Giovani 11 Settembre 2020 05:25

Scuole e Covid-19, all’Asl Roma 2 supporto psicologico telefonico per studenti, genitori e personale

Cozza (Direttore Salute Mentale): «Il rientro a scuola con una pandemia ancora in atto può determinare sentimenti di incertezza e di insicurezza»

Scuole e Covid-19, all’Asl Roma 2 supporto psicologico telefonico per studenti, genitori e personale

L’ASL Roma 2 ha attivato il “Servizio di ascolto e di supporto psicologico telefonico scuola-Covid-19”, a cura del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Roma 2, rivolto ai docenti e agli operatori scolastici, agli studenti e ai loro genitori, che sono in condizioni di disagio emotivo per la riapertura delle scuole con le diverse problematiche correlate alla pandemia.

«Il servizio, rivolto alle scuole ubicate nel territorio dell’ASL Roma 2 – si legge in una nota -, permetterà di trovare uno spazio telefonico di incontro con psicologi, neuropsichiatri infantili e psichiatri, che non va inteso come atto psicodiagnostico/terapeutico o come sportello informativo sul Covid-19 o sulle procedure scolastiche, ma come un processo di confronto e sostegno».

Il numero telefonico, che è in via di comunicazione a tutti gli istituti del territorio, è attivo dalle ore 10:00 alle ore 17:00 dal lunedì al venerdì, e il sabato e i prefestivi dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

«Il Servizio telefonico – ha affermato Flori Degrassi, Direttore generale ASL Roma 2 – fa parte di una più vasta campagna per la scuola portata avanti dalla nostra azienda in collaborazione con la Regione Lazio, per fornire i corretti stili di vita e contemporaneamente farci carico dei disagi dei ragazzi e degli adolescenti. Si è pensato, quindi, di mettere in campo tutte le forze possibili per supportare i ragazzi, i genitori e i docenti in questo particolare momento storico».

«Il rientro a scuola con una pandemia ancora in atto – ha dichiarato Massimo Cozza, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale – può determinare sentimenti di incertezza e di insicurezza, anche per i docenti e i genitori, ai quali vogliamo fornire un ascolto attivo da parte di psicologi e psichiatri».

«Per i bambini – ha detto infine Rita Potena, Direttore del Servizio di Tutela e Riabilitazione dell’Età Evolutiva – rientrare a scuola rappresenta un fatto positivo ma in alcuni casi può essere problematico, anche per i rapporti con i genitori, e per questo gli psicologi e i neuropsichiatri infantili sono pronti a dare un sostegno professionale».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaccino Covid-19, Chimici e Fisici a Speranza: «Ci inserisca tra le categorie prioritarie da vaccinare»
«Nessun professionista sanitario deve essere escluso dalla lista delle categorie prioritarie da vaccinare» sottolinea la Presidente della FNCF, Nausicaa Orlandi
In Gran Bretagna contagi fuori controllo, cambia il piano vaccinale
Un cardiologo italiano racconta: «Variante più contagiosa, ora si predilige vaccinare il maggior numero di persone con la prima dose, ritardando la seconda. Ci vorranno almeno due o tre mesi per vedere un vero effetto del vaccino»
di Federica Bosco
Incubo terza ondata, i numeri tornano a salire in tutto il mondo
Risalgono i contagi in tutto il mondo, gli esperti temono la terza ondata. Al primo posto gli Stati Uniti con 3 milioni di nuovi casi in 15 giorni, segue il Regno Unito vittima della variante inglese. Italia ottava con tasso di mortalità ancora alto. In Cina si torna a morire per Covid
L’OMS lancia un’indagine in 26 Paesi europei per valutare le conseguenze del Covid sulla psiche
De Girolamo (IRCCS Fatebenefratelli): «Questionario online per 10000 cittadini tra i 18 e i 70 anni per conoscere ripercussione che avrà il virus su sfera economica, percezione della malattia attraverso l’informazione e ruolo del vaccino»
di Federica Bosco
All’ospedale San Paolo di Milano supereroi per i piccoli pazienti
Il primario di Pediatria: «Necessario infondere ottimismo. Momenti come quello regalato dalla onlus Supereroi Acrobati sono fondamentali nel percorso di guarigione»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 15 gennaio, sono 93.129.104 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.994.440 i decessi. Ad oggi, oltre 35,57 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Assicurativo

Posso portare in deduzione la mia Rc professionale?

Tutti coloro che devono stipulare una polizza per la responsabilità civile in ambito professionale hanno la necessità di far pesare il meno possibile tale onere obbligatorio sul loro reddito da lavo...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...