Salute 26 gennaio 2017

Movimento 5 Stelle fuori dal coro, Davide Barillari: «No vaccini obbligatori per motivi commerciali. Valutare casi»

Parla il Consigliere regionale M5S del Lazio: «Noi vogliamo vaccinare, dando però piena informazione alle persone che possono scegliere liberamente sulla base della storia clinica del singolo bambino»

La Regione Lazio procede verso l’introduzione dell’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione all’asilo nido. Ma non tutti sono d’accordo con il rendere ‘conditio sine qua non’ la vaccinazione per sedere ai banchi scolastici. Infatti alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle prendono le distanze dai programmi che vogliono rendere le coperture obbligo. A testimoniare la sua contrarietà il Consigliere M5s della Regione Lazio, Davide Barillari che sul sito “Lazio 5 Stelle” scrive: «No a metodi coercitivi, sì a informazione e prevenzione».

«La posizione è quella del Movimento 5 Stelle regionale – entra nel merito Barillari – ma anche nazionale ed europeo: noi siamo assolutamente a favore dei vaccini se fatti però con criterio, secondo una logica non più “vi vacciniamo tutti comunque”, anche per motivi commerciali, ma soprattutto nell’ottica di capire esattamente cosa serve al singolo bambino per prevenire una malattia infettiva».

«Noi mettiamo in discussione un modello che forse è superato – aggiunge il Consigliere – gli stessi epidemiologi lo dicono. Ha senso fare vaccinazioni non coercitive, quindi l’obbligo esiste a livello nazionale, però non possiamo inoculare, per esempio, l’esavalente, quando i genitori non sono informati, non sono consapevoli e lo fanno solo perché glielo ordina il medico o il pediatra. Noi vogliamo vaccinare, dando però piena informazione alle persone che possono scegliere liberamente sulla base della storia clinica del singolo bambino e sulla scelta ponderata e pesata del medico e del pediatra».

 

Articoli correlati
Lazio, è nato Andrea, primo bambino dell’Ospedale dei Castelli
«Questa notte alle ore 4.09, con parto spontaneo, è nato Andrea, il primo bambino venuto alla luce all’Ospedale dei Castelli. E’ bello e sano, e pesa 3,790 kg. Faccio gli auguri ai neo genitori e ringrazio tutta l’équipe, le ostetriche Clara Scalzi e L. Luciani, la ginecologa M. Noto, la pediatra Cavalieri e la ausiliaria Paola Petrucci». Queste le […]
Vaccini, a Perugia convegno SIMEDET e CISL Umbria contro la disinformazione: «Rispondere con evidenze scientifiche a chi parla senza conoscere»
Tra i relatori i professori Gaetano Maria Fara e Susanna Esposito. Il titolo dell’incontro è “La vaccinazione oggi: tra realtà e falsi miti”
Dal “Siero Bonifacio” alla cura Di Bella, Roberto Burioni racconta 10 “Balle mortali”
«Il libro parla delle bugie in medicina e delle conseguenze gravissime che queste possono avere sulla salute e anche sulla vita delle persone» così il virologo del San Raffaele
Ambulanze senza medici, OMCeO Bologna radia Sergio Venturi. Professioni sanitarie lo difendono, opposizioni chiedono dimissioni
Una decisione «grave e inaudita» la definisce così il Governatore Bonaccini che rinnova la sua fiducia all’assessore alla sanità dell’Emilia Romagna. A fianco di Venturi, Ricciardi (ISS), il virologo Burioni e la Federazione TSRM
Morbillo, nel 2017 110mila morti nel mondo. L’OMS: «Senza aumento coperture vaccinali perderemo decenni di progressi»
L’aumento dei casi preoccupa le agenzie sanitarie: «Non sono dati sorprendenti, ma il frutto della combinazione della diffusione di notizie false sui vaccini in Europa, del collasso della sanità in Venezuela e di sacche di povertà e bassa immunizzazione in Africa. Sono necessarie misure urgenti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...