Salute 24 settembre 2018

Oncologia e radioterapia: Roberto Giacobbo presenta a Milano “La Notte della Scienza”

Il giornalista terrà una lectio magistralis toccando i momenti chiave che hanno caratterizzato l’evoluzione scientifica e tracciando il futuro della medicina oncologica attraverso le cure all’avanguardia offerte dalla radioterapia

Tutto pronto per “La Notte della scienza”: questa sera, alle ore 18.30 in via Bovio 3, a Segrate (Milano) il giornalista e nuovo volto di punta dell’informazione scientifica delle reti Mediaset, Roberto Giacobbo, presenterà l’evento esclusivo.

Giacobbo sarà anche al timone della nuova trasmissione divulgativa e di informazione “Freedom – Oltre il confine” su Rete 4, in partenza il 30 ottobre. La serata è promossa da Varian, leader mondiale nelle tecnologie di ultima generazione per la radioterapia che inaugura l’apertura dei suoi nuovi uffici a Milano e rafforza la presenza offrendo il proprio contributo allo sviluppo dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione.

Giacobbo terrà una lectio magistralis toccando i momenti chiave che hanno caratterizzato l’evoluzione scientifica, in una linea temporale che abbraccerà l’antico Egitto fino agli studi anatomici condotti da Leonardo Da Vinci, Galileo e la scienziata Marie Curie, premio Nobel per la fisica. L’intervento traccerà infine quello che è il futuro della medicina oncologica attraverso le cure all’avanguardia offerte dalla radioterapia.

In esclusiva per “La Notte della Scienza”, il giornalista indagherà sui misteri che si celano dietro il Cenacolo di Leonardo Da Vinci proprio in occasione dei 500 anni dalla morte dell’artista. «Siamo orgogliosi di avere con noi uno dei più importanti divulgatori scientifici della televisione italiana. Roberto Giacobbo regalerà ai nostri ospiti un viaggio attraverso la storia della medicina fino alle più recenti scoperte in tema di cura oncologica» ha dichiarato Roberto Biscaldi, Amministratore Delegato di Varian.

Articoli correlati
Riforma numero chiuso, Guicciardi (FederSpecializzandi): «Modello francese dà troppa discrezionalità ai professori»
Il presidente dell’associazione si dice contrario all’abolizione dell’accesso programmato alle facoltà di Medicina senza l’aumento delle borse di specializzazione. Guicciardi ha dubbi anche sul sistema utilizzato in Francia, con uno sbarramento alla fine del primo anno: «Sorgerebbe il problema della trasparenza e dell’equità. Anche la Francia lo sta rimettendo in discussione»
Tecnici di laboratorio, Sergio Bernardini (Sibioc): «Investimenti in medicina di precisione o presto dovremo mandare all’estero i campioni biologici»
Il presidente della Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare: «Vanno anche rivisti i programmi di formazione delle lauree triennale e delle specializzazioni in medicina di laboratorio ma fondamentale è l’investimento in nuove strumentazioni». Sul nuovo Ordine delle professioni sanitarie: «È un’opportunità perché l’Ordine assicura l’accreditamento dei professionisti, tutela la professione dalla possibilità di situazioni poco trasparenti e soprattutto dà grande dignità alla professione»
Tumori e malnutrizione, Campania maglia nera: massimi esperti internazionali in convegno a Napoli
Il cancro e la malnutrizione viaggiano insieme. La perdita di peso è un vero e proprio killer: oltre il 10% ostacola il proseguimento delle terapie e un malato su 5 muore per le conseguenze della malnutrizione. Se ne parlerà al Convegno "Nutrients beyond Nutrition" il 1 febbraio a Napoli
Sanità e Università, Foad Aodi (Amsi): «Siglato il gemellaggio tra UniCamillus e Ahlyia di Betlemme nel nome del dialogo, l’istruzione e la solidarietà»
Le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-Mai), l’Associazione Medici di origine Straniera in Italia (Amsi), il Movimento Internazionale “Uniti per Unire” e la Confederazione Internazionale-Unione Medica Euro-mediterranea (UMEM) nell’ambito del protocollo d’intesa congiunto siglato con l’Università UniCamillus il 18 Aprile 2018, promuovono il gemellaggio con l’Università Ahlyia di Betlemme che è stato firmato dal Rettore […]
Usa, sì agli antibiotici sugli agrumi. Gli scienziati: «Una strada pericolosa che rischia di aumentare l’antibiotico-resistenza»
Ignorando i moniti degli esperti, l’Epa (Ente di protezione ambientale statunitense) ha autorizzato l'utilizzo di antibiotici come pesticidi sugli agrumi. Un decisione che sconcerta per il rischio di aumentare a dismisura il problema della resistenza batterica mettendo in pericolo la salute delle persone
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...