Salute 18 Luglio 2022 12:36

Covid, raggiunto il plateau il 14 luglio con 98mila casi. Inizia la discesa?

Nell’ultima settimana si è registrato un lieve calo di nuovi positivi rispetto a quella precedente ma i ricoveri ordinari continuano a salire. Record nel Lazio per le somministrazioni della quarta dose del vaccino agli over 60. D’Amato: «Sono circa 12 mila al giorno, il 20% in più del target nazionale»

Covid, raggiunto il plateau il 14 luglio con 98mila casi. Inizia la discesa?

La discesa forse non sarà rapida, ma l’avanzata di Omicron 5 dà i primi segnali di rallentamento. Dopo ben cinque settimane di crescita repentina – e inaspettata – i nuovi contagi da Sars-Cov-2 iniziano finalmente a scendere.

Covid in Italia: scendono i nuovi positivi, salgono ancora i ricoverati

Gli attualmente positivi, infatti, sono in totale 1.465.050 ma ieri le diagnosi sono state 67.817 con 79 decessi (44 una settimana fa). Domenica scorsa erano 79.920 (-15,1%). Negli ultimi 7 giorni (11-17 luglio) ci sono stati 652.044 casi, in diminuzione del -1,5% rispetto alla settimana precedente (4-10 luglio).

Sale ancora, almeno per il momento, la curva dei ricoveri: nei reparti ordinari ci sono 10.576 pazienti con sintomi. Nelle terapie intensive 403 ricoverati, in una situazione ospedaliera che può definirsi sotto controllo e non ha messo a rischio la tenuta del sistema. E dopo il picco raggiunto lo scorso 14 luglio con quasi 98mila casi, Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, si chiede oggi su Twitter se stia iniziando la tanto agognata discesa.

Quarta dose vaccino Covid: circa 12 mila somministrazioni al giorno nel Lazio

Dopo il via libera alla quarta dose per gli over 60 da parte di Ema e Ecdc, la scorsa settimana è arrivato anche l’ok dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). La decisione è stata presa in relazione «all’attuale condizione di aumentata circolazione virale con ripresa della curva epidemica associata ad aumento dell’occupazione di posti letto nelle aree mediche e, in misura minore, nelle terapie intensive». E viste «le evidenze disponibili sull’efficacia della seconda dose di richiamo nel prevenire forme gravi di Covid». Nel Lazio, è stata superata la quota dei 70mila prenotati sul portale regionale per la quarta dose di vaccino. «Le somministrazioni giornaliere sono circa 12 mila, il 20% in più del target nazionale» ha evidenziato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Bassetti: «Non vedo urgenza a luglio di vaccinare con la quarta dose under 80»

Ma sulla quarta dose di vaccino agli over 60 gli esperti non la pensano tutti allo stesso modo. «Gli over 80, vale a dire i più fragili, avrebbero dovuta farla nella prima parte del 2022. Così non è stato –  ha detto l’infettivologo Matteo Bassetti, in una intervista a La Verità -. È su di loro che dobbiamo concentrarci. Di over 80 con tre dosi in terapia intensiva ne vediamo eccome. E pensare oggi di proporre la quarta dose a tutti mettendo sullo stesso piano il sessantenne sano con il novantenne bronchitico cronico, cardiopatico e cortisonizzato è profondamente sbagliato. Farsi la quarta dose – ha continuato – non significa non aver bisogno dei richiami annuali. Non vedo affatto l’urgenza a luglio di vaccinare con la quarta dose persone che abbiano meno di 80 anni».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid: spray nasale con anticorpi protegge da infezione. Gli scienziati: “Approccio utile contro nuove varianti e in futuro anche contro altri virus”
I ricercatori del Karolinska Institutet, in Svezia, hanno dimostrato che lo spray nasale anti-Covid sviluppato, a base di anticorpi IgA, può offrire protezione dall'infezione. O almeno così è stato nei topi su cui è stato testato, come riportato da uno studio pubblicato su PNAS. I risultati aprono la strada a una nuova strategia per proteggere le persone ad alto rischio a causa delle diverse varianti del virus Sars-CoV-2 e possibilmente anche da altre infezioni
Fiaso: Covid ancora in calo, ma preoccupa l’influenza
Si conferma in calo l’indice dei ricoveri Covid. La rilevazione degli ospedali sentinella aderenti a Fiaso fa registrare un complessivo -16% nell’ultima settimana del 2023. Secondo l'ultima rilevazione Fiaso i virus influenzali stanno avendo un impatto in termini assoluti maggiore sugli ospedali
di V.A.
Covid: le varianti sono emerse in risposta al comportamento umano
Le varianti del virus Sars-CoV-2 potrebbero essere emerse a causa di comportamenti umani, come il lockdown o le misure di isolamento, le stesse previste per arginare la diffusione dei contagi. Queste sono le conclusioni di uno studio coordinato dall’Università di Nagoya e pubblicato sulla rivista Nature Communications. Utilizzando la tecnologia dell’intelligenza artificiale e la modellazione matematica […]
Covid: in commercio terapie di dubbia sicurezza ed efficacia
Ci sono la bellezza di 38 aziende che hanno messo in commercio presunti trattamenti a base di cellule staminali e di esosomi (vescicole extracellulari) per la prevenzione e il trattamento del Covid-19
Covid: alta adesione degli over 60 ai vaccini ridurrebbe fino al 32% i ricoveri, le raccomandazioni nel Calendario per la Vita
Il board del Calendario per la Vita, costituito da diverse società scientifiche, ha redatto delle raccomandazioni per la campagna di vaccinazione anti-Covid per l’autunno-inverno 2023
di V.A.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...