Salute 3 Giugno 2019 15:42

Obesità, Lenzi (Sapienza): «Nelle città è emergenza. Situazione critica soprattutto per i bambini»

Fenomeno sempre più in crescita in particolare nelle fasce giovanili. Bambini e adolescenti i soggetti più a rischio di diabete di tipo 2. Necessari interventi sanitari e sociali per contrastarla e arginare l’impatto economico su Ssn. Il tema al centro del Congresso SIE

di Lucia Oggianu
Obesità, Lenzi (Sapienza): «Nelle città è emergenza. Situazione critica soprattutto per i bambini»

L’obesità è stata un tema centrale al Congresso Sie 2019 che si è chiuso lo scorso week end. Un problema sempre più sentito in Italia dato che secondo gli ultimi dati del rapporto Osservasalute un terzo della popolazione maggiorenne (35%) è in sovrappeso mentre l’11% è obesa.

«Di fatto l’obesità presenta almeno due aspetti differenti – ha spiegato il professor Andrea Lenzi past presidente SIE e professore di Endocrinologia dell’Università La Sapienza di Roma ai microfoni di Sanità Informazione – da un lato abbiamo il tessuto adiposo, che è di fatto una ghiandola endocrina, forse la ghiandola endocrina più grande di tutto l’organismo perché diffusa dappertutto, e dall’altra parte gli ormoni che contribuiscono al mantenimento di una corretta quantità di rapporto massa magra-massa grassa quindi muscoli rispetto al tessuto adiposo che, ricordiamo, è essenziale per la vita umana dunque deve esserci. Per spiegare in maniera semplice, dico sempre che gli ormoni sono delle parole chimiche che vengono sussurrate all’orecchio delle cellule e ai loro recettori. Oggi però si ha a che fare con numeri spaventosi che richiedono assolutamente attenzione».

LEGGI ANCHE: 40° CONGRESSO SIE. IL PRESIDENTE VITTI: «NUOVI FARMACI PER IL TRATTAMENTO DI DIABETE, OBESITA’, DISTURBI DELLA MENOPAUSA E MALATTIE TIROIDEE MIGLIORANO LA VITA DEI PAZIENTI»

Ampio spazio ai giovani professionisti ed all’aggiornamento clinico, il presidente Sie: «Simposi di formazione per interagire con i maggiori specialisti del settore e sessioni dedicate alla presentazione delle migliori ricerche in endocrinologia»

Negli anni, la Società Italiana di Endocrinologia ha dedicato ampia attenzione a questo enorme problema sanitario e adesso più che mai. Attualmente la dimensione del problema rappresenta una vera e propria emergenza sia a livello sanitario, per le conseguenze dirette sulla salute dell’organismo, sia a livello sociale, a causa degli elevati costi che in Italia costituiscono circa il 7% della spesa totale sanitaria.

«L’obesità ha raggiunto elevate dimensioni soprattutto nelle città, che una volta rappresentavano una sorgente di miglioramento della qualità di vita e che oggi invece sono patogene a causa degli stili di vita che impongono – ha aggiunto il professor Lenzi – per combattere questo fenomeno stiamo lavorando con un gruppo di lavoro, composta da esperti che non sono solo medici, che si dedica alla salute nelle città nella struttura Health City Institute al fine di contrastare le dirette conseguenze di questa malattia».

Articoli correlati
«Io, paziente Covid affetto da obesità, avrei rischiato la vita senza gli anticorpi monoclonali»
La storia di Fulvio D.A., soggetto ad altissimo rischio rimasto paucisintomatico: «Quell’ora di trattamento ha cambiato il mio destino»
World Obesity Day, ecco l’impatto della pandemia sui pazienti affetti da obesità
Foschi (SICOB): «Includere obesità nei Lea. Priorità per i vaccini? I pazienti non sono censiti, rischiamo di rallentare tutta la campagna»
Obesità e malnutrizione tra gli effetti della pandemia. L’esperta: «Curare l’alimentazione dei pazienti ricoverati e a casa»
Scarsa attività fisica, sedentarietà e diete sballate hanno provocato una crescita di obesità e un rischio di malnutrizione. Picardi (biologa): «Un buon trattamento nutrizionale deve essere all’ordine del giorno non solo per pazienti ricoverati, a rischio di malnutrizione e sarcopenia, ma anche per soggetti sedentari e chiusi a casa a causa dell’isolamento»
Covid e obesità, Sicob: «Circa il 30% di interventi di chirurgia bariatrica in meno»
Diego Foschi, Presidente Sicob: «Combattere lo stigma pregiudizievole verso i pazienti con obesità che troppo spesso sono curati quando hanno già sviluppato le complicanze»
Un programma per combattere l’obesità infantile, che colpisce un bambino su dieci
Il professor Bernardo, direttore della Casa Pediatrica del Fatebenefratelli Sacco di Milano: «I primi mille giorni di vita fondamentali per prevenire gravi problemi in età adulta e ridurre costi del Sistema Sanitario Nazionale»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 giugno, sono 176.273.244 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.812.157 i decessi. Ad oggi, oltre 2,37 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Cause

Primario imputato per associazione a delinquere insieme ad un centinaio di colleghi: assolto 7 anni dopo. La sua storia

Giornali e tv, locali e nazionali, diedero la notizia dell’indagine con tanto di nomi e cognomi. «All’assoluzione, invece, al massimo un trafiletto». Quando il mostro sbattuto ...