Salute 31 Luglio 2018 12:53

Cannabis terapeutica, Ministro Grillo: «Sforzo per garantire disponibilità in ogni farmacia»

Visita a Firenze della titolare della Salute con il Sottosegretario Bartolazzi. Associazione pazienti denunciano difficoltà trovare sostanza

Il Ministro della Salute Giulia Grillo continua il suo impegno sulla cannabis terapeutica. Oggi, insieme al sottosegretario Armando Bartolazzi, ha visitato a Firenze lo stabilimento Chimico Farmaceutico Militare, dove intende verificare la possibilità di aumentare la produzione di cannabis terapeutica. Nel pomeriggio invece visita l’Ospedale di Prato dove sono state segnalate alcune criticità.

«Farò ogni sforzo affinché in tutte le farmacie torni disponibile la cannabis ad uso medico per garantire la continuità terapeutica alla quale avete diritto» ha affermato il Ministro Giulia Grillo. Poi ha aggiunto: «Ho incontrato il Comitato pazienti cannabis terapeutica, con cui ho avuto un fruttuoso colloquio. Ho ascoltato le loro istanze e mi sono attivata per verificare le condizioni di un aumento di produzione di cannabis terapeutica».

Fin dall’inizio del suo mandato il Ministro si è interessato della tematica, sollecitato anche dalle associazioni dei pazienti. Nelle settimane scorse l’inquilina di Lungotevere Ripa aveva scritto al Ministro della Salute olandese, Hugo De Jonge, per chiedere l’invio di ulteriori 250 kg del prodotto, in aggiunta ai 450 kg già concordati sia per il 2018 che per il 2019. L’Olanda è il maggiore produttore europeo di questa sostanza.

Il Ministro aveva sottolineato che «una somministrazione a singhiozzo e discontinua di cannabis, come di qualsiasi altro medicinale, mette a rischio i pazienti perché non garantisce i benefici che si ottengono solo grazie alla continuità terapeutica».

LEGGI ANCHE: STOP ALLA CANNABIS LIGHT? MA L’ITALIA PUNTA SU QUELLA TERAPEUTICA

La cannabis terapeutica può essere prescritta solo dal medico ed è utilizzata principalmente nella terapia del dolore per gravi patologie quali la sclerosi multipla e le lesioni midollari, ma anche nella cura dei tumori per alleviare i sintomi causati dalla chemio e radioterapia.

Un altro fronte caldo del Ministro è quello sulla cannabis light: Grillo aveva contestato il parere del Consiglio superiore di Sanità (Css), che chiedeva di vietare la vendita della cannabis light, una conclusione definita «un po’ forte» assicurando comunque che non è in programma nessuna chiusura dei canapa shop ma al limite una loro regolamentazione.

LEGGI ANCHE: ESTRATTI DI CANNABIS TERAPEUTICA, L’ITALIA E’ ALL’AVANGUARDIA. CAPPIELLO (ENECTA): «NECESSARIA MAGGIORE FORMAZIONE SU ULTIME NOVITA’ RICERCA»

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

 

Articoli correlati
Violenza su operatori sanitari, casi in aumento. Protocolli con forze di polizia e Osservatorio, la legge resta zoppa
Approvata otto mesi fa, la Legge 113 del 2020 fatica ancora a trovare applicazione. Il Presidente FNOMCeO Filippo Anelli: «La legge funziona bene se Ordini e istituzioni intervengono». L’ex Ministro Grillo apre a una modifica: «Bisogna prendere spunto da quello che accade ogni giorno, ad esempio nei Pronto soccorso». Nessuno Tocchi Ippocrate: «No vax fomentano paure»
Sanità, ambiente e territorio: nasce l’Associazione Terra e Vita, trait d’union tra cittadinanza e istituzioni
I fondatori Cappiello e Rostan: «Mettiamo a sistema idee e competenze in un’ottica di salute globale»
La ricerca non può ignorare le differenze di genere. Prevenzione e cura su misura per uomini e donne
Scambia (ginecologo): «Necessario inserire, all’interno della facoltà di Medicina e Chirurgia, insegnamenti legati alla medicina di genere. Non è escluso che anche all’interno delle stesse specialità mediche possano formarsi professionisti specializzati nella cura di uomini o donne»
di Isabella Faggiano
«Le cure domiciliari sono un’illusione». L’opinione controcorrente di Diego Pavesio (Patto per la Scienza) che difende la “vigile attesa”
Il medico piemontese ha pubblicato un post su Facebook in cui parlava di “terapia domiciliare come specchietto per le allodole”: «La gente, comprensibilmente stanca ed esasperata, è in cerca di soluzioni facili per problemi complessi. In realtà si fa finta di non capire che non c’è ancora una cura per questa malattia»
Sud e sviluppo sostenibile, Colao (cattedra Unesco): «Preoccupante la riduzione degli screening di prevenzione oncologica»
All'evento promosso dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli la prof. Colao: «Quest’anno ha portato una riduzione dell’aspettativa di vita che è più drammatica al Nord e un po’ più limitata al Sud, ma perché il Sud aveva già una riduzione dell'aspettativa di vita»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 maggio, sono 159.703.471 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.318.053 i decessi. Ad oggi, oltre 1,32 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...