Formazione 19 Febbraio 2018 19:38

‘Dottore ma è vero che?’ il portale FNOMCeO per combattere le fake news

«Un’arma di difesa per il cittadino confuso dalla cattiva informazione e un supporto per il professionista sanitario» così Alessandro Conte del gruppo di lavoro comunicazione della FNOMCeO

«Informazioni fruibili, accessibili e sicure. ‘Dottore ma è vero che?’ è la risposta ‘scientifica’ alle fake news» così Alessandro Conte, del gruppo comunicazione della FNOMCeO, racconta l’iniziativa della Federazione finalizzata a smentire le bufale che circolano sul web nel campo della medicina.

«La FNOMCeO ha deciso di investire risorse umane e non solo per fornire un’arma di difesa in più ai cittadini e un supporto per rafforzare l’azione dei medici – prosegue Conte, coordinatore del gruppo di lavoro -. La circolazione di notizie non fondate scientificamente mette in discussione la salute pubblica e mette a repentaglio la professione del medico che soffre per la perdita di fiducia da parte dei pazienti».

Il nuovo sito, on line da pochi giorni, si compone di due sezioni: una parte contro le fake news, dedicata al cittadino, che potrà trovare risposte semplici e ragionate alle domande più comuni in tema di salute; un’altra per gli operatori, con un «kit di primo soccorso comunicativo» come lo definisce Conte «fatto di infografiche e brevi clip, da condividere con i pazienti».

«Questa piattaforma migliorerà anche la comunicazione fra medico e paziente – conclude – perché un confronto tra le due parti è fondamentale ai fini di una buona comunicazione».

Articoli correlati
Anelli (Fnomceo): «Apriamo la questione medica. Disagio intollerabile in tutte le componenti della Professione»
La durata semestrale del green pass impedirebbe ai medici, vaccinati a gennaio, di spostarsi e accedere ai servizi. Anelli: «Chiediamo confronto aperto, permanente, diretto al ministro Speranza»
Covid-19, emesso francobollo dedicato alle professioni sanitarie
Il Ministro dello Sviluppo economico Giorgetti: «Riconoscimento a impegno e dedizione nella lotta al virus»
Covid-19, Morrone: «La pandemia ha colpito di più le persone impoverite. Ora tornare a un Ssn fondato sul territorio e sul sociale»
Il Direttore dell’IRCSS San Gallicano di Roma, ex direttore dell’INMP, è in libreria con il volume “Covid-19 tra mito e realtà” in cui sottolinea le conseguenze sociali della pandemia
Andreoni: «Covid molto più pericoloso del vaccino. Rischioso ritardare somministrazione seconda dose»
L'infettivologo: «Tante persone rinunciano alla vaccinazione in maniera insensata. Centinaia di decessi giornalieri dovrebbero spaventare molto di più di fenomeni gravissimi ma eccezionali»
Decreto Covid, la delusione di medici e professionisti sanitari. Anelli (FNOMCeO): «Tutela insufficiente»
Il Ministro Speranza esprime soddisfazione per il DL e ribadisce «l’impegno di tutto il governo a lavorare, in sede di conversione del decreto, ad una protezione legale per il personale sanitario impegnato nell’emergenza»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 maggio, sono 158.957.229 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.303.877 i decessi. Ad oggi, oltre 1,30 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco