Salute 26 Ottobre 2020

Colesterolo, le linee guida per i pazienti ad alto rischio cardiovascolare

Il professor Calabrò (cardiologo): «I livelli di colesterolo LDL per queste categorie di pazienti devono essere inferiori ai 55 mg/dl. Ci aspettiamo grandi risultati dai nuovi farmaci»

Colesterolo, le linee guida per i pazienti ad alto rischio cardiovascolare

Per i pazienti a rischio cardiovascolare alto e molto alto i livelli di colesterolo LDL devono essere ancora più bassi rispetto a qualche anno fa. A stabilirlo, le linee guida presentate al Congresso della European Society of Cardiology lo scorso anno, che hanno abbassato a meno di 55 mg/dl i livelli di colesterolo LDL e previsto una riduzione superiore al 50% rispetto ai livelli basali.

Il professor Paolo Calabrò, Direttore di Cardiologia presso l’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, spiega: «I pazienti a rischio alto e molto alto hanno già avuto un evento cardiovascolare. Corre un rischio particolarmente alto, poi, chi, nonostante sia in trattamento e abbia un livello di colesterolo vicino ai target, subisce un ulteriore evento vascolare. Inoltre, ci sono i soggetti con diabete e danno d’organo che caratterizzano una popolazione particolarmente a rischio elevato cardiovascolare».

«Per tutti questi pazienti – continua Calabrò – le linee guida suggeriscono un trattamento con farmaci ipocolesterolemizzanti e raccomandano una terapia di associazione con altri inibitori del colesterolo e l’impiego di nuovi farmaci. È proprio da questi ultimi che ci aspettiamo grossi risultati per il trattamento dei pazienti ad alto rischio cardiovascolare», conclude.

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Colesterolo LDL, il cardiologo: «L’80% dei pazienti non raggiunge target terapeutici»
Le nuove linee guida hanno abbassato al massimo i livelli target di colesterolo LDL da raggiungere: sotto ai 55 mg/dl per i pazienti a rischio molto alto e sotto ai 70 per quelli a rischio alto
Un pacemaker elettronico di gomma flessibile? Perrone Filardi (SIC): «Dispositivo innovativo, è la strada giusta»
Un team americano rilancia lo studio sui materiali in cardiologia, il presidente della Società di Cardiologia: «Monitoraggio in remoto è il futuro»
di Tommaso Caldarelli
Ospedale San Camillo: «Nessuna chiusura di cardiologia a causa di operatori positivi Covid-19»
La dichiarazione del Direttore generale dell'ospedale romano Fabrizio d'Alba: «Titolo sparato per diffondere fake news»
Dislipidemie, la gestione ottimale dei pazienti a rischio passa per l’elevata aderenza alla terapia
«Nei pazienti pluripatologici a rischio alto e molto alto c’è scarsa aderenza terapeutica. Per questo, è fondamentale instaurare un rapporto con il medico per capire la gravità del concetto di rischio cardiovascolare». Così Roberto Scicali, specialista in medicina interna
L’acido bempedoico riduce significativamente il colesterolo specialmente nelle donne
Daiichi Sankyo ha presentato al Congresso AHA 2020 i risultati di due analisi aggregate che dimostrano che l'acido bempedoico ha ridotto significativamente il colesterolo LDL (C-LDL) alla settimana 12 nei partecipanti di ambo i sessi, con una maggiore riduzione del C-LDL nelle donne
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 dicembre, sono 63.254.854 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.468.322 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 novembre:...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli