Salute 28 Aprile 2020

Arriva il vaccino anti infodemia e fake news: il libro “Covid-19 il virus della paura”

L’intero ricavato della pubblicazione andrà alla Protezione Civile

Centinaia di persone negli Stati Uniti hanno davvero ingerito disinfettanti, dopo il “suggerimento” dato dal Presidente Donald Trump, registrando un picco di ricoveri e chiamate ai centri antiveleno. È questa la misura di quanto possa esser pericoloso il contagio da notizie false spesso anche innescate dall’ossessiva ricerca di notizie, ovvero l’infodemia.

Da Consulcesi arriva “il vaccino contro le fake news” una mappa utile per orientarsi nel caos di informazioni e uno strumento prezioso in vista della fase 2. È il primo libro, anche in formato e-Book, espressamente dedicato al contrasto dell’infodemia e delle bufale.

Si intitola “Covid-19 il virus della paura”: una raccolta di autorevoli interventi che descrive l’origine del virus, – dal “paziente zero” alla “Cassandra” di Whuan, – basandosi su fonti scientifiche accreditate e fugando ogni dubbio sulle ipotesi fantasiose sulla creazione del virus in laboratorio in Cina e su altre fake news in circolazione. A firmare il libro, sono l’infettivologo Massimo Andreoni, primario del reparto di Malattie infettive del policlinico Tor Vergata di Roma e lo psicoterapeuta Giorgio Nardone, esperto di disturbi fobico-ossessivi.

«L’infodemia, cioè la diffusione indiscriminata e senza controllo di notizie di ogni tipo, ha avuto l’effetto di generare psicosi e paura nelle persone – ha dichiarato Massimo Tortorella, Presidente Consulcesi –. Mentre il vaccino è in attesa di essere scoperto, Consulcesi ha messo a disposizione il primo ‘vaccino anti fake news’. Da sempre al fianco della classe medica, – prosegue Tortorella – il nostro obiettivo è dare un doppio contributo al contrasto della pandemia: da un lato, affiancare le istituzioni e i sanitari a fare chiarezza sulla pandemia combattendo le notizie false e allarmistiche, dall’altro lato, sostenere economicamente medici e operatori sanitari, donando l’intero ricavato dei proventi del libro alla Protezione Civile, così come abbiamo già donato 1 milione di euro in mascherine e DPI. Questa operazione prevede anche altri progetti in uscita: una collana Ecm interamente incentrata sul coronavirus e a seguire il docufilm, trasposizione cinematografica del libro».

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, CONSULCESI DONA UN MILIONE DI EURO: «TABLET PER COMUNICAZIONE FAMIGLIE-MALATI E DPI PER MEDICI E INFERMIERI»

Nel testo, edito da Paesi Edizioni da un’idea di Massimo Tortorella di Consulcesi, molto spazio è dedicato anche a raccontare il lavoro e il sacrificio di tanti medici e degli operatori sanitari in prima linea per curare le vittime del più grande contagio della storia. La storia è protagonista nel libro, con un’analisi comparativa della pandemia da Covid-19 con Sars ed Ebola.

Il libro è già disponibile in formato e-Book al costo di 4,99 €, a breve anche in lingua inglese e i proventi saranno devoluti interamente alla Protezione Civile.

In copertina, l’opera «Infermiera con l’orecchino di perla» dell’artista italiana Lady Be, rielaborazione del celeberrimo quadro del pittore seicentesco Johannes Veermer «La ragazza col turbante», meglio nota come «La ragazza con l’orecchino di perla», che veste i panni di un’infermiera che indossa una mascherina, simbolo inconfondibile della nuova quotidianità. L’opera è stata battuta all’asta lo scorso 2 aprile per 6.500 euro. L’intero importo è già stato donato agli ospedali e alla Croce Rossa. Per acquistare il libro, link qui.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

 

 

 

Articoli correlati
Real World Evidence e Covid, Trifirò (farmacologo): «Con studi sul “mondo reale” dati per decisioni certe»
«In una situazione di emergenza sanitaria i trial clinici non forniscono risultati in tempi ragionevoli. Gli studi osservazionali, basati su dati di Real Evidence, sono più veloci e, se condotti da professionisti esperti, molto attendibili»
di Isabella Faggiano
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 5 agosto, il totale delle persone che hanno contratto il […]
Migranti, interrogazione di Regimenti (Lega) a Commissione Ue: «Salute pubblica a rischio, valuti blocco navale per gestire flussi»
In una interrogazione alla Commissione Regimenti chiede anche di «affrontare la questione degli sbarchi nei Paesi del Mediterraneo in coordinazione col Consiglio, con riferimento al pericolo costituito dai migranti contagiosi», risultati positivi al Covid-19
Consulcesi: «Bene Ddl antiviolenza, ora accelerare su legge Gelli per la piena tutela dei medici»
Il Presidente Tortorella: «Creiamo un doppio scudo a difesa dei diritti dei medici e degli operatori sanitari. Serve forte segnale da Ministeri Salute e Sviluppo economico»
Indagine sieroprevalenza in Italia: 1,5 milioni di persone entrate in contatto con SARS-Cov-2. Nella sanità il dato più alto
Presentati al Ministero della salute i risultati dell’indagine sulla sieroprevalenza sul SARS-Cov-2. Le persone che hanno sviluppato gli anticorpi sono sei volte di più rispetto al totale dei casi intercettati ufficialmente durante la pandemia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...