Salute 6 Ottobre 2020

Dalla cottura dei cibi a come affrontare i disturbi del sonno, il vademecum FIMMG per i corretti stili di vita

Marrocco (FIMMG): «I comportamenti quotidiani ‘arma’ importante per superare problematiche»

Dall’importanza della cottura dei cibi a come affrontare i disturbi del sonno. FIMMG in prima linea per i corretti stili di vita. Al 77° Congresso in corso a Villasimius (Cagliari) sono in programma due workshop nell’ambito dei Percorsi SimpeSv per un ambulatorio degli stili di vita.

NUTRIZIONE SANA: DALLA SCELTA DELLE MATERIE PRIME AI METODI DI COTTURA DEL CIBO

Quando si parla di educazione alimentare e nutrizione sana entrano in campo numerosi aspetti su cui porre attenzione. Tra questi certamente i metodi di cottura del cibo anzi, considerando che per una grande varietà di alimenti la cottura è un prerequisito fondamentale di commestibilità, questa è forse uno dei primi aspetti, insieme alla scelta delle materie prime, da curare per garantire salubrità, sicurezza e gusto.

LA PANDEMIA COVID-19 E L’ANTIMICROBICO RESISTENZA

«La nostra società si sta confrontando con una serie importante di problematiche che possono essere gestite e superate (ci auguriamo presto), solo se introduciamo un approccio complessivo del nostro modello sociale e in particolare della componente sanitaria che responsabilizzi i singoli individui nella propria vita quotidiana – spiega Walter Marrocco, responsabile scientifico della FIMMG -. Due dei principali problemi che stiamo vivendo: la diffusione della pandemia COVID-19, ma anche il tema dell’AMR (Antimicrobico resistenza) vanno gestiti in modo più olistico, dove le armi possono essere i farmaci, ma ancor prima i comportamenti. Dobbiamo cioè puntare molto sulla prevenzione, che vede proprio nella modifica dei nostri comportamenti, in primis una sana alimentazione, uno strumento già disponibile e alla portata di tutti, ma di particolare efficacia».

I DISTURBI DEL SONNO

Accanto all’alimentazione si affronterà il tema dei disturbi del sonno. Dormire, infatti, non è solo importante ma fondamentale per un sano sviluppo psico-fisico. Oggi, complici innanzitutto le condizioni di stress ma anche l’organizzazione del lavoro, si è determinato lo spostamento in avanti del tempo di riposo, riducendolo notevolmente.

L’obiettivo del workshop è fornire gli elementi conoscitivi fondamentali del sonno e della sua qualità: dall’identificazione dei disturbi agli strumenti utili al trattamento di questi disturbi nel setting della medicina generale nel contesto di una promozione di sani stili di vita. Generalmente, il primo referente con cui un paziente con problemi di sonno si confronta è proprio il medico di famiglia che quindi dovrebbe considerare tali problematiche come parte basilare della sua anamnesi.

PROMUOVERE LA SALUTE A 360°

«Durante l’esperienza Covid-19 accanto a un’efficace igiene dei comportamenti, al fine di ridurre i rischi di diffusione del contagio, abbiamo compreso l’importanza di promuovere il nostro profilo di salute in generale – prosegue Marrocco -.  La pesante esperienza del lockdown ha evidenziato le ricadute sul modello alimentare che abbiamo sperimentato e sulla qualità del sonno, come strumenti di potenziamento del nostro sistema immunitario».

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

Articoli correlati
Emergenza Covid, Regimenti (Lega): «Situazione critica. Test e tamponi anche in farmacia e dal MMG»
«La situazione rischia di esplodere ed è figlia di una politica nazionale fatta di aridi Dpcm e non di misure a sostegno della cittadinanza» sottolinea l'eurodeputata della Lega
Pronto Soccorso, Giuliano (UGL): «Sistema in corto circuito, ora tutelare personale con rigida applicazione protocolli»
L'UGL sanità torna a chiedere investimenti, assunzioni e una riforma mirata della Medicina del territorio oltre allo sblocco del turn over. IL segretario Giuliano: «Situazione da girone dantesco, servono investimenti»
Seconda ondata, quali errori sul territorio? La risposta di FIMMG
La riorganizzazione della medicina generale, la gestione della domiciliarità e le Usca. Il quadro tracciato dal Vicesegretario FIMMG, Domenico Crisarà
Tampone rischioso per i bambini? Marchisio (Sip Lombardia): «No, tutto sta nella preparazione del professionista»
La Presidente della sezione Lombardia della Società Italiana di Pediatria (Sip), che dalla sua ha un’esperienza relativa ai tamponi naso-faringei ultra trentennale, garantisce: «Almeno per quanto riguarda la mia esperienza, non è mai successo niente»
In Giappone 1700 decessi per Covid-19 da inizio pandemia. Quale strategia di contenimento ha adottato?
Intervista al Professor Kentaro Iwata, Direttore di Malattie Infettive e Salute Pubblica del Policlinico di Kobe: «Non abbiamo fatto miracoli. È l'atteggiamento delle persone che conta»
di Peter D'Angelo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 ottobre, sono 43.514.678 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.159.708 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare