Salute 3 Giugno 2019

Obesità, Lenzi (Sapienza): «Nelle città è emergenza. Situazione critica soprattutto per i bambini»

Fenomeno sempre più in crescita in particolare nelle fasce giovanili. Bambini e adolescenti i soggetti più a rischio di diabete di tipo 2. Necessari interventi sanitari e sociali per contrastarla e arginare l’impatto economico su Ssn. Il tema al centro del Congresso SIE

di Lucia Oggianu
Immagine articolo

L’obesità è stata un tema centrale al Congresso Sie 2019 che si è chiuso lo scorso week end. Un problema sempre più sentito in Italia dato che secondo gli ultimi dati del rapporto Osservasalute un terzo della popolazione maggiorenne (35%) è in sovrappeso mentre l’11% è obesa.

«Di fatto l’obesità presenta almeno due aspetti differenti – ha spiegato il professor Andrea Lenzi past presidente SIE e professore di Endocrinologia dell’Università La Sapienza di Roma ai microfoni di Sanità Informazione – da un lato abbiamo il tessuto adiposo, che è di fatto una ghiandola endocrina, forse la ghiandola endocrina più grande di tutto l’organismo perché diffusa dappertutto, e dall’altra parte gli ormoni che contribuiscono al mantenimento di una corretta quantità di rapporto massa magra-massa grassa quindi muscoli rispetto al tessuto adiposo che, ricordiamo, è essenziale per la vita umana dunque deve esserci. Per spiegare in maniera semplice, dico sempre che gli ormoni sono delle parole chimiche che vengono sussurrate all’orecchio delle cellule e ai loro recettori. Oggi però si ha a che fare con numeri spaventosi che richiedono assolutamente attenzione».

LEGGI ANCHE: 40° CONGRESSO SIE. IL PRESIDENTE VITTI: «NUOVI FARMACI PER IL TRATTAMENTO DI DIABETE, OBESITA’, DISTURBI DELLA MENOPAUSA E MALATTIE TIROIDEE MIGLIORANO LA VITA DEI PAZIENTI»

Ampio spazio ai giovani professionisti ed all’aggiornamento clinico, il presidente Sie: «Simposi di formazione per interagire con i maggiori specialisti del settore e sessioni dedicate alla presentazione delle migliori ricerche in endocrinologia»

Negli anni, la Società Italiana di Endocrinologia ha dedicato ampia attenzione a questo enorme problema sanitario e adesso più che mai. Attualmente la dimensione del problema rappresenta una vera e propria emergenza sia a livello sanitario, per le conseguenze dirette sulla salute dell’organismo, sia a livello sociale, a causa degli elevati costi che in Italia costituiscono circa il 7% della spesa totale sanitaria.

«L’obesità ha raggiunto elevate dimensioni soprattutto nelle città, che una volta rappresentavano una sorgente di miglioramento della qualità di vita e che oggi invece sono patogene a causa degli stili di vita che impongono – ha aggiunto il professor Lenzi – per combattere questo fenomeno stiamo lavorando con un gruppo di lavoro, composta da esperti che non sono solo medici, che si dedica alla salute nelle città nella struttura Health City Institute al fine di contrastare le dirette conseguenze di questa malattia».

Articoli correlati
«L’obesità si stabilisce dallo stato di salute, non dal peso». Le nuove linee guida dal Canada
Le diete da sole non funzionano. Ximena Ramos-Salas dell'Obesity Canada invita i medici a non ridurre l'obesità a una questione di peso, favorendo invece l'approccio olistico
Report Passi: adulti italiani sedentari e in sovrappeso, specie over 65
Poca frutta e verdura, niente attività fisica e peso in eccesso: specie al Sud. Gli adulti d'Italia secondo il Report Passi
World obesity day 2020: uniti per una svolta all’obesità
«L’obesità è un problema di salute pubblica e di spesa per i sistemi sanitari nazionali. È fondamentale un’attenzione specifica sul tema da parte dei decisori politici, affinché considerino l'obesità in tutta la sua gravità» spiega Roberto Pella, Presidente Intergruppo Parlamentare Obesità e Diabete
Obesità, Camera approva mozione per un Piano nazionale di cura e prevenzione. Pella (Fi): «Pianificare interventi in manovra»
La mozione riconosce l’obesità come malattia e prevede una forte collaborazione con le società scientifiche. Promotore Roberto Pella, Presidente Intergruppo parlamentare Obesità e Diabete
Salute, dalla periferia di Napoli la rivoluzione del life coaching per la lotta a diabete e obesità
Il fondatore dell’Associazione Giusto C.A.O.S., Angelantonio Stornaiuolo, diabetologo e medico di base a Secondigliano: «Con un approccio innovativo cerchiamo di arrivare dove lo specialista non riesce: rivoluzionare lo stile di vita dei pazienti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...