Sanità internazionale 5 Gennaio 2021 14:58

Salute globale, i 10 obiettivi dell’OMS per il 2021

Quello appena terminato è stato «un anno devastante per la salute globale». La sintesi è dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che come da tradizione ha elencato i buoni propositi del 2021. Un decalogo di consigli, linee guida e raccomandazioni per affrontare al meglio le sfide che nel 2021 la sanità di tutto il mondo dovrà affrontare: […]

Salute globale, i 10 obiettivi dell’OMS per il 2021

Quello appena terminato è stato «un anno devastante per la salute globale». La sintesi è dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che come da tradizione ha elencato i buoni propositi del 2021. Un decalogo di consigli, linee guida e raccomandazioni per affrontare al meglio le sfide che nel 2021 la sanità di tutto il mondo dovrà affrontare:

OMS, gli obiettivi 2021

  • Una solidarietà globale per la sicurezza sanitaria di tutto il mondo
    L’OMS affiancherà gli Stati per fare in modo che migliorino la loro preparazione e risposta alle pandemie e alle emergenze sanitarie. Oltre ad assistere le comunità più vulnerabili, l’OMS creerà una “Bio Bank”, un sistema di raccolta globale di materiali patogeni e campioni clinici per facilitare lo sviluppo sicuro ed efficace di vaccini e farmaci.
  • Accelerare l’accesso ai test, ai farmaci e ai vaccini per il Covid
    «Assicurare questi strumenti a tutti i Sistemi sanitari del mondo sarà essenziale per porre fine alla pandemia e alla crisi economica che ha causato», il commento dell’Organizzazione. 2 miliardi di vaccini distribuiti, 245 milioni di trattamenti, 500 milioni di test nei Paesi a medio e basso reddito ed il rafforzamento dei sistemi sanitari: questi gli obiettivi principali da raggiungere nel 2021.
  • Una buona sanità per tutti
    Oltre alla sfida pandemica, l’OMS intende aiutare gli Stati ad assicurare servizi sanitari essenziali accessibili a tutti. Verrà lanciato un nuovo programma di sanità primaria, creato uno strumento per identificare i servizi di cui ogni Paese ha bisogno e lanciata una campagna per rafforzare il personale sanitario.
  • Combattere le disuguaglianze di salute
    Nel corso del 2021 verranno utilizzati i dati ad oggi disponibili per accelerare la copertura sanitaria universale e rispondere ai principali determinanti di salute.
  • Creare una leadership globale sui dati e la scienza
    L’Organizzazione Mondiale della Sanità monitorerà e valuterà gli ultimi sviluppi scientifici, legati non solo al Covid-19, per identificare le opportunità da sfruttare per migliorare la salute globale. Rafforzerà, inoltre, i dipartimenti interni in modo da assicurare al mondo le migliori raccomandazioni basate sulle evidenze.
  • Combattere le malattie trasmissibili
    La pandemia ha comportato rallentamenti e passi indietro nella lotta a malattie come poliomielite, AIDS, tubercolosi e malaria. Nel 2021, quindi, l’OMS si impegna ad aiutare i Paesi a procurarsi i vaccini contro queste patologie. Tra gli obiettivi dell’anno, anche la prevenzione, il controllo e l’eliminazione di 20 malattie tropicali neglette.
  • Lotta alla farmaco-resistenza
    La sconfitta delle malattie infettive passa da farmaci efficaci per curarle. Sarà quindi vitale, per l’OMS, proseguire il lavoro iniziato con la Food and Agricultural Organization e la World Organisation for Animal Health per combattere i batteri resistenti agli antibiotici. Questo è quanto si discuterà nei prossimi giorni nella prima riunione del nuovo Global Leadership Group for Antimicrobial Resistance.
  • Prevenire e curare malattie non trasmissibili e mentali
    Responsabili di 7 delle 10 principali cause di morte nel 2019, l’attenzione alla prevenzione e al trattamento delle malattie non trasmissibili sarà uno dei principali focus del 2021. Previsto uno sforzo particolare anche per la salute mentale, messa a dura prova dalle conseguenze della pandemia.
  • Ricostruire meglio
    «Il Covid-19 – spiega l’OMS – offre l’opportunità di ricostruire un mondo migliore, più sano e più verde». Tra gli obiettivi, quindi, non vengono dimenticati la lotta al cambiamento climatico e all’inquinamento.
  • Agire solidali
    «Dalla lotta al Covid-19 è emersa la necessità di dimostrare maggiore solidarietà tra nazioni, istituzioni, comunità e individui. Nel 2021 – conclude l’OMS – daremo priorità a questo, lavorando con i giovani, rafforzando ed espandendo le partnership con la società civile ed il settore privato e collaborando con la neonata Fondazione WHO».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Nel 2020 23 milioni di bambini non hanno ricevuto i vaccini di routine. L’allarme Oms-Unicef
23 milioni di bambini hanno saltato almeno una dose di un vaccino di base nel 2020, 17 milioni probabilmente non ne hanno ricevuta nemmeno una. Oms e Unicef chiedono ai paesi di tornare a impegnarsi per evitare focolai multipli
Mi sono vaccinato e non ho avuto effetti collaterali, vuol dire che il vaccino non ha funzionato?
Esiste una correlazione tra effetti collaterali e risposta immunitaria? Ecco cosa dice l'Organizzazione Mondiale della Sanità
In Africa, Asia e America Latina risalgono i contagi. Oms chiede di non dimenticare gli altri paesi
Mentre Europa e Usa si stabilizzano Africa, Indonesia e Colombia fissano nuovi record e affrontano la terza ondata. L'Oms lancia l'allarme vaccini
Ghebreyesus (Oms) all’Assemblea mondiale della Sanità: «Supereremo morti Covid 2020 in tre settimane»
All'Assemblea mondiale della Sanità, il dg Oms Ghebreyesus non consola. Si può e si deve fare di più per la distribuzione equa dei vaccini, per il progetto Covax e per gli operatori sanitari del mondo intero. «Chi vaccina gruppi non a rischio ora lo fa a danno di chi ha bisogno nei paesi più poveri»
OMS: «I morti per Covid potrebbero essere il triplo di quelli segnalati»
Presentato a Ginevra il Rapporto World Health Statistics 2021. Ecco gli effetti collaterali della pandemia sulla salute globale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 26 luglio, sono 194.184.465 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.159.281 i decessi. Ad oggi, oltre 3,84 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Cause

Ex specializzandi, altre sentenze e novità su quantum risarcitorio e prescrizione

Intervista all’avvocato Marco Tortorella che spiega le novità che interessano i medici che non hanno ricevuto il corretto trattamento economico durante gli anni di scuola post-laurea