Salute 5 Luglio 2018

Vaccini, Grillo: «Bimbi a scuola con autocertificazione. Maggioranza sta lavorando a proposta di legge»

Nel corso della conferenza stampa, il Ministro ha annunciato di essere in dolce attesa e che vaccinerà il suo primo figlio. Ai nostri di partenza un Tavolo ministeriale di esperti indipendenti che affronterà il fenomeno della diffidenza e del dissenso vaccinale diffuso in parte della popolazione

Immagine articolo

«L’obbligatorietà dei vaccini sarà modificata da un’altra legge a firma M5s-Lega che verrà in pochissimi giorni presentata dal Parlamento». L’annuncio arriva dal Ministro della Salute Giulia Grillo in un conferenza stampa presso il Ministero, nel corso della quale è stato presentato il provvedimento firmato Grillo-Bussetti che depotenzia l’obbligo targato Lorenzin: la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione da parte delle Asl viene sostituita da una autocertificazione che i genitori consegneranno alle scuole per procedere con l’iscrizione. Ora l’autocertificazione, quindi, poi si cambia la Legge Lorenzin. «Vogliamo creare forme di obbligatorietà flessibili che si adattino alle reali esigenze, sia della popolazione sia dello scorrere del tempo, visto che le coperture vaccinale cambiano».

«Tra qualche mese nascerà il mio primo figlio e lo vaccinerò», annuncia quindi il Ministro Grillo. «Non sono mai stata in cima alle battaglie dei no-vax come qualcuno ha detto. Chi conosce la mia attività parlamentare sa che sono sempre stata molto tecnica, ma se ci sono richieste legittime di chiarimenti e trasparenza da parte dei cittadini è giusto dare delle risposte».

LEGGI ANCHE: VACCINI, ISS: «IMPORTANTE NON COMPROMETTERE L’OBIETTIVO DELLA TUTELA DELLA SALUTE DI TUTTI»

È inoltre ai nastri di partenza un Tavolo ministeriale di esperti indipendenti sulla tematica vaccinale. Il tavolo, previsto nella circolare amministrativa di semplificazione in vista dell’iscrizione al nuovo anno scolastico, avrà anche il compito di affrontare «il fenomeno della diffidenza e del dissenso vaccinale» e di «aggiornare il piano nazionale di prevenzione vaccinale». Inoltre si occuperà della sorveglianza attiva degli eventi avversi ai vaccini, dello standard di funzionamento dei servizi vaccinali e della formulazione di piani di intervento straordinario su eventi di rischio attuale o potenziale, come ad esempio in riferimento ad un piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita. Gli esperti indipendenti, ovvero «privi di rapporti finanziari con i produttori di vaccini», saranno scelti da Ministero e Regioni nel mondo professionale, scientifico e istituzionale. Un Tavolo, ha commentato Grillo, «di grande importanza, a partire dalla priorità che è quella di vincere la diffidenza antivaccinale diffusa in parte della popolazione».

«Coerentemente con il contratto di governo – ha dichiarato la Grillo – ci impegniamo per la tutela della salute dei bambini tenendo anche però presente il principio dell’equilibrio e del rischio di esclusione dall’attività scolastica. Crediamo che il tema della prevenzione primaria con i vaccini vada affrontato con calma, via decreto, senza che diventi uno scontro tra tifoserie come è accaduto in precedenza».

LEGGI ANCHE: OBBLIGO VACCINI, FILIPPO ANELLI RISPONDE A GIULIA GRILLO: «PRONTI A VALUTARE ALTRE VIE, SE CI SONO, PER RAGGIUNGERE LE COPERTURE»

 

Articoli correlati
Vaccini, New York abolisce le esenzioni per motivi religiosi
Lo Stato di New York ha abolito le esenzioni dalle vaccinazioni per motivazioni religiose. La misura è stata adottata dal governatore Andrew Cuomo e approvata dal Congresso di New York nel tentativo di porre un freno all’epidemia di morbillo scoppiata nella Grande Mela dove, nel 2019, sono stati accertati 588 casi di morbillo, soprattutto nelle […]
Formazione post-laurea, Grillo: «Sistema anacronistico»
Sulle 2090 borse in più necessarie per coprire il gap del sistema, il Ministro della Salute Giulia Grillom che ha partecipato all'assemblea Anaao Giovani Als, risponde senza mezzi termini: «Non arriveremo alla copertura totale. Ma bisogna rendere l'aumento strutturale»
Un medico su due ha subito aggressioni, Grillo e Anelli: «È emergenza, si approvi subito ddl anti-violenza»
Tra i temi affrontati dal ministro della Salute e dal presidente della FNOMCeO, anche il finanziamento del Fondo sanitario nazionale, le soluzioni alla carenza di medici ed il sistema della prescrizione dei farmaci
Al via la Commissione ECM, Tortorella: «Giusto premiare chi si forma. Puntiamo sui corsi a distanza»
La prima riunione alla presenza del Ministro Grillo. L’ad di Consulcesi Group, Andrea Tortorella commenta positivamente la direzione intrapresa dal Ministero: «Sì alle premialità, è una strada che noi sosteniamo ormai da oltre tre anni». E per aiutare i medici si punta alla formazione a distanza
Donazione di sangue, nel 2018 torna a crescere il numero dei donatori. Al via nuovo portale del ministero della Salute
«Dobbiamo tutti lavorare per sostenere e sviluppare il sistema sangue italiano, recentemente riconosciuto come un modello da seguire anche dall’Oms», ha affermato il Ministro della Salute Giulia Grillo. Il Friuli Venezia Giulia si conferma la regione con il maggior numero di donatori totali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...