Salute 14 Settembre 2018

Tumori testa e collo, al via “Make Sense Campaign”. Con diagnosi precoce il 90% dei pazienti guarisce

«È fondamentale offrire viste gratuite in un momento di crisi economica in cui 15 milioni di italiani non hanno la possibilità di curarsi. Parteciperò personalmente all’iniziativa in piazza a Torino». La senatrice azzurra presenta la campagna di sensibilizzazione dedicata a questo tipo di patologie tumorali

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

«Sono oltre 110 mila gli italiani affetti da tumori della testa e del collo. Come per tutte le patologie, la prevenzione è la prima arma. Con una diagnosi precoce il tasso di sopravvivenza raggiunge il 90%. Percentuale che cambia notevolmente nel caso in cui la malattia venga scoperta tardi: con un tumore in uno stadio avanzato il 60% dei pazienti muore entro 5 anni». A spiegare il ruolo cruciale della diagnosi precoce nel trattamento di queste neoplasie è la senatrice Maria Rizzotti,  membro della 12a Commissione Permanente Igiene e Sanità, in occasione di “Make Sense Campaign”, la campagna europea di sensibilizzazione dedicata ai tumori della testa e del collo, realizzata in collaborazione con Aiocc, l’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica.

“Tieni la testa sul collo. Un controllo può salvarti la vita” è lo slogan scelto per l’edizione 2018 che, dal 17 al 21 settembre, metterà in campo numerose iniziative nelle piazze italiane ed in oltre 20 centri specialistici (per saperne di più http://makesensecampaign.eu/it/).

«Parteciperò personalmente all’iniziativa in piazza a Torino – ha aggiunto la senatrice – una delle tante città in cui sarà possibile incontrare gli specialisti gratuitamente. Credo che offrire delle visite gratuite sia fondamentale in un momento di crisi economica in cui 15 milioni di italiani non hanno la possibilità di curarsi».

I tumori della testa e del collo in circa in 3 casi su 4 sono causati dal tabacco e dall’alcol. Anche il Papilloma Virus umano, soprattutto HPV 16, aumenta la possibilità di sviluppare questo tipo di neoplasia.

In prossimità della Settimana Europea sui tumori testa-collo, promossa dalla European Head and Neck Society (Ehns), il 15 settembre Aiooc sarà inoltre presente nelle piazze italiane “insieme” a illustri pittori come Vincent Van Gogh e Jan Vermeer: alcune opere verranno infatti riprodotte senza testa (e senza collo) così da rimarcare l’importanza della prevenzione in questo tipo di tumori e consentire ai passanti di  supportare la campagna, con uno scatto da condividere sui propri profili social, utilizzando l’hashtag #tienilatestasulcollo.

La campagna ha ricevuto il patrocinio di numerose associazioni e società scientifiche, tra cui: l’Associazione Italiana Laringectomizzati (Ailar Onlus), l’Associazione Italiana di Radioterapia ed Oncologia Clinica A.i.r.o., l’Associazione Oncologica Italiana Mutilati della Voce (Aot Onlus), l’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (A.o.o.i.) e l’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri OMCeO Milano.

«È lodevole e giusto – ha commentato la senatrice Rizzotti – che siano le associazioni scientifiche ad impegnarsi in prima persona per sensibilizzare e informare i cittadini che, sempre più spesso, tendono a pronunciare autodiagnosi basandosi, purtroppo, sulle fake news».

“Make Sense Campaign” potrebbe essere solo l’inizio di nuove iniziative di prevenzione più diffuse e radicate sul territorio nazionale: «Proprio in questi giorni –  ha detto la senatrice – presenteremo alle due Camere una mozione che coinvolgerà tutte le forze politiche del Parlamento, volta ad impegnare il Governo su questo tema. Ci prodigheremo – ha concluso Maria Rizzotti – affinché sia sempre possibile effettuare screening e diagnosi precoce per questi tumori e non solo durante questa settimana di sensibilizzazione».

Articoli correlati
Cancro e inquinamento, nella Terra dei Fuochi aumentano le neoplasie colorettali
Lo studio dell'Università Federico II di Napoli: «La buona notizia è che molte diagnosi che un decennio fa equivalevano a una condanna a morte oggi sono trattabili. Grazie alle nuove tecniche innovative e mininvasive aumenta anche la qualità della vita». Intervista al dottor Alessio Palumbo, specialista in Chirurgia Generale ed esperto in patologie gastrointestinali
Tumori, malattie cardiovascolari, diabete: tutta colpa dello zucchero? Parola agli esperti
Secondo Paolo Toniolo, New York University, lo zucchero in eccesso fa male «perché ha effetti metabolici molto importanti, soprattutto per il fegato. In particolare, ad essere dannoso è il saccarosio, quello che si mette nel caffè, nei dolci». Per Franco Folli (San Carlo Milano) bisogna ridurre il consumo di zuccheri raffinati, ma anche i consumi di alimenti ultra-processati, provenienti dall’industria»
di Federica Bosco
Nanomedicina di precisione, Decuzzi (IIT): «Si apriranno nuove frontiere di cura per tumori al cervello, autismo e ictus»
«Una piattaforma impiantata all’interno del cervello per rilasciare farmaci antitumorali, nanoparticelle capaci di rimodulare le cellule malate che causano disturbi del neurosviluppo, come l’autismo». Paolo Decuzzi, direttore del Laboratorio di Nanomedicina di precisione Istituto italiano di tecnologia (IIT) di Genova, parla delle sue ultime sperimentazioni
di Isabella Faggiano
«Ritirare il rapporto ISTISAN su cellulari e tumori», l’appello dell’Associazione Medici per l’Ambiente
L'Associazione Italiana Medici per l'Ambiente - ISDE Italia ha esaminato in dettaglio il rapporto ISTISAN, pubblicato dall'Istituto Superiore di Sanità, evidenziandone limiti e inadeguatezze e non condivide le conclusioni né la metodologia adottata nell'elaborazione del documento
Tumori del sangue, AIFA approva la rimborsabilità della prima terapia CAR-T
La nuova terapia potrà essere prescritta e utilizzata, presso i centri specialistici selezionati dalle Regioni, per pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) resistenti alle altre terapie o nei quali la malattia sia ricomparsa dopo una risposta ai trattamenti standard, e per pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Firenze, a motivare gli aspiranti medici c’è anche l’influencer Marta Pasqualato: «Non arrendetevi»

Sta per diventare medico, dopo essere diventata celebre su Uomini&Donne: «Io sono entrata dopo due anni. Se non passate valutate il ricorso»
di Diana Romersi e Viviana Franzellitti
Salute

Toscana, allarme per superbatterio “New Delhi”: 350 portatori e 44 infetti. Istituita unità di crisi

Nuova Delhi Metallo-beta-lattamasi è un enzima recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici beta-lattamici. «Il numero di pazienti portatori dall'inizi...
Politica

Roberto Speranza: abolizione superticket e assunzioni. Ecco chi è il nuovo ministro della Salute

Cambio di vertice per il Ministero della Salute, al posto della pentastellata Giulia Grillo l’ex Pd, Roberto Speranza. Ecco il profilo e le idee del deputato di Liberi e Uguali