Salute 6 Luglio 2020

World Kiss Day, il bacio fa bene al corpo e alla mente. La psicologa spiega perché

La psicoterapeuta Angela Quaquero: «Chi è stato privato dei baci durante l’infanzia non si sentirà degno di essere amato e sarà un adulto incapace di amare»

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

Nelle fiabe è in grado di spezzare anche il più potente degli incantesimi. Nella vita reale, invece, rafforza l’organismo, scaccia lo stress e mette di buonumore. Sono questi i magici poteri del bacio, uno dei più antichi simboli dell’amore, così universale da essere celebrato in tutto il mondo: il 6 luglio è il World Kiss Day,  festeggiato per la prima volta nel 1990 in Inghilterra.

BACIARE EMOZIONA

«Il bacio – dice Angela Quaquero, psicologa e psicoterapeuta, presidente dell’Ordine degli psicologi della Sardegna – è un gesto forte, che va dritto al campo emozionale più profondo. Le labbra e la mucosa orale, tra i punti più sensibili del nostro corpo, sono in contatto diretto con il nostro sistema nervoso centrale, luogo in cui si originano tutte le nostre emozioni, sia positive che negative. Un bacio, infatti, se non voluto ha delle conseguenze tutt’altro che piacevoli».

LO STUDIO

Un bacio desiderato, invece, come dimostrato da un recente studio condotto da Wendy Hill, docente di neuroscienza al College Lafayette di Easton, in Pennsylvania, è un potente anti-stress in grado di ridurre i livelli di cortisolo. Gli scienziati hanno analizzato le reazioni di diversi studenti prima e dopo lo scambio di un bacio: hanno riscontrato significativi cambiamenti nei livelli di ossitocina, l’ormone dell’amore, e di cortisolo, l’ormone dello stress. Sia negli uomini che nelle donne, infatti, è stata notata una diminuzione del livello di cortisolo e, di conseguenza, un abbassamento del livello di stress e un aumento delle endorfine, sostanze chimiche prodotte dal nostro cervello con proprietà analgesiche ed energizzanti.

C’È UN TEMPO PER BACIARSI

«Per tutte le sue proprietà benefiche – continua Quaquero – è fondamentale dedicare del tempo al bacio, senza mai trascurare troppo  a lungo questo gesto di affetto. Il bacio nell’essere umano è il contatto con il corpo di un altro. Una vicinanza che ci riporta immediatamente al primo e più forte legame mai vissuto, quello con la propria madre al momento della nascita».

GLI EFFETTI A LUNGO TERMINE DEL BACIO

Il bacio non ha solo un effetto benefico immediato sul nostro cervello e sul nostro corpo. Ha delle conseguenze sulla nostra intera esistenza, sia a medio che a lungo termine. «Chi è stato privato dei baci durante l’infanzia avrà problemi per tutta la vita – dice l’esperta -. Il bambino che non viene baciato, abbracciato, accarezzato con tenerezza è un bambino che non si percepirà mai, purtroppo, come una persona degna di essere amata. Di conseguenza sarà un uomo o una donna anche incapace di amare. La tenerezza è un cibo primario per l’essere umano, necessario nella relazione genitore-figlio e fondamentale nella coppia affinché una relazione duri nel tempo, fino alla terza età. Nemmeno quando si è anziani, infatti, bisogna trascurare questa dimostrazione di affetto».

IL BUON ESEMPIO

È importante non dimenticare mai di baciarsi e scambiarsi gesti affettuosi qualunque età si abbia: «Sono gli adulti, genitori o nonni che siano, a dover dare il buon esempio ai più piccoli, insegnandogli la bellezza e l’importanza di baciarsi», sottolinea Quaquera. Gesti che spesso in passato abbiamo dato per scontato e che, invece, ora sembrano mancarci: «L’emergenza coronavirus ha imposto una distanza fisica tra tutti noi. È permesso baciarsi solo tra congiunti. Ma è chiaro che sono tante le persone, non legate da un grado di parentela, che vorrebbero abbracciarsi. Ed è per questo che, probabilmente, da questa esperienza negativa – conclude la psicologa – impareremo a dare il giusto valore ad ogni singolo bacio». Perché, come spesso accade, “non si apprezza mai quello che si ha, finché non lo si perde”.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Psiche e lockdown, quando una telefonata può salvare dal buio…
Il servizio di assistenza psicologica telefonica fornito dalla Asl Napoli 1 per intercettare il malessere della popolazione e degli operatori sanitari dopo il lockdown
Disturbi alimentari, quando le diete non funzionano la soluzione potrebbe essere l’ipnosi
La psicoterapeuta: «Da un racconto generale, si arriva a focalizzare l’attenzione prima su un episodio in particolare e poi sugli stati d’animo provati. L’ipnosi si concretizzerà con un cambiamento dello stato di coscienza che permetterà di entrare in contatto con la parte più profonda di sé»
di Isabella Faggiano
Campania, lo psicologo di base è realtà: «Presa in carico sempre più unitaria e multidisciplinare»
Via libera dal Consiglio Regionale della Campania alla legge che istituisce il servizio di Psicologia di base per i cittadini
Psicologo delle cure primarie, Boldrini (Pd) presenta Ddl. Lazzari (CNOP): «Serve con urgenza norma organica»
La figura agirà accanto ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta per consentire la presa in carico della persona e garantire prevenzione e cure psicologiche di prossimità. «Il nostro sistema universalistico ci impone di offrire un supporto in maniera gratuita» sottolinea la capogruppo Pd in Commissione Sanità
Che cos’è la ‘Fear of Missing Out’, l’ansia “social” degli adolescenti
La psicologa: «Colpisce soprattutto i maschi ed in particolare i giovani con bassa autoefficacia percepita e maggiore insicurezza sociale. Può dare origine a problemi psicopatologici più importanti, dalla dipendenza dalla rete fino alla depressione»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...