Salute 28 Maggio 2021 15:38

Vaccini Covid, Figliuolo: «Dal 3 giugno prenotazioni aperte a tutte le classi di età»

L’annuncio del Commissario straordinario per l’emergenza Covid durante la visita all’Umbria Fiere. Dal 3 giugno ogni Regione potrà permettere a chi ha più di 16 anni di prenotare il vaccino, 20 milioni le dosi a disposizione. Figliuolo però insiste sugli over 60: solo il 60% è immunizzato

Vaccini Covid, Figliuolo: «Dal 3 giugno prenotazioni aperte a tutte le classi di età»

Siamo vicini al “liberi tutti” vaccinale. Il Commissario straordinario all’emergenza Covid Francesco Figliuolo lo ha annunciato durante la visita del centro vaccinale Umbria Fiere. «Dal 3 giugno – ha detto – si darà la possibilità alle Regioni e alle province autonome di aprire su tutte le classi seguendo il piano, utilizzando tutti i punti di somministrazione, anche quelli aziendali». In una lettera tutti i dettagli alle singole Regioni.

«Le dosi a disposizione saranno 20 milioni – ha aggiunto Figliuolo – e ogni Regione dovrà regolarsi sul numero di dosi, ma quello che bisogna evitare è la rincorsa tra Regioni per avere più vaccini». Aperte quindi a tutti, probabilmente dai 16 anni in su. Probabilmente in quanto a inizio della prossima settimana, l’Agenzia italiana del Farmaco dovrebbe concedere il via libera al vaccino per il target 12-15 anni e quindi la soglia potrebbe allungarsi ulteriormente. Si aggiungerebbero quindi 2 milioni e 300mila ragazzi, già previsti da Figliuolo nel piano a marzo.

Intanto è arrivata dall’Agenzia europea del Farmaco l’autorizzazione ufficiali all’uso del vaccino Pfizer dai 12 anni di età. Ne ha dato comunicazione il ministro della Salute Roberto Speranza sui social. «Ora sarà possibile – ha scritto – estendere la campagna di vaccinazione anche ai più giovani. È una novità importante, pensando anche alla riapertura delle scuole a settembre. Se continuiamo ad avere cautela, con il quadro epidemiologico che mostra segnali incoraggianti, possiamo guardare al futuro con più fiducia».

Le dosi a disposizione e lo zoccolo duro over 60

«Ad oggi noi abbiamo somministrato quasi 33 milioni di dosi, di cui 21 milioni e 800mila prime dosi. Quindi abbiamo circa 11 milioni e 200mila persone vaccinate», ha snocciolato il commissario straordinario. Sugli over 80 superato il 90%, sugli over 70 sopra l’80%, mentre è sugli over 60 a livello nazionale che tutte le Regioni dovrebbero migliorare, perché siamo intorno al 62-63%. «Con procedure di chiamata attiva dobbiamo andare a intercettare la restante parte di popolazione che ci manca», secondo Figliuolo.

Ora il focus si accenderà, ha promesso infine, sulla somministrazione in azienda e in farmacia, sul ritorno dai medici di base e probabilmente dai pediatri con il via libera ai minori. «Un occhio è puntato sugli over 60 ma l’altro occhio attento deve essere sulla popolazione studentesca. Noi a settembre dobbiamo riaprire le scuole in sicurezza», ha concluso.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaccinazione antinfluenzale, Salutequità: «Regioni in ordine sparso per vaccinare 14 milioni di over 65»
«Vaccinare e vaccinarsi è doppiamente importante, sia per proteggere le persone, sia per evitare di sovraccaricare i Pronto Soccorso, già alle prese con enormi carenze di personale», sottolinea Maria Pia Ruggieri, consigliera di Salutequità
Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?
Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esito positivo del tampone
Covid, Regimenti (FI): «Non più obbligo vaccini, ma forte raccomandazione»
Secondo l'europarlamentare azzurra «i vaccini hanno avuto, hanno e avranno un ruolo fondamentale nella guerra al Covid, ma ora è il momento per far cadere ogni obbligo»
Speranza su quarta dose: «Ue assuma posizione unitaria su tempi e fasce d’età»
Il ministro Speranza, intervenendo al Consiglio dei ministri europei della Salute, si rivolge all’UE: «Fare in tempi stretti una proposta su quarta dose basata esclusivamente sull'evidenza scientifica»
Crisi Ucraina, da Figliuolo via libera a vaccini anti-Covid per rifugiati in arrivo
Le indicazioni in una lettera alle Regioni: «Provvedere attraverso generazione codici Stp, straniero temporaneamente presente»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

World Obesity Day: oltre un miliardo di obesi nel mondo, quadruplicati in 30 anni i bimbi oversize

L'analisi pubblicata su ‘Lancet’: la quota di 'oversize' fra gli adulti è più che raddoppiata nelle donne e quasi triplicata negli uomini dal 1990 al 2022, nell'arco di una t...
di I.F.
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Advocacy e Associazioni

Screening oncologici, da Pazienti e Clinici la richiesta di un’azione più incisiva per ampliare l’offerta e aumentare l’adesione dei cittadini

Tra le proposte degli esperti: introdurre la prevenzione come materia di insegnamento nelle scuole, digitalizzare i processi di invito allo screening, promuovere un’informazione costante e capil...
di I.F.