Sanità internazionale 12 Settembre 2016 14:54

«Basta fare congetture sulla salute di Trump e Clinton». Ma la Clinton sta male davvero

«Fare diagnosi sui candidati politici e qualsiasi altra persona senza averli prima visitati è eticamente spregevole». Lo afferma il dottor Art Caplan dal Dipartimento di etica medica del NYU Langone Medical Center’s che, in occasione delle elezioni presidenziali, denuncia medici e psicologi con il vizio di fare diagnosi sui candidati alle prossime presidenziali americane, Donald […]

«Fare diagnosi sui candidati politici e qualsiasi altra persona senza averli prima visitati è eticamente spregevole». Lo afferma il dottor Art Caplan dal Dipartimento di etica medica del NYU Langone Medical Center’s che, in occasione delle elezioni presidenziali, denuncia medici e psicologi con il vizio di fare diagnosi sui candidati alle prossime presidenziali americane, Donald Trump e Hilary Clinton, senza alcun esame o dato certo, ma solo sull’osservazione di alcuni comportamenti a distanza. Donald Trump, ad esempio, è stato oggetto di diagnosi psicologiche e psichiatriche da professionisti mai incontrati. Allo stesso modo, Hilary Clinton è stata al centro di congetture sulla sua resistenza fisica e sulle sue condizioni neurologiche. Tuttavia, in questo caso, sembra che il candidato democratico abbia effettivamente manifestato qualche malessere l’11 settembre durante la cerimonia di commemorazione, confermati poi dalla notizia che due giorni prima le era stata diagnosticata dal suo medico una polmonite. Questo è ben diverso da fare supposizioni semplicemente guardando comportamenti intermittenti e incompleti di una persona a distanza senza comunicare con lei o sottoporla ad esami adeguati. «La medicina non è una specie di fenomeno psichico in cui basta vedere la persona per dire se è sana o no», dice il dottor Caplan, chiarendo che non si tratta di telemedicina, la quale è invece molto utile in caso di difficoltà di spostamento da parte del paziente o del medico. «Se un medico non apprezza un candidato politico deve scagliarsi contro la sua politica, non contro la sua salute».

Articoli correlati
Sanità digitale, Cosentino (ASSD): «Siamo in ritardo, urgente piano di formazione per sviluppare competenze»
Il Presidente dell’Associazione Scientifica Sanità Digitale – ASSD, in audizione in Senato, ha lanciato anche l’idea della “Casa Digitale” per potenziare l’assistenza domiciliare
La “via italiana” al supporto ventilatorio per i pazienti Covid è vincente. Lo studio su JAMA
I rianimatori lo chiamano “casco” ed è uno strumento che permette ai pazienti con grave insufficienza respiratoria, come quelli con la polmonite da Covid-19, di respirare
Glaucoma, gli oculisti Goal sempre a fianco dei pazienti
«In occasione della settimana mondiale del Glaucoma è fondamentale fornire alla popolazione valide indicazioni per fronteggiare le conseguenze della malattia, che può comportare la cecità, influenzando negativamente sia la sfera personale, che quella sociale»
Giornata Europea della Logopedia, Rossetto (FLI): «La tele-riabilitazione può aiutare l’85% dei pazienti»
“Così lontani, così vicini”: cinque giorni di consulti on-demand. I logopedisti italiani saranno a disposizione di pazienti, famiglie e insegnanti per domande o dubbi sulla logopedia a distanza dall’8 al 12 marzo
di Isabella Faggiano
Liste d’attesa, Bologna (PP): «Con approvazione odg c’è impegno per ridurle. Fondamentale incentivare telemedicina»
«Utilizzare anche gli ambulatori mobili per programmi di screening e prevenzione» sottolinea la deputata Fabiola Bologna che ha presentato un Odg sul tema
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 aprile, sono 139.109.041 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.986.608 i decessi. Ad oggi, oltre 840,94 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...