Salute 3 novembre 2015

Sanità internazionale

La corsa delle App mediche 

Negli USA le app mediche sono letteralmente esplose negli ultimi anni: oltre 165mila quelle dedicate alla salute disponibili per i consumatori americani, come ha rilevato uno studio pubblicato dall’IMS Institute for Healthcare Informatics. Di queste, il 40% registra più di  5.000 download. E l’Europa tiene decisamente il passo, valorizzando la comunicazione medico paziente e la prevenzione attraverso la mobile health. In Francia l’azienda Voluntis in collaborazione con Roche Diagnostic, ha appena sviluppato un’applicazione che permette di monitorare l’andamento della terapia per la cura del tumore a seno. Lo strumento è basato sull’utilizzo delle telemedicina volta al monitoraggio dello stato di salute dei pazienti, e consente di tenere sotto controllo l’andamento della malattia. E in Italia? Il Veneto fiore all’occhiello nel campo dell’informatizzazione sanitaria. Nei giorni scorsi è stata presentata l’app SanitAp sviluppata dall’AULSS 16 Padova, che permette di avere a portata di “tasca” informazioni su Medici di Famiglia, Farmacie, Guardia Medica, Pronto Soccorso, oltre che accedere a servizi di elimina code, allo scarico referti e al pagamento del ticket, è stata insignita del premio App4Cities.

Articoli correlati
USA, giudice del Texas dichiara l’Obamacare incostituzionale
Un giudice federale del Texas ha dichiarato incostituzionale l’ObamaCare. La legge continuerà ad essere in vigore in attesa della probabile pronuncia della Corte Suprema a riguardo, ma se il verdetto dovesse essere confermato, milioni di americani rischierebbero di perdere la copertura sanitaria. In particolare, la corte texana si è espressa sull’incostituzionalità dell’obbligo individuale di acquistare […]
Il futuro della sanità è il 5G, Pillon (Min. Salute): «Grande opportunità per telemedicina e cronicità»
Delle applicazioni della nuova tecnologia anche alla sfera della salute dei cittadini se ne è parlato di recente al 5GItaly Global Meeting a Roma. Il Coordinatore della Commissione di sviluppo della Telemedicina del Ministero della Salute ai nostri microfoni: “Rischi da valutare ma benefici enormi: il campo di applicazione di queste tecnologie è estesissimo»
Farmaci e innovazione, l’Health tech sposa il Pharma e migliora l’aderenza terapeutica dei malati cronici
Massimo Visentin, Ceo e presidente Pfizer Italia: «Con il progetto “Vicini di Salute” i pazienti dotati di tablet hanno interagito con il medico in qualsiasi momento della giornata, migliorando il loro stato di salute»
di Isabella Faggiano
Salute, ecco la maglietta “intelligente” che monitora cuore e respirazione
Dagli attacchi di panico sotto risonanza magnetica all’ottimizzazione delle prestazioni sportive: tante le peculiarità della nuova applicazione tecnologica sviluppata da ENEA e Università Campus Bio-Medico di Roma
Napoli, all’ospedale Santobono iniettato un monitor cardiaco
Il cuore dei bambini monitorato con una siringa sotto cute. L’intervento di eccellenza è avvenuto all’ospedale Santobono di Napoli, dove qualche giorno fa un bambino è stato ricoverato dopo aver avuto una sincope dovuta ad un’improvvisa alterazione del ritmo cardiaco.Per questo motivo, come riporta Repubblica, l’equipe del dottor Paladini ha provveduto ad iniettare sotto pelle un […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...