Salute 23 Novembre 2021 10:43

Super Green pass, la stretta sui non vaccinati per cinema, teatri, palestre e piscine

Terza dose dopo cinque mesi, si va verso la riduzione della durata del green pass a nove mesi per i vaccinati. Le nuove restrizioni saranno decise entro giovedì, molti i nodi ancora da sciogliere

Super Green pass, la stretta sui non vaccinati per cinema, teatri, palestre e piscine

Un “super Green pass” per salvare il Natale e la stagione invernale. Un aggiornamento delle condizioni necessarie per entrare in possesso della certificazione verde che vuole premiare i cittadini vaccinati e spronare ulteriormente chi ancora resiste e va avanti a suon di tamponi.

La richiesta avanzata dalle Regioni al Governo è quella di stringere le maglie del pass, diminuendo ancora di più i margini d’azione dei no vax. Si va dunque verso un sostanziale lockdown per i non vaccinati, in quanto non potranno andare al ristorante né vedere un film al cinema, non uno spettacolo teatrale ma nemmeno concerti, per non parlare dell’attività fisica, con palestre e piscine al chiuso che diventeranno off limits. Il tampone non basterà più, dunque, per condurre una vita “normale” per almeno 48 ore. Servirà solo per andare al lavoro.

Le richieste delle Regioni

La linea portata avanti dalle Regioni nel corso del vertice con il Governo, al quale hanno partecipato il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, il Ministro della Salute Roberto Speranza e la Ministra degli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, è quella di usare il pugno duro e farlo il prima possibile, visto che i contagi sono aumentati vistosamente negli ultimi tempi, la situazione nel resto d’Europa è addirittura peggiore e il rischio concreto nel nostro Paese è quello di vedere ricolorarsi a breve le Regioni di giallo, arancione e rosso.

Obiettivo: scongiurare lockdown per tutti come quelli che un anno fa hanno condizionato negativamente sia le festività natalizie che la stagione turistica invernale. Unica “spaccatura” nella linea comune è quella tra Regioni che vogliono applicare le misure più stringenti solo alle zone gialla, arancione e rossa e quelle che vorrebbero invece valessero anche per la bianca. Chiesto anche il ritorno dell’obbligo di mascherina all’aperto, ma la decisione non è ancora stata presa.

Green pass e tamponi

Fonti di discussione anche l’obbligo vaccinale per alcune categorie e la durata della validità dei tamponi. Diversi governatori chiedono che la durata del green pass sia ridotta dai 12 ai 9 mesi, o addirittura a 6. Si dibatte anche sull’attendibilità dei test rapidi e sulla loro durata, che potrebbe scendere da 72 a 48 ore per i molecolari e da 48 a 24 per gli antigenici.

Terza dose a cinque mesi dalla vaccinazione 

Dopo il parere positivo del Cts di Aifa e con la ripresa della curva epidemica l’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose “booster” è aggiornato a cinque mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato. La dose di richiamo prevede un vaccino a m-RNA per le categorie alle quali è già raccomandata (anche i vaccinati con una unica dose di vaccino Janssen) e nei dosaggi autorizzati per la stessa (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty di Pfizer/BioNTech; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax di Moderna). È possibile ricevere, nella stessa seduta vaccinale, un vaccino anti-Covid sia primario che di richiamo e un vaccino antinfluenzale, nel rispetto delle norme di buona pratica vaccinale.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Report Iss, Rt a 1,23 e una Regione a rischio alto. Dal 1 dicembre terza dose per tutti gli over 18
Firmata la circolare per permettere la dose booster a tutti gli over 18 da inizio dicembre e prolungate le esenzioni per chi non può accedere alla vaccinazione. Intanto continuano ad alzarsi incidenza ed Rt e la maggior parte delle Regioni viaggia su rischio moderato
Green pass, Bartoletti (Fimmg): «Serve a tutelare salute dei non vaccinati»
«Mettere una persona non vaccinata a tavola con vaccinati la espone ad un rischio molto elevato di poter contrarre il Covid in forma anche grave. Essere chiari in questo senso, significa non limitare nessuno ma tutelare chi oggi il vaccino non ce l’ha non solo perché non lo vuole fare ma anche perché non lo può fare»
di Giulia Cavalcanti e Viviana Franzellitti
Sono un cittadino italiano vaccinato all’estero, come posso ottenere il Green pass?
Cosa fare per ottenere la certificazione verde? Quali vaccino somministrati all’estero sono validi anche in Italia? Le risposte del Governo
Quarta ondata, curare i pazienti Covid costerà 7 volte di più che vaccinarli
L’Altems ha effettuato un’analisi del profilo costo-efficacia della campagna vaccinale in Italia. Ecco i risultati
di Isabella Faggiano
Sanità territoriale, Donini (Emilia Romagna): «Avanti con équipe multidisciplinari e direzione assistenziale»
Per l’assessore alle politiche della salute eventuali restrizioni anti-Covid non dovrebbero valere per i vaccinati. L’intervista a Sanità Informazione
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 26 novembre, sono 260.208.307 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.185.296 i decessi. Ad oggi, oltre 7,54 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano