Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Sesso 30 Luglio 2021

Sesso: i dieci motivi per cui fa bene alla salute

I benefici del sesso per la salute mentale e fisica: dal sonno alla pressione, passando per lo stress e l’aumento dell’autostima

Il sesso porta benefici al corpo, alla mente e al cuore. Oltre agli effetti sulla psiche e sul fisico – a partire dalle calorie che si bruciano, 85 in media fino a 3,6 al minuto – secondo uno studio americano, permette di ridurre del 45% il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari.

Il sesso fa bene: dieci benefici sulla salute

Il sesso fa bene: dieci benefici sulla salute

Come riporta la Fondazione Umberto Veronesi, a patto che sia protetta, l’attività sessuale è una barriera per ansia e depressione e migliora salute e benessere. Ecco perché:

  • Migliora l’immunità. Avere rapporti sessuali una o due volte la settimana potenzia il sistema immunitario
  • Fa bene al cuore. Anche il sesso, come tutta l’attività fisica che stimola il cuore, fa bene alla salute. L’American Heart Association specifica che gli attacchi di cuore o il forte dolore al petto causato dal cuore raramente si verificano durante un rapporto sessuale
  • Abbassa la pressione. Vari studi hanno dimostrato che tenersi stretti teneramente e abbracciarsi può aiutare a normalizzare lo stato della pressione arteriosa
  • Allevia il dolore. Il sesso ha un forte potere analgesico contro l’emicrania e il mal di testa a grappolo. L’amplesso stimola il rilascio di endorfine nel cervello, chiamati “gli ormoni del benessere”, veri e propri antidolorifici prodotti dal nostro organismo
  • Riduce il rischio di cancro alla prostata. Sembra che frequenti eiaculazioni permettano alla ghiandola prostatica di eliminare gli eventuali agenti cancerogeni
  • Migliora il sonno. Il rilascio di ossitocina, dopamina ed endorfine aiuta ad addormentarsi più facilmente
  • Allenta lo stress. L’intimità fisica ed emotiva delle coppie si associa a ridotti livelli di stress
  • Potenzia le capacità mentali. Frequenti rapporti sessuali possono migliorare la memoria
  • Allunga la vita. Da uno studio pubblicato sulla rivista The Bmj emerge che un’attività sessuale intensa e soddisfacente possa avere un effetto protettivo sulla salute maschile e femminile
  • Aumenta l’autostima. Oltre a tutti i benefici per la salute fisica, una sana vita sessuale migliora anche il benessere emotivo.

Il sesso fa male al cuore?

Un rapporto sessuale equivale a salire due rampe di scale o fare una corsa per prendere l’autobus. Non fa male al cuore, ma bisogna fare attenzione se si è avuto un evento cardiovascolare. Durante l’amplesso, infatti, aumenta la frequenza respiratoria e quella cardiaca e sale la pressione arteriosa. Per vivere la sessualità in modo sicuro e consapevole, è fondamentale parlare con il medico, conoscere il proprio stato di salute e riconoscere i propri limiti. C’è da dire, inoltre, che le scappatelle e l’ansia da prestazione non aiutano perché generano ansia e stress.

Ipertensione e sesso

Una vita sessuale costante e attiva può abbassare la pressione sanguigna con la stessa efficacia di alcuni farmaci. Il motivo risiede nel fatto che fare sesso aumenterebbe i nostri livelli di ossitocina, “l’ormone dell’amore” che abbassa i livelli di stress. L’ossitocina attenua le tensioni, accresce l’autostima, la fiducia in sé stessi e negli altri e smorza l’aggressività. Quindi, l’attività sessuale contribuisce alla stabilizzazione dei valori pressori.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 22 settembre, sono 229.563.544 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.709.292 i decessi. Ad oggi, oltre 5,96 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco