Lavoro 14 Febbraio 2020

Contenzioso legale, Cisterna (Tribunale di Roma): «Trend in aumento, nel 98% dei casi si ricorre ad ATP»

Intervista al Presidente della XIII Sezione Civile Tribunale di Roma: «La Legge Gelli ha introdotto processi più veloci e la gente ha più fiducia in una risposta rapida»

Immagine articolo

Richieste di risarcimento in aumento, procedure ATP (Accertamento Tecnico Preventivo) in vertiginoso aumento, mediazione praticamente accantonata. È questa la situazione attuale post Legge Gelli per quanto riguarda il contenzioso medico-paziente. L’ATP è un procedimento cautelare che serve a stabilire le cause tecniche e oggettive che hanno provocato un vizio. Ne abbiamo parlato con Alberto Cisterna, Presidente della XIII Sezione Civile Tribunale di Roma.

LEGGI ANCHE: LEGGE 24/2017, GELLI: «IN CASO DI CONTENZIOSO, MAGISTRATO TUTELA PROFESSIONISTA FORMATO E PREPARATO»

Presidente Cisterna, negli ultimi anni il contenzioso è in aumento o in diminuzione?

«Il contenzioso è in aumento anche perché man mano che si prende consapevolezza di strumenti più agili, come quelli introdotti dalla Legge Gelli, è normale che aumenti l’accesso alla domanda di giustizia. Nello specifico, è stato introdotto un processo più celere. Per questo la gente ha più fiducia in una risposta rapida».

E le procedure ATP, anche queste sono in aumento?

«Quelle sì, in maniera vertiginosa. L’Accertamento Tecnico Preventivo è lo strumento principe che la legge ha voluto. Ovviamente tutti ricorrono a questo strumento prima di intraprendere il giudizio di merito».

E per quanto riguarda la mediazione?

«È uno strumento molto marginale, anche perché non dà un risultato affidabile come quello dell’ATP, che invece consegna una consulenza redatta da consulenti nominati dal giudice stesso, quindi molto credibile e molto attendibile».

Quindi è vero che, sostanzialmente, la si sta eliminando?

«In questo settore il ricorso alla mediazione è in ribasso perché ha una concorrenza insuperabile, quella dell’ATP».

Prevedete dunque che in un prossimo futuro si ricorrerà solo all’ATP?

«Di fatto è già così, si ricorre solo all’ATP, almeno nel 98% dei casi».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
A Roma una denuncia penale al giorno per i medici. Accertamenti tecnici preventivi in aumento
Mediazione verso il tramonto. Raffaele La Russa, Professore di Medicina Legale dell’Università La Sapienza di Roma: «Task force Consulcesi&Partners una risposta davvero completa ed affidabile per tutti i professionisti della sanità»
Risk management, gli esperti riuniti in Sapienza: «Serve approccio uniforme sul territorio»
Il professor Fineschi: «Una valutazione dell'operato dei medici 'peer review' servirà al giudice per assumere la decisione più giusta e corretta rispetto al caso incriminato»
Legge Gelli: a che punto siamo? Siciliano (Tribunale Milano): «Medici da tutelare»
Troppe denunce nei confronti dei camici bianchi. Per il procuratore Tiziana Siciliano occorre incidere sulle cause ingiustificate e pretestuose finalizzate al risarcimento. Rossi (OMCeO Milano): «Non archiviato solo l’8% delle denunce, e di queste molte si concludono con l’assoluzione in sede penale»
di Federica Bosco
Ex specializzandi, OMCeO Roma plaude a nuovi rimborsi. Magi: «Diritti riconosciuti sono buona notizia. Ora serve alleanza medici-pazienti»
Il Presidente dell’Ordine dei medici più grande d’Europa ha partecipato alla cerimonia di consegna dei risarcimenti ai camici bianchi ex specializzandi tutelati da Consulcesi. «Oggi è una bella giornata. I singoli cittadini da soli sono sempre la parte più debole, per questo difenderli è importante. Ora bisogna fare in modo che cittadini e medici ritornino ad avere quel rapporto che avevano una volta»
38° Congresso Acoi, Marini: «Chirurgia sta morendo, serve riforma della formazione»
A Matera il congresso dell’Associazione chirurghi medico ospedalieri. Il ministro Grillo: «Bisogna cambiare la formazione post laurea dei medici che aiuti ad avere un sistema più fluido, come nel resto d'Europa». Presentato il libro "Scienza, Carità, Arte negli antichi Ospedali d'Italia”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 aprile, sono 1.120.752 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 58.982 i decessi e 227.019 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA   Bolletti...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...