Salute 30 Aprile 2021 12:10

Rischio cardiovascolare, Varbella: «Colesterolo LDL fattore causale più che fattore di rischio»

«Spesso, i nostri laboratori mettono l’asterisco solo quando i valori di colesterolemia totale sono superiori a 200-240-250 che sono dei concetti vecchi» sottolinea il Direttore del dipartimento medico ASL Torino 3

I principali fattori di rischio cardiovascolare sono l’età, il sesso – gli uomini sono colpiti più delle donne – il fumo di sigaretta e l’ipertensione arteriosa.

«Per quanto riguarda l’ipercolesterolemia – spiega a Sanità Informazione Ferdinando Varbella, Direttore del dipartimento medico ASL Torino 3il valore elevato di LDL cioè il colesterolo cattivo e pericoloso, è una frazione del colesterolo totale e rappresenta un fattore causale più che un fattore di rischio. Infatti, è la causa della formazione delle placche, delle ostruzioni all’interno di tutte le arterie dell’organismo, delle coronarie, delle arterie del cervello e delle arterie delle gambe».

Secondo Varbella la connessione tra elevati valori di colesterolo LDL e il rischio di eventi cardiovascolari «è altissima». «Chi non ha mai avuto eventi cardiovascolari deve mantenere dei valori di colesterolo LDL intorno ai 100 al massimo 110. Spesso, i nostri laboratori mettono l’asterisco solo quando i valori sono superiori a 200-240-250 di colesterolemia totale che sono dei concetti vecchi – sottolinea il direttore -. Oggi il colesterolo totale può essere intorno ai 150-160 ma soprattutto il colesterolo LDL nei soggetti che non hanno mai avuto una malattia cardiaca né vascolare deve essere al massimo 100 o in alcuni casi nei soggetti sani e giovani, può arrivare a 110. Chi invece ha già avuto un evento cardiovascolare dimostrata deve stare su valori di 55 di LDL il che vuol dire grosso modo un colesterolo totale intorno ai 110-120 non di più».

«Infine – conclude Varbella – chi ha avuto più eventi cardiovascolari, un infarto o un’angioplastica della coronarica o un’ischemia celebrale, deve tenere dei valori colesterolo LDL al di sotto di 40 mg/dl quindi un colesterolo totale abbondantemente sotto i 100».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Nomenclatore tariffario per i nuovi LEA, C.I.D.E.C. Federazione Sanità e Federlab Italia chiedono incontro urgente al Ministro Speranza
Le associazioni datoriali chiedono l’adozione di misure a salvaguardia della sostenibilità delle strutture, già indebolite dai continui tagli alle tariffe
Tumore al seno metastatico, approvate nuove linee guida internazionali
La prima firma è dell’oncologa italiana Alessandra Gennari. Il documento pubblicato su Annals of Oncology è stato pensato per integrare anche i dati più recenti e potenzialmente in grado di cambiare la pratica
Linee guida SIRU su PMA, la soddisfazione delle associazioni dei pazienti e di Cittadinanzattiva
Compiaciuti il presidente dell’Associazione Hera, Gerardo D’Amico, e il Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Anna Lisa Mandorino: «I cittadini coinvolti a pieno titolo nell’elaborazione del documento»
Entro il 2050 il 75% della popolazione mondiale si trasferirà nei centri urbani. Ma in città ci si ammala di più
Lenzi (Health City Institute): «Riscrivere medicina, clinica e patologia mediche pensando alla città come luogo principale di residenza. Prevenzione cardiovascolare fondamentale per ridurre del 25% la mortalità prematura per malattie non trasmissibili, come raccomandato dall’Italian Urban Health Declaration ai Governi dei Paesi del G20»
di Isabella Faggiano
Colesterolo, Maresca: «Sì alla terapia di associazione per raggiungere target terapeutici»
«Riduce gli effetti collaterali e aumenta l’effetto ipocolesterolemizzante rispetto alla monoterapia. È la risposta più corretta dal punto di vista farmacologico utilizzando meccanismi d’azione diversi e complementari»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 21 gennaio, sono 342.684.472 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.574.860 i decessi. Ad oggi, oltre 9,75 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Contributi e Opinioni

«Perché il medico di famiglia non ti risponde al telefono»

di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
Politica

Legge di Bilancio. Dalla stabilizzazione dei precari Covid ai fondi per aggiornare i LEA, tutte le misure per la sanità

Via libera della Camera dopo una maratona di tre giorni. Il Fondo sanitario incrementato di due miliardi all’anno per tre anni, prorogate le USCA e prevista un’indennità per gli ope...
di Francesco Torre