Salute 31 Luglio 2018 12:53

Cannabis terapeutica, Ministro Grillo: «Sforzo per garantire disponibilità in ogni farmacia»

Visita a Firenze della titolare della Salute con il Sottosegretario Bartolazzi. Associazione pazienti denunciano difficoltà trovare sostanza

Il Ministro della Salute Giulia Grillo continua il suo impegno sulla cannabis terapeutica. Oggi, insieme al sottosegretario Armando Bartolazzi, ha visitato a Firenze lo stabilimento Chimico Farmaceutico Militare, dove intende verificare la possibilità di aumentare la produzione di cannabis terapeutica. Nel pomeriggio invece visita l’Ospedale di Prato dove sono state segnalate alcune criticità.

«Farò ogni sforzo affinché in tutte le farmacie torni disponibile la cannabis ad uso medico per garantire la continuità terapeutica alla quale avete diritto» ha affermato il Ministro Giulia Grillo. Poi ha aggiunto: «Ho incontrato il Comitato pazienti cannabis terapeutica, con cui ho avuto un fruttuoso colloquio. Ho ascoltato le loro istanze e mi sono attivata per verificare le condizioni di un aumento di produzione di cannabis terapeutica».

Fin dall’inizio del suo mandato il Ministro si è interessato della tematica, sollecitato anche dalle associazioni dei pazienti. Nelle settimane scorse l’inquilina di Lungotevere Ripa aveva scritto al Ministro della Salute olandese, Hugo De Jonge, per chiedere l’invio di ulteriori 250 kg del prodotto, in aggiunta ai 450 kg già concordati sia per il 2018 che per il 2019. L’Olanda è il maggiore produttore europeo di questa sostanza.

Il Ministro aveva sottolineato che «una somministrazione a singhiozzo e discontinua di cannabis, come di qualsiasi altro medicinale, mette a rischio i pazienti perché non garantisce i benefici che si ottengono solo grazie alla continuità terapeutica».

LEGGI ANCHE: STOP ALLA CANNABIS LIGHT? MA L’ITALIA PUNTA SU QUELLA TERAPEUTICA

La cannabis terapeutica può essere prescritta solo dal medico ed è utilizzata principalmente nella terapia del dolore per gravi patologie quali la sclerosi multipla e le lesioni midollari, ma anche nella cura dei tumori per alleviare i sintomi causati dalla chemio e radioterapia.

Un altro fronte caldo del Ministro è quello sulla cannabis light: Grillo aveva contestato il parere del Consiglio superiore di Sanità (Css), che chiedeva di vietare la vendita della cannabis light, una conclusione definita «un po’ forte» assicurando comunque che non è in programma nessuna chiusura dei canapa shop ma al limite una loro regolamentazione.

LEGGI ANCHE: ESTRATTI DI CANNABIS TERAPEUTICA, L’ITALIA E’ ALL’AVANGUARDIA. CAPPIELLO (ENECTA): «NECESSARIA MAGGIORE FORMAZIONE SU ULTIME NOVITA’ RICERCA»

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

 

Articoli correlati
La Sanità è diventata un bene di lusso, cresce l’impoverimento delle famiglie
Secondo il 19° Rapporto del CREA Sanità "al Ssn servono 15 miliardi per non aumentare il distacco dal resto dell’UE, personale carente e sottopagato. Rispetto ai partner EU, il nostro Paese investe meno nella Sanità, aumenta la spesa privata ed è a rischio l’equità del sistema". Digitalizzazione necessaria per le “nuove cronicità"
Sanità italiana divisa a metà: 29 milioni di italiani in difficoltà con le cure
La sanità italiana sempre più divisa in due con ben 29 milioni di italiani che potrebbero avere serie difficoltà. Le performance sanitarie per il 2023 vedono infatti otto tra Regioni e Province autonome promosse, sette rimandate e sei bocciate. Sono i risultato del rapporto «Le performance regionali» del Crea Sanità, Centro per la ricerca economica applicata in sanità, presentato oggi a Roma
Diabete. Fand ai medici di famiglia: “Applicare la Nota 100 di Aifa”
I diabetologi denunciano la “mancata applicazione di quanto previsto in materia di compilazione del Piano Terapeutico da parte dei medici di medicina generale sul territorio sta provocando disagi ai pazienti” e invitano Fimmg e Simg a vigilare sui propri iscritti
di Redazione Sics
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...
Advocacy e Associazioni

Porpora trombotica trombocitopenica. ANPTT Onlus celebra la III Giornata nazionale

Evento “WeHealth” promosso in partnership con Sanofi e in collaborazione con Sics Editore per alzare l’attenzione sulla porpora trombotica trombocitopenica (TTP) e i bisogni ancora i...