Salute 3 novembre 2015

«Salute e informazione: così aiutiamo l’Africa»

Dopo la scuola, quasi ultimato il dispensario costruito in Congo da “La Terrazza dell’Infanzia”Il dottor Ausili racconta l’iniziativa: «Diamo una speranza di vita diversa nella loro terra»

Immagine articolo

Le emergenze in Africa sono la causa dell’emigrazione. Chi parte, lo fa perché sta male. Creare delle fondamenta economiche e sociali migliori è l’unica ricetta per arginare il fenomeno». A cominciare dalla salute e dall’istruzione, le due parole chiave, per aiutare la Repubblica Democratica del Congo a camminare sulle proprie gambe.


È qui che si sta concentrando il lavoro della fondazione La terrazza dell’infanzia Onlus, e del suo presidente Emanuele Ausili, pediatra al Policlinico Gemelli di Roma. Dopo aver ultimato la costruzione di una scuola nella periferia di Kinshasa, è ora la volta di un dispensario. A fine 2015 saranno ultimati i lavori, e l’area rurale di Kinta saluterà il nuovo anno con una struttura sanitaria nuovo di zecca. Sanità informazione ne ha parlato proprio con il dottor Ausili.

«Il progetto è in dirittura d’arrivo – racconta il pediatra -.  La costruzione è pressoché terminata, ora ci stiamo occupando degli interni. Il dispensario prevede l’utilizzo di quattro stanze: una verrà adoperata come sala parto e per l’accoglienza dei neonati, un’altra verrà utilizzata come sala medica e per il trattamento delle urgenze, poi ci sarà una farmacia e un’area visita. Si tratta di un progetto molto ambizioso, e vederlo crescere passo dopo passo è per noi una grande soddisfazione».

«All’iniziativa hanno collaborato Consulcesi Onlus – continua Ausili –  che ancora una volta ha dato sostegno e fiducia ai nostri progetti, ed altre realtà come Rotary Club di Livorno, con il progetto della Telemedicina,  e “Architettura senza frontiere” che ha permesso il completamento delle restanti parti intorno al dispensario. Dopo aver costruito, sempre con l’aiuto di Consulcesi Onlus, delle aule che hanno accolto circa quattrocento bambini per le lezioni, ora – aggiunge – grazie al dispensario gestiremo le urgenze e i casi più particolari. Solo così potremo dare a queste popolazioni una speranza di vita migliore, nella loro terra».

Ma quali sono gli altri progetti in cantiere?
«La fondazione pediatrica di Kimbondo  – rivela il presidente della Onlus – insieme ad altre associazioni sta sviluppando un progetto che prevede la realizzazione di una sala operatoria per gestire anche i casi di tipo chirurgico, all’interno della struttura pediatrica di Kimbondo. Lo stanziamento è arrivato, le fondamenta sono già state gettate, e il progetto  – conclude – vedrà la luce nel giro di un paio d’anni».

Articoli correlati
Gemelli, da dicembre accesso h 24 nella Terapia Intensiva Neonatale
Da dicembre 2018 verrà garantito l’accesso ai genitori h 24 nei Reparti di Terapia Intensiva Neonatale (TIN), Sub-TIN e Patologia Neonatale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS al fine di promuovere un più stretto contatto tra i genitori e i piccoli prematuri, anche attraverso la “Kangaroo mother care”, la pratica di fornire un continuo […]
Chirurgia Vertebrale: a Bologna il Memorial Patrizio Parisini
Un meeting scientifico per ricordare, a dieci anni dalla sua scomparsa, il chirurgo Patrizio Parisini, che ha diretto per 18 anni la Divisione di Chirurgia Ortopedica traumatologica vertebrale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. L’appuntamento con il “Memorial Patrizio Parisini” – organizzato dall’Istituto Ortopedico Rizzoli e dalla Società scientifica SICV&GIS – è per il 23 e […]
“La violenza fisica e psichica sulla persona”: il convegno a Sassari
La violenza fisica e psichica sulla persona” è il titolo del convegno in programma venerdì 16 novembre, alle ore 15, nell’aula magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia, in viale San Pietro a Sassari. L’incontro, organizzato dal Centro di vittimologia della Clinica psichiatrica dell’Aou di Sassari e dell’Università di Sassari in collaborazione con la Società, […]
Antibiotico-resistenza, nuovo test per distinguere le infezioni batteriche da quelle virali
Infezioni virali e infezioni batteriche Distinguere rapidamente un’infezione virale da un’infezione batterica offrendo al medico la risposta sul trattamento corretto e adeguato da somministrare al paziente. Questa la novità rappresentata da un nuovo erivoluzionario test che consente di stabilire, attraverso la risposta del sistema immunitario all’infezione, se necessario ricorrere all’uso di antibiotici. Obiettivo è quello […]
Malattie del retto, le nuove frontiere chirurgiche al centro del congresso a Verona
Il congresso a Verona Le innovazioni chirurgiche per la cura delle malattie del retto saranno al centro dell’annuale congresso che si svolgerà a Verona venerdì 16 novembre, nelle sale della Fondazione Cariverona. Nell’arco delle tre sessioni dell’evento scientifico “Treatment of rectal disease: surgical insight”, si alterneranno professionisti provenienti da tutta Italia ed anche dal resto […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Salute

Liste d’attesa, Aceti (Cittadinanzattiva): «Prima voce di segnalazione per malcontento cittadini. Ecco cosa cambia con Piano Nazionale»

«50 milioni per abbattimento e interventi regionali. Ridiamo le gambe al SSN per tornare in piedi» Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Formazione

Rivalidazione, controlli, autoformazione e crediti FAD: tutte le novità ECM in arrivo entro la fine dell’anno

Si avvicina infatti la scadenza del secondo segmento del triennio formativo 2017-2019: la verifica dei crediti ECM raccolti dai medici per il triennio 2014-2016 comincerà con l’inizio del 2019. Ane...