Salute 31 Maggio 2019 15:07

Milano, il concerto di Finardi all’Istituto Tumori: «Devo tutto a loro, hanno salvato mia moglie»

Il cantautore ha partecipato alla rassegna “Note sul tetto che scotta”. «È dimostrato, anche empiricamente da me stesso, che la musicoterapia è preziosa. Io se ho Bach o Mozart in cuffia uso metà dell’anestesia locale dal dentista», afferma a Sanità Informazione

di Federica Bosco

Ascoltare musica dal vivo in un ambiente sereno per rendere la degenza in ospedale più tollerabile: è questo l’intento della musicoterapia che l’istituto nazionale dei tumori di Milano propone dal 21 maggio al 16 luglio con la quarta edizione della rassegna di musica jazz, pop e rock “Note sul tetto che scotta”. Una musica che cura anima e corpo e che ieri sera ha visto protagonista Eugenio Finardi.

«Prima di tutto devo dire che a questo istituto devo moltissimo, perché anni fa mia moglie è stata salvata; l’hanno seguita con grande affetto e quindi sento un legame stretto personale. Oggi sono qui a restituire, a fare quello che secondo me tutti dovrebbero fare: donare una parte del proprio lavoro, delle proprie capacità, alla città, alla società, al Paese».

LEGGI ANCHE: IL POTERE SIMBOLICO DELLA MUSICA SPIEGATO DALLA MUSICOTERAPEUTA DAMIANI: «EDUCA, PREVIENE, CURA E RISOCIALIZZA»

Quanto per una persona che sta poco bene, l’aiuto della musica è fondamentale?

«È dimostrato, anche empiricamente da me stesso, che la musicoterapia è preziosa. Io se ho Bach o Mozart in cuffia uso metà dell’anestesia locale dal dentista, quindi penso che la musica sia un contatto con l’assoluto, l’universale, le leggi della musica sono le leggi della fisica, ci avvicinano all’assoluto e ci distaccano dal nostro costante relativo».

C’è una canzone a cui è particolarmente affezionato e che vuole dedicare ai pazienti che sono qui ad ascoltarla?

«Sì, ‘Amore diverso’, la canzone con cui chiuderò il concerto».

Articoli correlati
#RegalaUnRicordo, a Milano la speciale raccolta di AIMA e Subaru per donare un ricordo a chi non ne ha più
Il progetto si tradurrà in una donazione finanziata da Subaru all’organizzazione nonprofit che da oltre 35 anni si occupa di assistere e supportare sul campo i malati di Alzheimer e le loro famiglie
Musicoterapia: le “arie” che curano
Al centro Terapeutico di Antoniano la musica, da quella più amata dai bambini come le canzoni dello Zecchino d’Oro alle arie delle opere liriche, diventa uno strumento per aiutare i bambini disabili e le vittime di eventi traumatici
Musicoterapia o intervento musicale? Le differenze spiegate dall’esperto
Il musicoterapeuta AIM Filippo Giordano: «Gli effetti della musicoterapia su pazienti Covid-19 portino a rivalutare questa branca»
Il grande “Cor de Milan”: volontari pronti a partire e ad accogliere i profughi in città
Il Sindaco Beppe Sala alla partenza del convoglio di aiuti di Fondazione Progetto Arca annuncia un vademecum per l’ospitalità
A quattro anni le salva la vita, 30 anni dopo la ritrova collega in sala operatoria
Per Alessandro Giamberti, responsabile della Chirurgia Pediatrica del Policlinico San Donato di Milano, l’incontro con Valeria Terranova è stata una grande emozione. Nota la cicatrice di questa giovane anestesista specializzanda proveniente da Siena arruolata nel periodo Covid, e scopre che ad operarla era stato proprio lui. Oggi vanno insieme nelle missioni in Africa per salvare i bambini cardiopatici
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...