Salute 22 Dicembre 2015 18:01

«Così regaliamo un Natale di speranza ai bambini del Congo»

“Terrazza dell’Infanzia” e “Consulcesi Onlus” ancora insieme per portare un sorriso ai bambini africani. Dopo il dispensario, che verrà inaugurato il 27 dicembre, arriva la sterilizzatrice per biberon

«Così regaliamo un Natale di speranza ai bambini del Congo»

Promessa mantenuta. La promessa di realizzare un dispensario nell’area di Kimbondo, in Africa, promesso un anno fa ai nostri microfoni dal dottor Emanuele Ausili, pediatra presso il Policlinico Gemelli di Roma e presidente della “Terrazza dell’Infanzia Onlus”, è pronto e verrà inaugurato entro fine anno.


Ma questo sarà un Natale ancora più speciale per i bambini del Congo. Grazie alla collaborazione con “Consulcesi Onlus”, infatti, il Dottor Ausili è a lavoro per munire il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Kimbondo di una sterilizzatrice per biberon. Uno strumento essenziale per diminuire drasticamente le probabilità di infezioni dovute ad igiene non sempre sufficiente. Sanità informazione lo ha intervistato per capire a che punto è il progetto e quali sono le prossime iniziative.

Dottor Ausili, questo sarà un Natale speciale per i piccoli ospiti del reparto di pediatria dell’ospedale di Kimbondo…
«Anche in occasione di questo Natale, la “Terrazza dell’Infanzia”, in collaborazione con “Consulcesi Onlus”, sta portando avanti un progetto relativo alla fornitura di una sterilizzatrice per biberon per il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Kimbondo, che al momento conta circa cento bambini. Ciò permetterà un netto miglioramento delle condizioni sia cliniche che sanitarie della struttura e sarà di grande aiuto ai neonati locali: una delle problematiche maggiori del Congo è proprio quella relativa alla mancata sterilizzazione dei biberon. Grazie a questo strumento migliorerà nettamente la lotta alle malattie trasmesse tramite acqua e scarsa igiene, che poi sono alla base di tante patologie che interessano proprio i neonati di Kimbondo».

Succederà qualcosa anche subito dopo Natale? Cos’altro avete in programma?
«In programma c’è il nuovo viaggio dello staff della nostra onlus proprio per Kimbondo, dove il 27 dicembre andremo ad inaugurare, nell’area di Kinta, il dispensario medico che è stato terminato proprio in questi giorni. Anche questo progetto è stato realizzato insieme alla collaborazione di “Consulcesi Onlus”. Questo dispensario è uno dei nostri fiori all’occhiello, perché prevede anche l’apertura di una nuova sala parto, un’infermeria, una farmacia e un’area visite. Insomma, permetterà a tanti pazienti dell’area di Kinta di avere una nuova struttura adatta a gestire urgenze e le più diverse patologie».

Altri progetti per l’anno nuovo?
«Personalmente, spero che la collaborazione tra la “Terrazza dell’Infanzia” e “Consulcesi Onlus” continui il più possibile così come è andata avanti negli ultimi anni: ormai insieme abbiamo portato a termine diversi progetti come, per l’appunto, lo sterilizzatore per la Neonatologia o il dispensario, ma anche la scuola costruita a Kinta. Speriamo che nel prossimo futuro ci sia ancora la possibilità di collaborare per portare a compimento progetti a Kimbondo. Già stiamo costruendo un’area chirurgica con una nuova Neonatologia. Speriamo di trovare ampio spazio da dedicare a questo progetto, condiviso appunto con “Consulcesi Onlus”».

Articoli correlati
È record di bambini obesi in Italia. Le strategie per vincere i disturbi legati al cibo
Educazione alimentare e mense a km 0 nelle scuole, la proposta di Coldirette piace ai pediatri. Appello di SIMPEF E SIPPS perché genitori e insegnanti siano alleati nella divulgazione dei corretti stili di vita con cibo sano e attività fisica all’aria aperta
Sindrome di Beckwith-Wiedemann, al via primo congresso internazionale
Famiglie e medici da tutto il mondo saranno a Cervia, dal 2 al 5 giugno, per confrontarsi sulla sindrome di Beckwith-Wiedemann (Bws), una malattia genetica rara che colpisce un bambino ogni 10 mila. Si tratta, in assoluto, del primo congresso internazionale dedicato a questa condizione
Scuola in Ospedale, in Lombardia approvato piano per garantire istruzione ad alunni ricoverati
Protocollo d’intesa sottoscritto da Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per rendere più capillare il servizio sul territorio e permettere ai pazienti studenti di seguire il percorso formativo e mantenere la relazione con la scuola di appartenenza, agevolando il reinserimento al termine del ricovero o della malattia
Epatiti misteriose, casi in aumento. Gli esperti: «Non si interrompa il monitoraggio»
I casi di epatite misteriosa continuano a salire e l'Associazione italiana per lo studio del fegato invita a non abbassare la guardia
Pediatria, al via il 77° Congresso SIP. Riflettori puntati su medicina di precisione, di genere e ricerca scientifica
La presidente della SIP Annamaria Staiano: «Il filo conduttore di questa edizione sarà la partecipazione dei giovani alla ricerca scientifica che, con l’innovazione tecnologica, rappresenta la chiave di volta per la cura di malattie croniche e rare, che riguardano circa il 20% della popolazione pediatrica»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali