Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Dall’inverno alla primavera: i consigli per vivere al meglio la gravidanza

Marzo è un mese critico per le donne in gravidanza: è facile contrarre i mali di stagione dovuti agli ultimi freddi

La gravidanza: uno dei momenti più belli e delicati nella vita di una donna. Marzo è un mese di transizione tra l’inverno e la primavera; è bene adottare qualche accorgimento in più per la tutela delle future mamme e del feto.

«È normale che le prime belle giornate di sole dopo i mesi invernali suscitino il desiderio di scoprirsi e stare all’aria aperta. Tuttavia, – afferma Daniela Galliano, medico chirurgo, specializzato in Ginecologia, Ostetricia e Medicina della Riproduzione, oggi anche Amministratore Delegato e Responsabile Centro PMA di IVI Roma – soprattutto nel mese di marzo è bene essere ancora prudenti ed evitare comportamenti che possano mettere a rischio la salute».

Evitare i comportamenti a rischio in gravidanza

«Mai come quest’anno – continua – con la crisi sanitaria ancora in corso e i vaccini in fase di somministrazione, è importante per le donne incinte evitare i comportanti a rischio per ridurre le possibilità di contrarre un’influenza o altri mali di stagione. Questo non vuol dire, – ha continuato la dottoressa – che le donne in gravidanza debbano rimanere chiuse in casa aspettando i mesi più caldi o addirittura la fine del virus; è semplicemente un invito alla prudenza».

Evitare i comportamenti a rischio in gravidanza

Sì a movimento e vitamina D: ideali yoga, pilates e ginnastica posturale

Via libera alle passeggiate all’aria aperta, ma sempre con le dovute precauzioni, come una sciarpa per la gola, un plaid e il cappotto pesante. Il movimento e la vitamina D sono un toccasana per la salute, specialmente in gravidanza ed il pancione non deve diventare una scusa per impigrirsi. Praticare un’attività fisica è altamente consigliato perché oltre a mantenere la forma fisica aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Quindi, se il clima risulta ancora troppo rigido per stare all’aperto, potrebbe essere il momento giusto per iniziare una disciplina morbida come lo yoga, il pilates o la ginnastica posturale, ideali anche per arrivare preparati al parto».

Vitamine e sali minerali indispensabili a tavola

«L’alimentazione costituisce un altro validissimo alleato per affrontare al meglio la gravidanza in questo periodo e rafforzare ulteriormente il sistema immunitario – aggiunge Daniela Galliano – vitamine e minerali non devono mai mancare a tavola perché sono indispensabili per aumentare le difese naturali dell’organismo e contrastare i radicali liberi. Dunque, via libera a frutta e verdura».

Mantenere alta l’idratazione: frutta secca, tea caldi e tisane

E se per la frutta estiva è ancora troppo presto, in questo periodo è possibile scegliere tra un’infinita tipologia di verdure. Un’alimentazione varia e fantasiosa è indispensabile per introdurre nella propria dieta tutti i nutrienti necessari. Ad esempio «la frutta secca è ricca di olii, proteine e vitamine. Come sempre – prosegue la dottoressa – è importantissimo mantenere alta l’idratazione. Le temperature sono ancora tali da rendere particolarmente gradevoli tea caldi e tisane, da alternare saltuariamente ad una gustosa cioccolata calda, ricca di antiossidanti, ma facendo sempre attenzione ad eventuali sbalzi di peso».

In gravidanza la temperatura sale

«Chiaramente – specifica la dottoressa – è bene tenere sempre sotto controllo i propri valori e seguire le prescrizioni del proprio medico per colmare eventuali carenze con appositi integratori – Infine – conclude Daniela Galliano – non bisogna preoccuparsi se in questo periodo si percepisce più caldo del solito. In gravidanza la temperatura corporea sale di qualche grado; per chi è in dolce attesa il passaggio dall’inverno alla primavera sarà sicuramente più dolce» conclude la dottoressa.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Salute

In Italia l’obesità uccide 4 volte in più degli incidenti d’auto

Nel nostro paese l'obesità è in aumento esponenziale e sempre più "killer", con un numero di morti all'anno 4 volte superiore a quello degli incidenti d'auto, e una previsione, en...