Formazione 3 Novembre 2015 16:05

«Salute e informazione: così aiutiamo l’Africa»

Dopo la scuola, quasi ultimato il dispensario costruito in Congo da “La Terrazza dell’Infanzia”Il dottor Ausili racconta l’iniziativa: «Diamo una speranza di vita diversa nella loro terra»

«Salute e informazione: così aiutiamo l’Africa»

Le emergenze in Africa sono la causa dell’emigrazione. Chi parte, lo fa perché sta male. Creare delle fondamenta economiche e sociali migliori è l’unica ricetta per arginare il fenomeno». A cominciare dalla salute e dall’istruzione, le due parole chiave, per aiutare la Repubblica Democratica del Congo a camminare sulle proprie gambe.


È qui che si sta concentrando il lavoro della fondazione La terrazza dell’infanzia Onlus, e del suo presidente Emanuele Ausili, pediatra al Policlinico Gemelli di Roma. Dopo aver ultimato la costruzione di una scuola nella periferia di Kinshasa, è ora la volta di un dispensario. A fine 2015 saranno ultimati i lavori, e l’area rurale di Kinta saluterà il nuovo anno con una struttura sanitaria nuovo di zecca. Sanità informazione ne ha parlato proprio con il dottor Ausili.

«Il progetto è in dirittura d’arrivo – racconta il pediatra -.  La costruzione è pressoché terminata, ora ci stiamo occupando degli interni. Il dispensario prevede l’utilizzo di quattro stanze: una verrà adoperata come sala parto e per l’accoglienza dei neonati, un’altra verrà utilizzata come sala medica e per il trattamento delle urgenze, poi ci sarà una farmacia e un’area visita. Si tratta di un progetto molto ambizioso, e vederlo crescere passo dopo passo è per noi una grande soddisfazione».

«All’iniziativa hanno collaborato Consulcesi Onlus – continua Ausili –  che ancora una volta ha dato sostegno e fiducia ai nostri progetti, ed altre realtà come Rotary Club di Livorno, con il progetto della Telemedicina,  e “Architettura senza frontiere” che ha permesso il completamento delle restanti parti intorno al dispensario. Dopo aver costruito, sempre con l’aiuto di Consulcesi Onlus, delle aule che hanno accolto circa quattrocento bambini per le lezioni, ora – aggiunge – grazie al dispensario gestiremo le urgenze e i casi più particolari. Solo così potremo dare a queste popolazioni una speranza di vita migliore, nella loro terra».

Ma quali sono gli altri progetti in cantiere?
«La fondazione pediatrica di Kimbondo  – rivela il presidente della Onlus – insieme ad altre associazioni sta sviluppando un progetto che prevede la realizzazione di una sala operatoria per gestire anche i casi di tipo chirurgico, all’interno della struttura pediatrica di Kimbondo. Lo stanziamento è arrivato, le fondamenta sono già state gettate, e il progetto  – conclude – vedrà la luce nel giro di un paio d’anni».

Articoli correlati
Donne e Tiroide: novità terapeutiche con il myo-inositolo
Intervista del prof. Maurizio Nordio in vista del Congresso congiunto della Società italiana di Fitoterapia e integratori Ostetricia e ginecologia (SIFIOG) e International Society of Dietary Supplements and Phitotherapy (ISDP) che si terrà a Roma il prossimo 10 e 11 giugno presso lo spazio Frentani
Se il paziente ha dei dubbi, Eric risponde
Costamagna (chirurgo endoscopico digestivo): «Eric è uno strumento di Intelligenza Artificiale conversazionale. Siamo il primo ospedale in Italia ad aver introdotto questa tipologia di tecnologia in ambito endoscopico». Entro il 2025 il mercato globale degli assistenti virtuali potrebbe superare i 3 miliardi di dollari
«Troppi pochi dietisti nel Ssn, ma con la giusta alimentazione migliori esiti e meno spesa sanitaria». Parla Marco Tonelli, presidente Cda Dietisti
In tutto seimila i dietisti in Italia, solo un terzo nel servizio pubblico. Il presidente della Cda nazionale lancia la proposta del dietista di comunità che lavora in équipe con MMG, PLS e gli altri professionisti sanitari. Spiega Tonelli: «Oggi l’assistenza nutrizionale, settore fondamentale per la salute dei cittadini, non è riconducibile a prestazioni assistenziali chiaramente definite»
di Francesco Torre
Al via il Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche. Le riceve solo il 5% dei bambini
Dal 15 maggio al 30 giugno, eventi di sensibilizzazione dal nord al sud della Penisola. A Sanità Informazione la storia di Lavinia, i genitori: «Le cure palliative ci hanno regalato gli anni migliori della nostra vita»
Inquinamento: l’UE boccia l’Italia e la Corte la condanna
Miani (SIMA): «La prima causa d’inquinamento atmosferico in Italia è la combustione per il riscaldamento degli edifici, al secondo posto ci sono gli allevamenti intensivi, al terzo il traffico veicolare. Necessario un cambio di rotta immediato: se dovessimo incentivare da domani l’acquisto di auto elettriche ci vorranno almeno 10 anni prima che ogni italiano ne abbia una»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 25 maggio, sono 526.711.975 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.280.500 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto