Salute 30 Settembre 2021 15:31

Vaccini in farmacia, al via nel Lazio le prenotazioni per le terze dosi

Si comincia con gli ultraottantenni. Cicconetti (Federfarma Roma): «Le vaccinazioni cominceranno da lunedì 4 ottobre. Più di 600 farmacie arruolate»

Vaccini in farmacia, al via nel Lazio le prenotazioni per le terze dosi

Da oggi è possibile prenotarsi per la terza dose di vaccino anti-Covid anche nelle farmacie del Lazio. Stando ai dati comunicati da Federfarma Roma, al momento sono più di 600 le farmacie della Regione ad essere state arruolate ma, come già accaduto nel caso dei tamponi rapidi e test sierologici e delle vaccinazioni contro il SARS-CoV-2 avviate lo scorso giugno, il numero è destinato ad aumentare nel corso delle prossime settimane. «Grazie alla Regione Lazio – spiega Andrea Cicconetti, Presidente di Federfarma Roma – aggiungiamo, tra i primi in Italia, un nuovo, fondamentale servizio alla cittadinanza senza interrompere né l’attività di screening né le vaccinazioni con prima e seconda dose di Moderna. E a breve daremo il via anche alla campagna vaccinale antinfluenzale».

Prenotazioni aperte agli ultraottantenni

Per il momento, le prenotazioni sono aperte agli ultraottantenni. Le vaccinazioni partiranno lunedì 4 ottobre. Il vaccino che verrà somministrato è Spikevax di Moderna, ma entro metà ottobre, contestualmente all’allargamento delle fasce di popolazione vaccinabili, verranno accolte anche le prenotazioni per la terza dose con il vaccino Comirnaty di Pfizer/BioNTech. «Come al solito – spiega ancora Cicconetti –, il cittadino non dovrà fare altro che andare sul portale della Regione Lazio e scegliere la farmacia più vicina a casa. Si tratta di un importantissimo attestato di stima da parte della Regione Lazio e della giusta riconoscenza per il grande lavoro svolto dalle farmacie dal primo giugno ad oggi in tema di vaccinazioni contro il Covid-19. Ringraziamo dunque la Regione Lazio, l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato e il Presidente Nicola Zingaretti, che ci hanno dato nuovamente la possibilità di dimostrare la professionalità, la capillarità e il ruolo fondamentale all’interno del Servizio sanitario regionale delle farmacie e di tutto il personale che ci lavora».

Come prenotarsi

L’accesso alla vaccinazione in farmacia avviene solo attraverso il sistema di prenotazione on-line della Regione Lazio, nell’ambito della fascia di età per cui è attiva la prenotazione. Ciò significa che non è possibile prenotare direttamente nelle farmacie.

Le persone assistite dal Servizio sanitario regionale del Lazio che vogliono prenotare il vaccino devono: avere a disposizione la propria tessera sanitaria (in corso di validità) per comunicare il codice fiscale e le ultime 8 cifre del codice numerico TEAM posto sul retro della tessera; scegliere nell’elenco la farmacia dove intendono ricevere il vaccino; selezionare il giorno; lasciare il proprio numero di telefono: la Farmacia scelta chiamerà per fissare l’orario dell’appuntamento.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaccini antinfluenzali in farmacia, c’è l’accordo. Tobia (Federfarma): «Grande riconoscimento»
Il Segretario Nazionale commenta il protocollo che dà alle farmacie un ruolo ancora più importante sul territorio. Ma riusciranno le farmacie a reggere tra tamponi rapidi e vaccinazioni (anti-Covid e antinfluenzali)? «Ce la faremo alla grande»
Effetto Green pass, GIMBE: «Oltre 2,1 milioni di test rapidi e 407mila nuovi vaccinati»
Il monitoraggio settimanale di Gimbe rileva tutti i numeri in calo, tranne i decessi che rimangono stabili. Risalgono le somministrazioni, terze dosi a rilento. Gimbe propone di incrementare vaccinazioni over 12 e introdurre obbligo terza dose per operatori sanitari
Il 96% dei deceduti per Covid-19 non era vaccinato. Onder (ISS): «Ampia copertura per proteggere gli “iperfragili”»
Pubblicato il report ISS sui decessi per Covid-19 degli ultimi 8 mesi. I morti non vaccinati sono 23 volte di più di quelli che avevano ricevuto la doppia dose e sono comunque deceduti a causa del virus
Immigrazione, Aodi (Amsi): «Solo il 7% di 800.000 persone senza tessera sanitaria ha il green pass»
Solo in 13 regioni su 21 si possono effettuare vaccini per irregolari, ribadisce Aodi (AMSI) e denuncia i ritardi nelle vaccinazioni nei paesi più poveri
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 22 ottobre, sono 242.501.427 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.929.826 i decessi. Ad oggi, oltre 6,73 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?