Salute 5 ottobre 2017

Marrocco (SIMPeSV): «Sì a prevenzione e consigli stile di vita. Fidatevi del MMG e non del Dottor Google…»

«Il medico di famiglia accompagna il paziente nel percorso di vita: il suo è un ruolo fondamentale non solo per curare ma anche per insegnare un corretto stile di vita, fondamentale per affrontare la cronicità» ai nostri microfoni Walter Marrocco, Presidente della Società Italiana di Medicina della Prevenzione e Stili di Vita

di Cesare Buquicchio – Inviato a Chia (Cagliari)

Giovani, adulti e bambini si fidano solo del medico di famiglia. «Un dato dimostrato anche dallo studio dei comportamenti sociali dell’utente medio» spiega Walter Marrocco, Presidente della Società Italiana di Medicina della Prevenzione e Stili di Vita in occasione del 74° Congresso nazionale FIMMG a Cagliari.

«Come Società abbiamo deciso di promuovere e incentivare il ruolo dei medici di Medicina Generale nello stare accanto al cittadino non solo per leggere meglio e filtrare tutte le informazioni che vengono dal cosiddetto ‘Dottor Google’, non validate e verificate, ma anche per dare all’utente un supporto concreto, reale ed effettivo – sottolinea il Presidente -. Il ruolo del medico di Medicina Generale è aiutare il paziente a migliorare il proprio stile di vita, elemento fondamentale per esempio nelle patologie croniche, condizioni in cui per godere di una discreta qualità di vita, le abitudini quotidiane sono fondamentali. Con questo obiettivo, offriamo al paziente una serie di informazioni utili sia sul nostro sito internet, sia sui social network (Facebook, Twitter e Instagram), tramite i quali riusciamo a raggiungere anche quella fetta di popolazione giovane difficile da avvicinare».

LEGGI ANCHE: SCOTTI TRA REALISMO E VISIONE: «RINNOVIAMO A TAPPE L’ACN, SOLO COSÌ GESTIREMO LA SFIDA DEL CAMBIAMENTO»

La Simpesv inoltre non offre strumenti utili solo al paziente «ma anche ai professionisti sanitari – prosegue Marrocco -. Il nostro compito è quello di stimolare e supportare i colleghi nell’affiancare allo strumento terapeutico e diagnostico classico anche quello della modifica degli stili di vita per fare in modo che i pazienti assumano delle abitudini più salutari. Questo, come detto, è particolarmente utile nella gestione per esempio delle patologie croniche, cardiovascolari, metaboliche e così via».

ANELLI (FIMMG): «CONTRATTO IN TEMPI BREVISSIMI. ECCO COSA CAMBIERÀ»

La presa in carico del malato cronico è uno dei temi fondamentali all’attenzione della Medicina Generale; si tratta infatti di pazienti fragili e in molti casi difficili da gestire. «Ci vuole un intervento capillare per fronteggiare l’emergenza cronicità – aggiunge il Presidente –. Proprio per questo, noi medici di famiglia siamo particolarmente convinti che nessun farmaco da solo può farcela, è necessario infatti che il paziente venga educato e stimolato sia ad essere aderente alla terapia farmacologica ma anche a seguire un sano stile di vita; fondamentale è l’alimentazione, l’attività fisica ed è necessario evitare gli abusi classici del fumo e dell’alcol. La promozione di sani stili di vita però è un processo lungo e impegnativo perché presuppone anche la modifica dei comportamenti e sappiamo che questo non è un meccanismo immediato e automatico».

Articoli correlati
Il medico ti allunga la vita: la campagna dell’OMCeO Bari rivolta ai cittadini
Una grande torta con le candeline – ben 105 – campeggia da qualche giorno sui cartelloni pubblicitari delle strade di Bari, accompagnata dalla scritta “Il tuo medico ti allunga la vita”. È la nuova campagna di comunicazione dell’Ordine dei medici di Bari per promuovere la continuità di rapporto con il proprio medico, che “ti fa […]
Medicina generale, Michieli (SIMG): «Professionisti sempre più anziani, occorre ‘svecchiare’ e incrementare formazione»
«Anni fa non esistevano i farmaci biologici e non si sapeva che la gravidanza potesse coesistere con alcune terapie. Insomma i tempi sono cambiati ed è importante che anche i medici che si sono laureati 40 anni fa restino al passo», così Raffaella Michieli, Segretario nazionale della Società Italiana di Medicina Generale
Formazione MMG, Angelo Testa (SNAMI): «Chiediamo da tempo di recuperare precari MMG, proposta governo è un buon inizio»
Tra i temi del XXXVII Congresso del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici Italiani che si svolge a Sorrento anche quello della carenza dei medici. «Chiediamo che quando un medico si iscrive a Medicina abbia poi la certezza di potersi specializzare», sottolinea Testa
MMG, Anelli (FNOMCeO): «Formazione 1+2? Accettiamo la sfida, non ci tiriamo indietro»
«La Federazione accetta la sfida del cambiamento e vuole dare la possibilità ai giovani medici di sfruttare al meglio il loro tempo. Nessun passo indietro sulla qualità o sugli obiettivi di formazione dei MMG» così Filippo Anelli
Concorso medicina generale, l’annuncio di Saitta (Conf. Regioni): «La prova si terrà il 17 dicembre»
L'assessore del Piemonte: «In questo modo permetteremo ai 13mila candidati già ammessi e ai nuovi che vorranno presentare domanda entro i termini di poter sostenere la prova»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...