Salute 9 Gennaio 2020

Influenza, Campania tra le Regioni più colpite. D’Avino (FIMP): «Dieci bimbi su mille ammalati»

Circa 1,8 milioni colpiti da inizio stagione. La campagna di sensibilizzazione da Simpe Campania: “Se ti vaccini ti proteggi e proteggi chi ti sta accanto”

di Chiara Stella Scarano
Immagine articolo

L’epidemia influenzale nell’ultimo mese dell’anno appena trascorso non ha fatto sconti, colpendo soprattutto i bambini. In Italia l’incidenza totale è pari a 4,7 casi per mille assistiti. Nella 1° settimana del 2020, secondo l’aggiornamento dell’8 gennaio 2020 del sistema di sorveglianza della sindrome influenzale Influnet, è salito il numero di casi di sindrome simil-influenzale e l’aumento si è registrato  soprattutto nei giovani adulti e negli anziani, rispetto ai bambini e ragazzi sotto i quindici anni, dovuto ancora alla chiusura delle scuole per le festività natalizie.

Rapporto Influnet 2020-01

Il numero complessivo dall’inizio della sorveglianza è di circa 1.877.000 casi. Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Campania le Regioni maggiormente colpite dal virus che si è manifestato con febbre, tosse e dolori articolari e muscolari. «Negli studi dei pediatri di famiglia- sostiene Antonio D’Avino, vicepresidente della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) – sono aumentate enormemente le visite per influenza. Ad essere maggiormenti colpiti risultano proprio i bambini al di sotto dei cinque anni, e solo grazie alla chiusura delle scuole per le festività natalizie abbiamo registrato, nell’ultima settimana del 2019, un lieve calo dei casi influenzali».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE

Le raccomandazioni del Ministero della Salute

Semplici ma essenziali le precauzioni indicate sul sito del Ministero della Salute per evitare la diffusione del virus: evitare luoghi affollati, lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone o, in alternativa, con soluzioni detergenti a base di alcol o salviettine disinfettanti, aerare regolarmente le stanze dove si soggiorna. «Bastano questi pochi accorgimenti – conclude D’Avino – per limitare significativamente il propagarsi dell’epidemia».

E dalla Società Italiana Medici PediatriSIMPECampania torna il monito sull’importanza della vaccinazione come principale strumento di prevenzione, utile in particolar modo per evitate pericolose complicanze nelle fasce più deboli: anziani, bambini e portatori di patologie croniche. «E’ bene consigliare – spiega la presidente Simpe Campania Maria Giuliano – ed incentivare il ricorso alla vaccinazione antifluenzale, oltre che per le categorie citate, anche per le seguenti: le donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo o terzo trimestre di gravidanza; i medici e il personale sanitario di assistenza; i familiari e i contatti di soggetti ad alto rischio. Tra queste categorie, infatti, – sottolinea la dottoressa Giuliano – si rileva una percentuale di adesione ancora troppo bassa. E’ per questo che abbiamo lanciato la campagna ‘Se ti vaccini ti proteggi e proteggi coloro che ti stanno accanto’».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Coronavirus, De Luca: «Da Roma arrivate mascherine del coniglietto Bunny»
«Ecco una delle 552mila mascherine arrivate dalla Protezione civile. Ci vuole veramente una fantasia molto accesa per definirle mascherine, a meno che non si pensi a quelle che usano i nostri nipoti a Carnevale». Così Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, in una diretta Facebook in cui ha fatto il punto della situazione regionale […]
Coronavirus Campania, torna a casa il “paziente 1”: «Arrivò da Milano senza sintomi, infettati in 7»
Parla il titolare dello studio legale in cui lavora l’avvocato che, nelle scorse settimane, era stato indicato anche dal Presidente De Luca come il primo caso di Coronavirus nella Regione. «Era stato definito irresponsabile ma sia lui che noi dello studio abbiamo preso tutte le precauzioni possibili»
Coronavirus, De Luca: «Sud ad un passo dalla tragedia, il Governo agisca subito»
«La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica». Così il Presidente della Regione […]
Coronavirus: il SSN e i suoi professionisti, i nostri eroi
di Filippo Marco Tambasco, Segretario Ordine TSRM e PSTRP di Salerno
di Filippo Marco Tambasco, Segretario Ordine TSRM e PSTRP di Salerno
Coronavirus, fino a 30 euro per una mascherina: associazioni in azione contro sciacallaggio
L'Associazione Codici si sta impegnando per raccogliere segnalazioni mentre l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato ha avviato istruttoria nei confronti di Amazon e Ebay per claim ingannevoli ed eccessivi aumenti dei prezzi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 marzo, sono 622.450 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 28.794 i decessi e 135.779 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA   Bollettino...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...
Salute

«Scovare i positivi casa per casa: così abbiamo sconfitto il virus a Vo’». Il virologo Crisanti racconta il modello veneto

Il professore di Microbiologia e virologia Andrea Crisanti ha coordinato lo studio sugli abitanti di Vo’ Euganeo: «Con il tampone abbiamo identificato fin dall’inizio sia le persone asintomatiche...