Salute 29 Luglio 2019

Odontoiatria, SMI con Bartolazzi: «Rivedere requisiti per accesso a SSN»

Il Segretario del Sindacato Medici Italiani Pina Onotri sottolinea: «È assurdo che la laurea in odontoiatria di sei anni, che rilascia il titolo di medico odontoiatra, non permetta l’accesso alla graduatoria della specialistica» Il Sottosegretario aveva parlato in Parlamento di «una revisione della disciplina dell’accesso ai concorsi»

«Occorre un intervento tempestivo che riveda i requisiti di accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i laureati in odontoiatria». Anche Pina Onotri, Segretario generale SMI, condivide le parole del sottosegretario alla Salute Armando Bartolazzi  che in un Question time alla Camera aveva parlato della necessità di «una revisione dei requisiti di accesso al SSN per i laureati in odontoiatria». Bartolazzi aveva sottolineato che «uno dei temi oggetto di approfondimento è proprio quello di una revisione della disciplina dell’accesso ai concorsi, con l’obiettivo di un aggiornamento e di uno snellimento dei requisiti e delle procedure».

Onotri spiega le ragioni che impongono il cambio della normativa: «È assurdo che la laurea in odontoiatria di sei anni, che rilascia il titolo di medico odontoiatra, non permetta l’accesso alla graduatoria della specialistica» sottolinea il segretario SMI che aggiunge: «L’offerta pubblica di prestazioni odontoiatriche nel nostro Paese non copre il fabbisogno di salute; più del 23 % della popolazione nazionale non effettua cure odontoiatriche per problemi economici. Richiedere una specializzazione per una laurea già specialistica e magistrale, non prevista, invece, per le strutture private accreditate con il SSN, rappresenta una grande contraddizione. Non vorremmo che dietro questa decisione ci fosse il disegno di voler smantellare il servizio ambulatoriale odontoiatrico pubblico all’interno del SSN».

LEGGI ANCHE: CONTRATTO MEDICI E ACCORDO MMG, IL DISSENSO DELLO SMI: «TRATTATIVE CON SISAC INTERROTTE, FORTI DUBBI ANCHE SU RINNOVO DIRIGENZA MEDICA»

«Apprezziamo per questo – conclude Onotri – quanto detto dal sottosegretario Bartolazzi e confidiamo che in tempi brevi si possa risolvere la questione legata all’accesso alla graduatoria della specialistica per i medici odontoiatri. Inoltre, auspichiamo la rimodulazione dell’articolo 54 che, pur recependo l’Anticipo di Prestazione Pensionistica, messo a disposizione da Enpam, tenga conto dei diritti e del punteggio acquisito in tanti anni di lavoro precario».

Articoli correlati
«Con il protrarsi dell’emergenza Covid, potenziare la Medicina Generale e ridurre il carico burocratico»
di Luigi Martini (Segretario Aziendale della Asl di Latina) e Claudia Felici (Segretario Aziendale della Asl Rm1)
di Luigi Martini & Claudia Felici, SMI Lazio
Fermi e senza stipendio da 5 mesi, non c’è fase 2 per i medici fiscali Inps. Mattioli (SMI): «Lavoratori in malattia senza controlli»
«Molti di noi fanno parte di famiglie monoreddito e sono molto in difficoltà» spiega Piera Mattioli, Responsabile SMI Settore Medici Inps. Dopo una diffida all’Inps, l’istituto di previdenza ha convocato una riunione per il 23 luglio. I mille camici bianchi aspettano la firma della convenzione, ma la trattativa si è fermata nel novembre 2019
Covid, medici del territorio senza tutele né indennizzi in caso di contagio. Le reazioni dei sindacati
SMI: «Inail e assicurazioni private prevedano copertura». FISMU: «Nostra denuncia caduta nel dimenticatoio»
Odontoiatria, 1231 posti all’università nel 20/21. Iandolo (CAO): «Tenere conto dei laureati all’estero nei fabbisogni»
Il presidente della Commissione Albo Odontoiatri nazionale si dice preoccupato per i numeri troppo alti: «Se sforiamo quale sarà il loro destino? La disoccupazione»
Decreto Liquidità, Onotri (SMI): «Non si chiedano ulteriori sacrifici ai medici di MMG»
Il Sindacato Medici Italiani è contrario a due norme contenute nell’articolo 38 del DL 23 dell’8 aprile 2020: «Abbiamo sacrificato circa il 30% del nostro stipendio, vanificando di fatto l’incremento contrattuale che tra l’altro dopo 6 mesi ci verrà tolto. Non si possono chiedere ancora altri sacrifici»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...