Salute 5 Luglio 2018

Vaccini, Grillo: «Bimbi a scuola con autocertificazione. Maggioranza sta lavorando a proposta di legge»

Nel corso della conferenza stampa, il Ministro ha annunciato di essere in dolce attesa e che vaccinerà il suo primo figlio. Ai nostri di partenza un Tavolo ministeriale di esperti indipendenti che affronterà il fenomeno della diffidenza e del dissenso vaccinale diffuso in parte della popolazione

Immagine articolo

«L’obbligatorietà dei vaccini sarà modificata da un’altra legge a firma M5s-Lega che verrà in pochissimi giorni presentata dal Parlamento». L’annuncio arriva dal Ministro della Salute Giulia Grillo in un conferenza stampa presso il Ministero, nel corso della quale è stato presentato il provvedimento firmato Grillo-Bussetti che depotenzia l’obbligo targato Lorenzin: la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione da parte delle Asl viene sostituita da una autocertificazione che i genitori consegneranno alle scuole per procedere con l’iscrizione. Ora l’autocertificazione, quindi, poi si cambia la Legge Lorenzin. «Vogliamo creare forme di obbligatorietà flessibili che si adattino alle reali esigenze, sia della popolazione sia dello scorrere del tempo, visto che le coperture vaccinale cambiano».

«Tra qualche mese nascerà il mio primo figlio e lo vaccinerò», annuncia quindi il Ministro Grillo. «Non sono mai stata in cima alle battaglie dei no-vax come qualcuno ha detto. Chi conosce la mia attività parlamentare sa che sono sempre stata molto tecnica, ma se ci sono richieste legittime di chiarimenti e trasparenza da parte dei cittadini è giusto dare delle risposte».

LEGGI ANCHE: VACCINI, ISS: «IMPORTANTE NON COMPROMETTERE L’OBIETTIVO DELLA TUTELA DELLA SALUTE DI TUTTI»

È inoltre ai nastri di partenza un Tavolo ministeriale di esperti indipendenti sulla tematica vaccinale. Il tavolo, previsto nella circolare amministrativa di semplificazione in vista dell’iscrizione al nuovo anno scolastico, avrà anche il compito di affrontare «il fenomeno della diffidenza e del dissenso vaccinale» e di «aggiornare il piano nazionale di prevenzione vaccinale». Inoltre si occuperà della sorveglianza attiva degli eventi avversi ai vaccini, dello standard di funzionamento dei servizi vaccinali e della formulazione di piani di intervento straordinario su eventi di rischio attuale o potenziale, come ad esempio in riferimento ad un piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita. Gli esperti indipendenti, ovvero «privi di rapporti finanziari con i produttori di vaccini», saranno scelti da Ministero e Regioni nel mondo professionale, scientifico e istituzionale. Un Tavolo, ha commentato Grillo, «di grande importanza, a partire dalla priorità che è quella di vincere la diffidenza antivaccinale diffusa in parte della popolazione».

«Coerentemente con il contratto di governo – ha dichiarato la Grillo – ci impegniamo per la tutela della salute dei bambini tenendo anche però presente il principio dell’equilibrio e del rischio di esclusione dall’attività scolastica. Crediamo che il tema della prevenzione primaria con i vaccini vada affrontato con calma, via decreto, senza che diventi uno scontro tra tifoserie come è accaduto in precedenza».

LEGGI ANCHE: OBBLIGO VACCINI, FILIPPO ANELLI RISPONDE A GIULIA GRILLO: «PRONTI A VALUTARE ALTRE VIE, SE CI SONO, PER RAGGIUNGERE LE COPERTURE»

 

Articoli correlati
Obbligo vaccinale, Nas: «Ad oggi 217 contestazioni a dirigenti e genitori». A Belluno 30 indagati
Presentato il libro “La prima missione dei fratelli Super Vaccini e dei loro amici. Un pizzicotto in quattro e quattr’otto", realizzato dall’associazione Valore Uomo in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. Ricciardi: «Bene obbligo ma copertura non ancora sufficiente ovunque». Mazzucchiello: «La favoletta è per i bambini ma sono i genitori che devono leggerla». Il Miur diffonderà il volume nelle scuole
Vaccini, al Niguarda primo ambulatorio intra-ospedaliero per pazienti cronici, fragili e donne in gravidanza
Collaborazione tra specialisti e medici affinché le vaccinazioni siano parte del piano terapeutico dei pazienti. Orso (Responsabile del centro vaccinale): «Triplice vantaggio per i pazienti: profilassi all’interno del percorso ospedaliero, tempi rapidi di realizzazione e vaccinazione parte integrante del percorso terapeutico»
di Federica Bosco
Vaccini, l’avviso automatico di Facebook contro le fake news riaccende le polemiche
Basta digitare le parole “no vax”, “free vax” oppure chiedere l’iscrizione ad uno dei tanti gruppi sul tema presenti sulla piattaforma social per ricevere l’invito ad accedere al sito dell’OMS
Approvato il Contratto nazionale per la dirigenza medica: 190 euro al mese in più e aumento tutele
Il Consiglio dei Ministri ha licenziato il Contratto collettivo nazionale per il triennio 2016/2018 per dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, e dirigenti delle professioni sanitarie. L'accordo interesserà 130 mila dirigenti. Soddisfatti sindacati e associazioni di categoria. Leggi tutti i commenti
Vaccino influenza, possibili tracce di lattice nei confezionamenti. L’Aifa avverte i soggetti allergici
Il farmaco non è contaminato, ma la possibile traccia di lattice riguarda le componenti delle siringhe pre-riempite o degli applicatori nasali o un eventuale contatto durante il processo produttivo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...