Sanità internazionale 18 Febbraio 2020

Covid-19, oltre 3mila gli operatori sanitari contagiati in Cina. 5 i morti

Pubblicato il più grande studio, dall’inizio dell’epidemia, sul Covid-19. Come riportato dalla BBC, i dati del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CCDC), hanno rilevato che tra le categorie più ad alto rischio infezione c’è quella del personale medico che viene a contatto con persone affette da Covid-19. Sottolineando dunque il […]

Pubblicato il più grande studio, dall’inizio dell’epidemia, sul Covid-19. Come riportato dalla BBC, i dati del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CCDC), hanno rilevato che tra le categorie più ad alto rischio infezione c’è quella del personale medico che viene a contatto con persone affette da Covid-19. Sottolineando dunque il rischio per il personale medico, il documento afferma che sarebbero un totale di 3.019 gli operatori sanitari infetti, con 1.715 casi confermati. All’11 febbraio (ultimo giorno utile per raccogliere i dati inseriti poi nella ricerca) erano cinque gli operatori deceduti. Tra questi anche Liu Zhiming, 51 anni, direttore dell’Ospedale Wuchang di Wuahn.

Il rapporto del CCDC mostra come il tasso di mortalità della provincia di Wuhan sia del 2,9%, contro lo 0,4% registrato nel resto del Paese, mentre il tasso globale di mortalità del virus è del 2,3%. Mentre i risultati confermano ampiamente le descrizioni del virus e i modelli di infezione già pubblicati e conosciuti, lo studio include anche una suddivisione dettagliata dei 44.672 casi confermati in tutta la Cina fino all’11 febbraio.

LEGGI ANCHE: COVID-19: SOTTO CONTROLLO I 5 ITALIANI DELLA NAVE WESTERDAM APPRODATA IN CAMBOGIA

Si scopre così che l’80,9% delle infezioni registrate è stato classificato come lieve, il 13,8% come grave e solo il 4,7% come critico. Il numero di morti tra le persone infette resta basso ma aumenta tra gli ultraottantenni. Per quanto riguarda invece le differenze di genere, gli uomini hanno maggiori probabilità di non sopravvivere al virus (2,8%) rispetto alle donne (1,7%). Tra le malattie già esistenti che mettono maggiormente a rischio la salute dei pazienti ci sono le patologie cardiovascolari al primo posto, seguite dal diabete, dalle malattie respiratorie croniche e dall’ipertensione. Secondo lo studio del CCDC inoltre il picco della malattia sarebbe stato raggiunto tra il 23 e il 26 gennaio.

La BBC ci va però cauta nel considerare completamente esaustiva la ricerca. Il report considera infatti soltanto i casi conclamati di contagio da Covid-19, mentre diversi scienziati hanno ipotizzato che potrebbero esserci molte più persone infette. Ciò significa che il tasso di mortalità complessivo potrebbe essere inferiore a quello ufficiale.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Studio del Bambino Gesù, così viaggia il virus dopo un colpo di tosse
Con una simulazione 3D gli scienziati del Bambino Gesù hanno riproposto la trasmissione del virus in una stanza chiusa dopo un colpo di tosse
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 29 ottobre, sono 44.495.972 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.174.225 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 29 ottobre: Ad oggi in Italia il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 616.595 (26.831 in più rispetto a ieri). 201.452 i […]
Covid-19, gli appelli per rendere pubblici i dati. Noja (Iv): «Trasparenza rafforza scelte, ascoltare Accademia Lincei»
La deputata di Italia Viva Lisa Noja, raccogliendo la proposta del Presidente dei Lincei Giorgio Parisi, aveva presentato un’interrogazione alla Camera rimasta senza risposta: «Questa raccolta di dati disaggregati potrebbe essere utile anche per il futuro vaccino anti Covid»
Anticorpi monoclonali, Andreano (Toscana Life Sciences): «A marzo possibile distribuzione negli ospedali»
Gli anticorpi monoclonali potrebbero farci uscire dalla pandemia. Ma cosa sono e come funzionano? Lo abbiamo chiesto a Emanuele Andreano, ricercatore presso la Fondazione Toscana Life Sciences
di Peter D'Angelo
Tamponi rapidi Covid, CIDEC: «Il ‘Decreto Ristori’ priva i laboratori di analisi della propria funzione»
Elisa Interlandi, Presidente Cidec Federazione Sanità: «Nostra esclusione dal finanziamento aggiuntivo previsto dal Decreto danno per la salute dei cittadini e per il tracciamento dei contagi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 ottobre, sono 44.495.972 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.174.225 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 29 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...