Sanità internazionale 12 Aprile 2022 14:30

Usa: Philadelphia ripristina l’obbligo di mascherina al chiuso per aumento casi

La città di Philadelphia ha ripristinato l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso

Usa: Philadelphia ripristina l’obbligo di mascherina al chiuso per aumento casi

Dopo aver revocato poco più di un mese fa l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso, la città degli Stati Uniti Philadelphia fa un passo indietro. A causa dell’aumento dei casi di Covid le autorità hanno annunciato il ripristino della misura restrittiva tra le molte critiche e polemiche. La città della Pennsylvania orientale, infatti, rimetterà l’obbligo della mascherina al chiuso a partire dal prossimo lunedì, il 18 aprile, stando a quanto annunciato dal commissario alla salute Cheryl Bettigole.

A Philadelphia 149 nuovi casi Covid in un giorno e 46 ricoveri in corso

Questa decisione è stata presa dopo che i casi di Covid sono aumentati a 149 al giorno e dopo che nelle ultime due settimane si è verificato un aumento dell’86%. Per fortuna si è però ancora lontani dai picchi raggiunti durante l’ondata invernale di Omicron. La città segnala anche 46 ricoveri in corso legati al virus. Alcune figure di spicco si sono rivolte a Twitter per dire che si sarebbero rifiutate di rispettare il ripristino dell’obbligo di mascherina al chiuso, descritto come una «tirannia».

Per Fauci è improbabile che l’aumento dei casi porti a un’impennata su vasta scala

Solo un mese fa, Philadelphia aveva deciso di unirsi alle altre città che hanno revocato l’obbligo della mascherina. Ma ora che i nuovi contagi continuano ad aumentare a livello nazionale, dopo quasi tre mesi consecutivi di declino, grazie al picco raggiunto metà gennaio, le autorità ritornano sui loro passi. Molti funzionari, incluso il noto infettivologo Anthony Fauci, hanno assicurato agli americani che è improbabile che questo recente aumento dei casi si trasformi in un’impennata su vasta scala.

La revoca dell’obbligo della mascherina al chiuso dipende dai nuovi parametri

Le autorità giustificano il ritorno all’obbligo delle mascherine al chiuso facendo riferimento ai nuovi parametri stabiliti dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC).  Il recente aumento dei casi ha infatti portato la città a raggiungere ancora una volta soglie che richiedono una misura di questo tipo.  Ora viene data massima importanza ai ricoveri. Dopo una settimana di adeguamento, si dovrà utilizzare la mascherina in tutti i luoghi pubblici al chiuso come scuole, aziende, ristoranti ed edifici governativi.

Per il sindaco di Philadelphia la vita quotidiana può continuare anche con le mascherine al chiuso

«I livelli di risposta al Covid-19 di Philadelphia ci consentono di essere chiari, trasparenti e prevedibili nella nostra risposta alle condizioni locali», ha affermato in un tweet Jim Kenney, sindaco della città. «Dato l’aumento dei casi, il 18 aprile passeremo al livello 2 per evitare tassi di casi più elevati», ha aggiunto. “La nostra città – ha continuato – rimane aperta; possiamo ancora vivere la nostra vita quotidiana e visitare le persone e i luoghi che amiamo usando la mascherina negli spazi pubblici al chiuso».

Philadelphia continua a rimanere tra le città a rischio basso per Covid

Ma la revoca della misura restrittiva potrebbe rappresentare una battuta d’arresto per le piccole imprese della città che speravano di riprendere le normali attività dopo due anni di restrizioni Covid. Del resto secondo i CDC, Philadelphia è considerata a rischio Covid «basso». Mentre Fauci ha affermato che gli americani dovrebbero decidere da soli come affrontare la pandemia.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Danni da vaccinazione anti-Covid, novità in materia di indennizzo
La vaccinazione è un trattamento sanitario (art. 32 Cost.) che, secondo la Corte Costituzionale, ha una duplice finalità: “individuale” in quanto mira a proteggere la persona che si sottopone alla vaccinazione e “collettiva” poiché mira a proteggere gli altri dal rischio di diffusione del contagio
Da novembre i medici No Vax tornano a lavoro, ma in ospedale resta obbligo mascherina
Il primo decreto del Governo Meloni ha concesso il reintegro dei medici No Vax, sospesi dal lavoro senza stipendio. Altre le novità, tra cui l'obbligo di mascherina nelle strutture sanitarie e l'abolizione del bollettino giornaliero
Congresso AME. Dall’obesità all’osteoporosi: ecco tutti i trattamenti innovativi
È stato inaugurato a Roma il 21esimo Congresso AME “Update in Endocrinologia Clinica”. Grimaldi (AME): «Oltre mille esperti si confronteranno, finalmente in presenza dopo oltre due anni di pandemia, sulle nuove evidenze scientifiche e le terapie di ultima generazione». Non solo salute, ma anche Sanità: dalla riorganizzazione dell’assistenza sanitaria ospedaliera e territoriale, passando per il ruolo dell’endocrinologo, fino ai pregi e difetti dei servizi ospedalieri e territoriali
Creato ceppo Covid letale all’80% nei topi, la condanna della scienza
Un gruppo di ricercatori americani ha creato un nuovo ceppo Covid mortale all'80% nei topi. La comunità scientifica sostiene che si sta «giocando con il fuoco»
Covid, ricoveri crescono del 37%. Migliore (Fiaso): «Andiamo verso endemizzazione»
Incremento nei reparti ordinari, in terapia intensiva situazione stabile: «Anziani e fragili rimangono soggetti a rischio e sono proprio loro ad avere complicazioni»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 31 gennaio 2023, sono 670.603.379 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.831.743 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Come distinguere la tosse da Covid da quella da influenza?

La tosse da Covid è secca e irritante, quella da influenza tende invece a essere grassa. In ogni caso non esistono rimedi se non palliativi, come gli sciroppi lenitivi. No agli antibiotici: non...
Salute

Kraken, la nuova variante di Omicron dietro il boom di contagi negli Usa

Secondo il Cdc, Kraken ha più che raddoppiato il numero di contagi ogni settimana, passando dal 4% al 41% delle nuove infezioni