Salute 9 marzo 2017

Nencini, Viceministro Infrastrutture: «Con Stabilità 780 mln per abbattere le barriere architettoniche»

«Nuove forme di progettazione e nuove città, questa la sfida», lo dice Riccardo Nencini, Leader PSI. «Con FIABA Onlus un rapporto storico che si sta irrobustendo»

Gradini, passaggi ostruiti, assenza di segnali, barriere architettoniche. Questi gli ostacoli che quotidianamente si trovano di fronte i disabili in Italia. Per cercare di fronteggiare questa emergenza, è entrata in vigore la prassi UNI per l’abbattimento delle barriere architettoniche, un documento, voluto da FIABA, dal Consiglio Nazionale dei Geometri e dall’Ente italiano di Normazione che delinea le linee guida per la progettazione del costruito in ottica ‘universal design’. Sull’argomento ecco il punto di vista di Riccardo Nencini, Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Con la Prassi UNI raggiunto un obiettivo storico?

«Con FIABA c’è un rapporto storico che stiamo irrobustendo perché riprendiamo un vecchio impegno eluso dal 2004, quello di un fondo destinato all’abbattimento delle barriere. Ora con la Legge di Stabilità prevediamo 780 milioni di euro da impiegare da qui al 2030 in questa direzione, in questa ottica sarà facile trovare la misura di un rapporto fattivo con FIABA».

Per quello che riguarda le strutture ospedaliere, sono gli stessi medici a parlare di edifici obsoleti. Ci saranno finanziamenti per adeguare gli ospedali?

«Spero di sì, questo argomento è materia del Ministero della Salute, ma sono certo che in questi 780 milioni sono previsti anche fondi che riguardano l’abbattimento in generale delle barriere».

Oltre che di fondi è bene parlare anche di cultura della formazione sia per i cittadini che per il personale, bisogna vincere anche questa battaglia?

«Sì, ma soprattutto bisogna vincere la battaglia di pensare a nuove forme di progettazione, nuovi spazi nelle città dove il problema non sia l’abbattimento, ma la previsione di non avere nessuna barriera architettonica da abbattere».

Articoli correlati
Le decisioni di Bruxelles sulle uova al Fipronil, il Ministro risponde…
“Ha avuto luogo oggi a Bruxelles la riunione del Comitato PAFF, nella Sezione che si occupa della sicurezza tossicologica nella catena alimentare. La riunione era stata convocata per discutere di  aspetti tecnici correlati alla crisi interessante gran parte dell’Unione Europea, conseguente alla contaminazione da fipronil in allevamenti destinati alla produzione di uova. Sono state assunte […]
di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute
Il defibrillatore può salvare la vita: in vigore l’obbligo per le società sportive dilettantistiche
A fronte di migliaia di decessi l’anno causati da fenomeni cardiopatici improvvisi, finalmente operativa la norma che perfeziona il decreto Balduzzi del 2013: oltre ai defibrillatori a bordo campo, sarà obbligatorio anche personale formato per interventi d’urgenza
Vaccini, attivo da oggi l’1500, numero verde del Ministero della Salute
In linea medici ed esperti per chiarire le novità del decreto.
Vaccini, ufficialmente in vigore il decreto sull’obbligo. Ecco il testo punto per punto
Con la firma del Capo dello Stato, e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è ufficialmente in vigore il decreto sull’obbligo dei Vaccini da 0 a 16 anni, voluto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin
Allarme Coca Cola, il Ministero della Salute ritira lotto non conforme
Caratteristiche anomale per alcune bottiglie di Coca Cola distribuite in città al sud Italia. Il Ministero della Salute lancia l'allarme: «Alto tasso di caffeina, acido fosforico e solfiti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ESCLUSIVA ǀ Scuole di specializzazione in medicina: «Ecco il perché delle bocciature»

Intervista a Roberto Vettor, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Formazione Medica Specialistica
Lavoro

ESCLUSIVA | Oliveti, Enpam: la grande sfida della Sanità italiana, diventare motore di sviluppo e ripresa

Cumulo contributivo, c’è la copertura finanziaria. Ma attendiamo esplicazione del Governo. Numero chiuso, università, sviluppo e ripresa, cure territoriali, welfare e patto generazionale: tutto q...
Lavoro

«Ritardi e penalizzazioni, no a Italia senza medici» parla Noemi Lopes (FIMMG Giovani), in piazza il 28 settembre

«Un ricambio generazionale sempre più ingessato, una fuga di cervelli sempre più massiccia, crollo della medicina generale: ecco il futuro del comparto medico italiano». Bando per l’accesso alle...