Lavoro 15 Giugno 2020

Ex specializzandi, Siclari (Commissione Igiene e Sanità): «Collaboriamo con maggioranza per soluzione definitiva»

A Sanità Informazione le parole di uno dei firmatari dei nuovi Ddl presentati a Palazzo Madama per dare una risposta concreta ad una questione che si trascina da diversi anni

Tra i firmatari dei nuovi Ddl (l’Atto Senato 1802 e 1803) presentati di recente a Palazzo Madama dalla senatrice Maria Rizzotti, relativi alla questione ex specializzandi, c’è anche il senatore Marco Siclari, membro della Commissione Igiene e Sanità.

Un tema, quello delle borse di studio non correttamente corrisposte ai medici che frequentavano una scuola post-laurea tra il 1978 e il 2006, che il Senatore conosce molto bene: «Agli inizi del 2000 – spiega ai nostri microfoni – ero nel Senato accademico dell’Università Tor Vergata di Roma e, all’epoca, ho promosso il primo concorso nazionale 2001-2002, coinvolgendo più di 500 colleghi specializzati che rientravano negli anni in cui non sono stati riconosciuti, in aggiunta allo stipendio, i diritti relativi alla maternità e ai contributi previdenziali. In quella situazione unimmo la sanità – spiega –, almeno la parte più giovane dei colleghi dell’epoca, per fare un ricorso che chiedeva il riconoscimento dei diritti che non erano stati garantiti».

LEGGI ANCHE: ACCORDO TRANSATTIVO EX SPECIALIZZANDI, I SENATORI COFIRMATARI DEI DDL: «MAI COME ORA SI PUÒ DARE RISPOSTA TRASVERSALE AI MEDICI»

Da allora, la battaglia è continuata anche nelle aule della politica: «Oggi, per evitare che la questione possa continuare ad interessare i tribunali italiani, già intasati da sentenze che si aggiungono ogni giorno, abbiamo pensato di dare vita a due Disegni di legge che ci permettano di superare e ridurre notevolmente i tempi della giustizia per arrivare, finalmente, al riconoscimento di quel che non è stato riconosciuto all’epoca».

Un messaggio importante da dare alla sanità e ai professionisti che proprio in questi ultimi mesi sono stati impegnati nella dura lotta al coronavirus: «I medici – spiega il senatore Siclari – sono stati i veri soldati di questa guerra, insieme agli operatori sanitari e a tutti coloro che sono scesi in campo per ridurre al massimo la gravità di questa emergenza. Per questo – conclude –, anche se siamo all’opposizione il nostro impegno è massimo e speriamo di arrivare ad un risultato condiviso con la maggioranza, in modo tale da approvare definitivamente questi Ddl».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

 

Articoli correlati
Ex specializzandi, lo Stato paga altri 18 milioni. Il racconto della vicenda dagli inizi ad oggi
Continuano le sentenze in favore dei camici bianchi che non hanno ricevuto il corretto trattamento economico durante la scuola post-laurea. Online un reportage esclusivo che racconta ciò che è successo in questi anni, dal ritardo con cui lo Stato italiano si è adeguato alle direttive europee agli ultimi Ddl presentati in Senato
Ex specializzandi, raffica di sentenze: Stato condannato a pagare altri 18 milioni
Con le ultime vittorie salgono ad otto le pronunce positive da gennaio nonostante lo stop imposto dal Covid-19. Tortorella (Presidente Consulcesi): «Tribunali e Corti continuano a sanare ingiustizia. Impegno politico bipartisan su Ddl per l’accordo conferma volontà politica di trovare soluzione ma il provvedimento va migliorato»
Ddl ex specializzandi, il senatore Zaffini: «Lo Stato dimostri di essere Stato»
Tra i 28 firmatari dei Disegni di legge che prevedono una soluzione transattiva alla vicenda degli ex specializzandi, il senatore auspica un'approvazione rapida dei testi
Ddl ex specializzandi, indennizzi solo a chi ha fatto ricorso. Consulcesi: «Tutelare il diritto con le azioni legali»
Il sì bipartisan accelera l’iter per l’accordo transattivo. Anche la FNOMCeO appoggia l’iniziativa parlamentare per i medici specialisti 78-2006. La dottrina conferma il diritto con la pubblicazione del professor Sergio Di Amato sulla rivista della “School of law” della Luiss
Ex specializzandi, anche la FNOMCeO appoggia i Ddl per la transazione
Il presidente Anelli: «Invitiamo ad approvare i provvedimenti e a individuare le risorse necessarie per chiudere l’annosa questione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...