Formazione 24 Agosto 2016

Una legge ed un corso web per dare la caccia alle malattie rare nei neonati

Approvato il disegno di legge che estende da 3 a 40 il numero degli screening per i neonati. Ma la caccia alle malattie rare inizia con un corso ECM

Immagine articolo

È legge il provvedimento che aumenta a 40 il numero degli screening effettuati sui neonati per individuare patologie metaboliche e malattie rare. Grande soddisfazione espressa dal relatore del testo in Commissione Sanità del Senato, Piero Aiello (Ncd), e dai colleghi Luigi d’Ambrosio Lettieri (CoR) e da Donella Mattesini, capogruppo PD in commissione bicamerale Infanzia e adolescenza, per il via libera definitivo al ddl che vede come prima firmataria Paola Taverna (M5s).

La legge prevede che il test rapido del sangue venga esteso da 3 a 40 malattie metaboliche, “La norma – spiega Aiello – permetterà cura e assistenza precoce a chi nasce con queste malattie rare, permettendo anche di diminuire la spesa in termini di ricoveri e complicanze, che spesso sono conseguenza di una diagnosi in ritardo. È anche motivo di soddisfazione il fatto che sia stata approvata all’unanimità da tutte le forze politiche, senza distinzioni”.

Anche il ministro Beatrice Lorenzin si dichiara soddisfatta delle nuove precauzioni per la cura e soprattutto la prevenzione di malattie metaboliche ereditarie. Ma quello che in tanti non sanno è che la prevenzione può e deve cominciare già dai genitori anche in fase di pre-concepimento. Oltre ad evitare ben noti fattori di rischio quali stress, obesità e fumo, bisognerebbe anche che mamma, papà e medici seguissero i protocolli illustrati nei corsi ad hoc per la tutela della coppia e del bambino.

È recentissimo il lancio, a tal proposito, da parte del provider accreditato ECM Sanità in-Formazione sulla piattaforma Consulcesi Club, del nuovo corso FAD “La salute della coppia prima della gravidanza”. L’obiettivo è rafforzare i programmi di ricerca e rendere i servizi di assistenza e prevenzione più efficaci e più vicini ad ogni singolo cittadino. Il corso – fruibile gratuitamente collegandosi al sito www.corsi-ecm-fad.it – permette a tutti gli specialisti di acquisire 4 crediti ECM per l’aggiornamento obbligatorio a cui sono tenuti tutti i medici entro il 31 dicembre 2016, e affronta tematiche decisive come il “counseling genetico prima della gravidanza”, che delinea le principali raccomandazioni per garantire la salute pre-concezionale, e il modulo “conoscere per comunicare”, che permette un’interazione più efficace tra medici e futuri genitori, quindi un’assistenza più accurata.

Gli screening prenatali rappresentano una voce di primissimo piano nella medicina preventiva, proprio in virtù del ruolo strategico che rivestono nella tutela della salute dei nascituri: per questo, Consulcesi Club ha deciso di proporre anche il corso FAD “Anomalie fetali: nuove prospettive per lo screening e la diagnosi”. Articolato in 5 video-lezioni, offre agli specialisti gli adeguati strumenti conoscitivi per approfondire l’integrazione tra diagnostica ecografica e test genetici di screening prenatale, facendo il punto sullo stato dell’arte della diagnosi genetica prenatale. Il corso è disponibile gratuitamente e dà diritto a 5 crediti ECM.

Articoli correlati
Riforma RSA, M5S: «Perplessità su nomina Mons. Paglia. Ora coinvolgere medici di famiglia e assistenti sociali»
«Non è in discussione l’elevato profilo morale e culturale del Mons. Paglia» sottolineano i deputati pentastellati della Commissione Affari Sociali che però ribadiscono: «Il Servizio sanitario nazionale è e deve rimanere laico e pubblico»
Screening neonatale, Volpi (M5S): «Via al decreto che istituisce tavolo per aggiornare lista delle patologie»
«La revisione periodica della lista delle malattie da testare sarà preziosa per la salute dei nostri bambini, cui potremo così garantire un numero sempre maggiore di cure», dichiara la deputata M5S Leda Volpi
Demenze, Guidolin (M5S) deposita Ddl per interventi assistenziali al settore: «Obiettivo migliorare qualità della vita dei pazienti»
Il Ddl prevede l'istituzione di un fondo di 15 milioni di euro. Tra gli obiettivi quello di sperimentare buone pratiche su tutto il territorio nazionale, insieme a un tavolo istituzionale di lavoro e confronto da attivare al ministero della Salute
Marialucia Lorefice (Affari Sociali): «Covid ci serva da lezione, tagli alla sanità un errore. Ora attenzione al sociale»
Colloquio con la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice (M5S) all’indomani della rielezione. Tra le priorità dei prossimi mesi il budget di salute per la presa in carico delle persone con disabilità e la legge sul fine vita
Specializzazioni, interrogazione di Tuzi (M5S) a Manfredi: «Perchè commissione di esperti e non nomina Osservatorio?»
«Abbiamo offerto al Ministro la possibilità di essere ulteriormente trasparenti. La questione prospettata nasce dal ruolo di vigilanza, giudizio e controllo sugli accreditamenti delle scuole di specializzazione ricoperto dall’Osservatorio» sottolinea IL deputato e medico del M5S Manuel Tuzi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...