Salute 30 Novembre 2020 16:01

Iss avverte: quasi 12mila operatori sanitari contagiati in due settimane

Oltre 66mila gli operatori sanitari contagiati da inizio epidemia, con un’età media di 47 anni. Virus meno letale rispetto alla popolazione

Iss avverte: quasi 12mila operatori sanitari contagiati in due settimane

Sono 11.593 gli operatori sanitari contagiati da Sars-Cov-2 in Italia nel giro di 2 settimane, dal 9 al 22 novembre, il 2.72% dei casi di questo ultimo periodo. Il dato emerge dall’aggiornamento dell’Istituto superiore sanità sull’epidemia di Covid-19, secondo cui il «numero è verosimilmente sottostimato in quanto questa informazione può richiedere tempi più lunghi per un suo consolidamento».

In generale, infatti, «a causa della forte pressione sui dipartimenti di prevenzione si sono registrati dei ritardi nella notifica e nell’aggiornamento tempestivo delle informazioni dei casi individuali, rendendo quindi il quadro più recente in parte sottostimato sia per le nuove diagnosi che per i decessi».

Dati sugli operatori sanitari contagiati

Dall’inizio dell’epidemia, nel nostro Paese sono stati diagnosticati 66.618 casi tra gli operatori sanitari, pari al 4,6% del totale. L’età media, più o meno come per la popolazione generale, è di 47 anni. Fra le donne si è registrato il 70,4% dei contagi fra i sanitari, ben 46.904 rispetto a 19.714 casi fra gli uomini. I dati riportati dalle Regioni e province autonome, indicano che la letalità tra gli operatori sanitari è inferiore, anche a parità d’età, rispetto alla letalità totale. Verosimilmente perché gli operatori sanitari asintomatici e pauci-sintomatici vengono maggiormente testati rispetto alla popolazione generale. I decessi dall’inizio della pandemia sono 147, 109 uomini e 38 donne.

Il bollettino dei medici morti durante la pandemia tenuto da Fnomceo, che include anche i medici in pensione, si è allungato anche oggi. Sono 221 le vittime fra i camici bianchi. All’ elenco caduti pubblicato dalla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) si sono aggiunti Bartolomeo Borgialli, medico di famiglia in pensione, e Vito Roberto De Giorgi, anestesista anch’egli in pensione.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Iss: repentino aumento dei contagi, ora 5 Regioni a «rischio alto»
Alla vigilia della scadenza dell'obbligo delle mascherine anche sui trasporti, i nuovi dati del monitoraggio settimanale indicano un aumento repentino dei contagi
West Nile: nuovo caso in Sardegna, emergenza in crescita
Continua a cresce l'emergenza West Nile in Italia. Ieri è stato registrato l'ottavo caso in Sardegna. La donna non è in condizioni gravi
Infezioni sessualmente trasmesse in calo: “solo” merito della pandemia? Attenzione all’estate
Nel 2020 si è registrato un calo delle diagnosi delle infezioni sessualmente trasmesse, in buona parte dovuto al minor numero di test. Ma la scarsa consapevolezza preoccupa: in Italia sono diminuiti i vaccini contro il papilloma. Squillace (infettivologo): «Indagare sul fenomeno del chemsex, ovvero l’uso di sostanze tossiche per incrementare la durata delle prestazioni sessuali fino a 24 ore consecutive: disinibiscono e alterano la percezione del rischio»
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Un italiano su 2 usa ausili, oltre il 75% li compra di tasca propria
Un italiano su due utilizza ausili. Secondo l'indagine rATA, gli occhiali sono gli ausili più utilizzati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 3 ottobre 2022, sono 618.051.664 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.546.875 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (3 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi