro e coesione sociale, ma in sanità servono tempi certi per contrattazione decentrata»
Come capire se un medico riceve (o riceverà) la giusta pensione
È possibile che un professionista sanitario che non esercita più riceva una pensione più bassa di quanto gli spetterebbe. Errori nelle pratiche amministrative possono portare ad una rata mensile sensibilmente meno corposa di quanto maturato. Abbiamo parlato con Francesco Russo, amministratore Con.Ser.Imp srl, studio associato a Consulcesi & Partners, per capire cosa deve fare un medico per farsi restituire quanto ingiustamente tolto
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 13 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...