Salute 17 Marzo 2021 12:53

Cura della spalla e del ginocchio, le ultime frontiere con i chirurghi ortopedici Grasso e Adriani

A causa dell’immobilismo a cui la pandemia ci costringe, sono stati molti i problemi alle articolazioni che gli ortopedici hanno dovuto affrontare nell’ultimo anno. Con i due esperti Ezio Adriani e Andrea Grasso parliamo delle ultime frontiere per spalla e ginocchio

Cura della spalla e del ginocchio, le ultime frontiere con i chirurghi ortopedici Grasso e Adriani

Lo stop all’esercizio fisico, sia per professionisti che per dilettanti, ha causato nel 2020 problemi di salute articolari e ossei che hanno reso necessario un importante miglioramento delle tecniche ortopediche. Questo campo guardava già alla tecnologia con interesse, ma le conseguenze indirette della pandemia hanno accelerato il procedimento.

Sanità Informazione ha incontrato due chirurghi ortopedici che da anni si occupano di cure a spalla e ginocchio, le articolazioni più complesse, che ci hanno illustrato le ultime frontiere. Andrea Grasso, ortopedico e traumatologo, è specializzato in artroscopia a cielo aperto del ginocchio e della spalla, impianto di protesi di spalla e ginocchio mediante tecniche mininvasive e impianti di ultima generazione, traumatologia degli arti inferiori e traumatologia sportiva. Ezio Adriani, medico chirurgo ortopedico, è specializzato presso la Scuola Romana del prof. Lamberto Perugia. Si occupa in particolare di traumatologia dello sport e di tecniche chirurgiche artroscopiche.

Con il prof. Grasso, le nuove protesi per la spalla

Con il prof. Grasso abbiamo parlato della cura della spalla, dove c’è un fervente «sviluppo della chirurgia protesica» negli ultimi anni. «Intendo – specifica l’esperto – sviluppo sia del disegno della protesi (che nella spalla è cambiato tantissimo negli ultimi anni, modificando in positivo i risultati), sia negli ausili per il chirurgo, quindi la robotica, e la programmazione computerizzata in base al caso clinico».

Ora «possiamo, sui casi clinici molto complessi, fare la tac e inviarla alla ditta produttrice di protesi, metterci seduti con l’ingegnere, discutere il caso e fare una protesi personalizzata su misura per il paziente. Il cambiamento nell’approccio e nei risultati con il paziente è stato sbalorditivo».

Con il prof. Adriani, protesi per il ginocchio custom made

Il prof. Adriani ci ha parlato del ginocchio che, con la medicina dello sport, si cerca di preservare il più a lungo possibile. «Inevitabilmente, un po’ per l’età e un po’ per genetica, il ginocchio tende a rovinarsi e abbiamo quella che è l’artrosi del ginocchio che condiziona la funzionalità di tutto l’arto», spiega. Uno dei rischi principali.

«Le maggiori novità riguardano perciò la sostituzione del ginocchio, ridando all’articolazione la propria funzionalità con una protesi. Garantendo movimento e stabilità» continua. «Queste due cose vengono ripristinate attraverso un sistema che ricostruisce la forma dell’articolazione. Per farlo abbiamo a disposizione delle protesi standard che hanno delle varie taglie, proprio come quelle delle scarpe, che noi adattiamo al singolo paziente. La novità è avere a disposizione una protesi custom made, cioè su misura, fatta per quel paziente». Si tratta dei primi casi in Italia, in cui «la protesi Rejoint proveniente da un’azienda bolognese e quindi vanto italiano, ricostruisce il ginocchio attraverso una ricostruzione computerizzata dell’articolazione e crea le protesi con delle speciali stampanti 3D. Il primo passo per il futuro della ricostruzione del ginocchio personalizzata per il singolo paziente».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
L’ortopedia ai tempi del Covid, Grasso (Sicoop): «Il peggio è alle spalle. Ora conviviamo con le difficoltà del momento»
Il Presidente della Società Italiana Chirurghi Ortopedici dell’Ospedalità Privata ai microfoni di Sanità Informazione: «Molti colleghi chiamati a coprire altre mansioni. È dura rimettersi a leggere i libri dell’università per dare supporto ai pazienti»
Protesi alla spalla, 5mila interventi l’anno grazie alla rivoluzione 3D
A Roma il meeting biennale dei principali esperti italiani e internazionali patrocinato dalla Società Italiana Ortopedia e Traumatologia. «Intendiamo favorire il costante confronto e imprimere un’ulteriore accelerazione agli importanti progressi raggiunti negli ultimi anni» spiega il presidente Francesco Falez
Pavia, la riabilitazione diventa un gioco: in piedi grazie agli exergame
La riabilitazione precoce post-operatoria dopo un intervento di artroprotesi d’anca o ginocchio è essenziale per permettere al paziente di riacquistare la mobilità, la funzionalità dell’articolazione e quindi l’autonomia.  Spesso però il percorso riabilitativo può risultare particolarmente faticoso, demotivante e talvolta noioso: per questo all’Istituto di Cura Città di Pavia sono stati introdotti nella pratica clinica […]
Trasparenza in Sanità, Andrea Grasso (Sicoop): «Con Sunshine Act si rafforzerà ulteriormente fiducia medico-paziente»
Al convegno “Legalità e trasparenza in ambito sanitario pubblico e privato” alla Camera si è discusso della novità della legge che renderà tracciabili tutte le erogazioni in denaro o di beni o servizi dell'industria sanitaria in favore dei professionisti del settore. Tra i relatori Stefano De Lillo, Presidente facente funzioni di Agenas e Massimo Enrico Baroni, primo firmatario della proposta di legge
Venezia, eseguito intervento di protesi alla spalla con il supporto del Gps
Protesi alla spalla impiantata con l’aiuto del navigatore Gps (Guide Personalized Surgery). E’ successo per la prima volta in Veneto all’ospedale di San Donà di Piave (Venezia) e si tratta di una tecnologia già utilizzata nelle protesi di anca e di ginocchio. Come funziona? «Il Gps permette di impiantare una protesi di spalla con la guida […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 settembre, sono 230.619.562 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.729.061 i decessi. Ad oggi, oltre 6 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano