Lavoro 18 Novembre 2019

A Trieste aggressione al 118, Mazzacane (Cisl Lombardia): «Interventi rieducativi in ospedale per aggressori»

Ancora un caso di violenza contro gli operatori sanitari nei giorni scorsi a Trieste ai danni degli operatori del 118. Immediata la risposta dei sindacati: ecco la proposta di CISL medici Lombardia per contrastare il fenomeno

di Federica Bosco
Immagine articolo

Dei 4000 casi di violenza registrati sul luogo di lavoro in media in un anno, più di 1200 riguardano operatori sanitari, 2 su 3 contro donne, l’ultima nei giorni scorsi a Trieste ai danni degli operatori del 118. La risposta dei sindacati è stata immediata: la segreteria FSI-USAE di Trieste ha messo a disposizione ogni forma di assistenza e di tutela per gli operatori aggrediti, mentre da CISL medici Lombardia arriva una proposta per contrastare il fenomeno.

«Servirebbe un ruolo educativo da parte dei medici verso quelle persone particolarmente aggressive ed esasperate – commenta Danilo Mazzacane, segretario regionale Cisl medici Lombardia – . Il pugno di ferro forse non è confacente alla situazione, pertanto, prendendo spunto dalla scuola, sarebbe opportuno un intervento rieducativo in un fenomeno sociale che è assurdo. Il cittadino, in quanto persona, ha bisogno del medico per comunicare non soltanto i problemi di natura organica, ma anche la ricaduta psicologica che può avere la malattia. Forse, portare gli aggressori negli istituti sanitari per espiare la pena, può diventare un deterrente. Come Cisl Lombardia – lancia una proposta Mazzacane – abbiamo ideato lo spazio Etico, un luogo per affrontare queste situazioni, dal burnout, alle problematiche delle malattie mentali, cercando anche di rendere partecipi le associazioni dei pazienti e offrendo uno sportello di sostegno per coloro che sono in difficoltà».

Articoli correlati
Rapporto Inail, Cisl medici Lazio: «Tavolo di confronto per evitare le criticità della passata primavera»
«Dall’ottavo rapporto INAIL,  pubblicato il 21 settembre 2020, risulta che al 31 agosto sono stati denunciati in Italia 52.209 contagi sul lavoro da Covid-19, di cui 303 con esito mortale. Così in un comunicato il dott. Luciano Cifaldi segretario generale della Cisl Medici Lazio. «Nel Lazio i casi denunciati sono stati 1601 come risulta dalle […]
Contenziosi, aggressioni e assicurazioni: l’importanza della tutela legale in sanità
Mellacina (Cisl Medici Lazio): «I contenziosi sono in aumento, fondamentale tutela legale»
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
Oculista minacciato di morte a Siracusa, solidarietà da Cisl Medici Lazio
“Sei vicino alla morte. Rip”. Queste le parole scritte con della vernice rossa spray trovate davanti alla porta dello studio del primario di Oculistica dell’ospedale Umberto I di Siracusa, il dottor Paolo Caruso. Il muro e la porta dello studio del medico, imbrattati come in un film dell’orrore, oltre alle minacce di morte erano decorate […]
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
Aggressioni in sanità, Falconi: «Legge non basta, bisogna tornare ad investire sul personale»
Il Presidente del Tribunale dei diritti e doveri del medico: «Credo che ci saranno molte cause dopo l’emergenza Covid. Mi auguro che la magistratura faccia il suo dovere»
Cisl Medici sigla il primo CCNL della Dirigenza Medica di ICS Maugeri
Il 28 luglio 2020 la Cisl Medici ha sottoscritto insieme alle altre sigle sindacali il primo contratto Collettivo Nazionale di Lavoro della Dirigenza di ICS Maugeri, valevole per il triennio 2020-2022
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...