Salute 21 Ottobre 2021 15:30

Vaccinazione eterologa Covid-19, Ema: «Risposta più forte con richiami e booster di vaccini diversi»

Cavaleri: «I dati confermano una reazione immunitaria più sostenuta con approccio ‘mix and match’»

Vaccinazione eterologa Covid-19, Ema: «Risposta più forte con richiami e booster di vaccini diversi»

La vaccinazione eterologa contro Covid-19 è efficace, ancora di più di quella omologa. Anche l’Agenzia europea del farmaco Ema, come l’americana Fda, si dice favorevole all’approccio ‘mix and match’ che prevede richiami di vaccini diversi dalla prima dose.

Vaccinazione eterologa, Ema: «Risposta più forte con eterologa anche in seconda o terza dose»

«Continuiamo a raccogliere e analizzare dati sulla vaccinazione eterologa – ha dichiarato Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici per Covid-19 dell’Agenzia europea del farmaco – con risultati promettenti». Dagli studi, infatti, emerge «una risposta immunitaria più forte quando il vaccino contro il Covid-19 dato come seconda o terza dose è diverso dal vaccino ricevuto inizialmente».

Covid-19, Ema: «I guariti vaccinati più protetti da future infezioni»

Gli studi confermano anche che vaccinarsi contro il Covid-19 dopo aver superato l’infezione «ha aumentato la capacità delle persone guarite e successivamente immunizzate di combattere future infezioni – ha specificato Cavaleri – e le ha protette da qualsiasi nuova infezione da coronavirus».

Terapie Covid-19, Ema: «Prossima settimana al via revisione su molnupiravir della Merck»

La prossima settimana l’Agenzia Europea del farmaco inizierà la valutazione del farmaco antivirale orale molnupiravir sviluppato dall’americana Merck che ha suscitato grande attenzione in tutto il mondo. Dai primi risultati, il molnupiravir ha mostrato di ridurre di circa il 50% il rischio di ricovero e morte nei pazienti con Covid in forma lieve o moderata. «L’Ema – ha aggiunto Cavaleri – ha dialogato costantemente con lo sviluppatore del prodotto, descritto dagli esperti come la speranza di un primo trattamento domiciliare anti Sars-CoV-2».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid, si inverte la curva dei contagi: +11,3% di casi negli ultimi 7 giorni
Continua la discesa di ricoveri e decessi. Il nuovo monitoraggio GIMBE relativo alla settimana 14-20 settembre
In Italia via libera ai vaccini «aggiornati», che fine faranno i «vecchi»?
L'Aifa ha approvato i due vaccini aggiornati sulla variante Omicron 1. Ma l'Italia ha ancora oltre 2 milioni di dosi di vaccini «vecchi» da utilizzare
Da Ema via libera ai vaccini «aggiornati» per Omicron
Il comitato per i medicinali umani dell'Agenzia europea del farmaco ha raccomandato di autorizzare due vaccini aggiornati per fornire una protezione più ampia contro Covid-19. Si tratta delle due versioni di Pfizer/BioNTech e Moderna adattati contro la variante Omicron 1
A che punto siamo con i vaccini anti-Covid aggiornati?
I vaccini anti-Covid aggiornati sono attesi per il prossimo autunno. Ma ancora nessuno è stato autorizzato e il «più aggiornato» deve ancora essere sottoposto ai test clinici
EMA: allo studio effetti avversi dei vaccini e nuove varianti del Covid per definire la campagna d’autunno
Alla presentazione dell’accordo quadro tra Istituto Ortopedico Galeazzi e Fondazione Fadoi per la Ricerca, Marco Cavaleri, responsabile vaccini e prodotti terapeutici dell’Agenzia Europea dei Medicinali, dà le linee di indirizzo sulla quarta dose e anticipa quelli che saranno i virus da affrontare in futuro
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre 2022, sono 615.555.422 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.538.312 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi