Salute 14 Gennaio 2021 12:43

All’ospedale San Paolo di Milano supereroi per i piccoli pazienti

Il primario di Pediatria: «Necessario infondere ottimismo. Momenti come quello regalato dalla onlus Supereroi Acrobati sono fondamentali nel percorso di guarigione»

di Federica Bosco

Contro il Covid-19 per i bambini serve una doppia protezione. Non solo dalla malattia, ma anche dai risvolti psicologici negativi che l’isolamento genera. Lo sostiene il dottor Giuseppe Banderali, direttore del reparto di Pediatria dell’ospedale San Paolo di Milano.

Regole sì, ma senza traumi

«I bambini recepiscono molto più di quanto noi pensiamo – afferma Banderali – però metabolizzano, sono plastici e sono bravi a rispettare le regole perché sono abituati a seguirle a scuola. Tanto è vero che quando visito i piccoli degenti fanno fatica ad abbassare la mascherina anche se devono mostrarmi la gola. Il bambino non vive di tanti meccanismi psicologici che lo legano al passato, si adatta ai cambiamenti, ma va protetto. Se vede intorno a sé un ambiente carico di pessimismo, un dramma o una tragedia, o recepisce negatività, per un effetto osmotico se ne permea e può avere ripercussioni sul carattere».

EdiliziAcrobatica, quando i tecnici diventano supereroi

Proprio qualche giorno fa l’ospedale meneghino è stato visitato dai supereroi: Capitan America, Spiderman, Ironman e Hulk si sono infatti calati dal tetto dell’ospedale per salutare dalle finestre dei reparti i piccoli pazienti. Sono i manager e i tecnici di EdiliziAcrobatica, che nelle giornate di riposo indossano i panni dei supereroi per dare coraggio e ottimismo non solo ai bambini ricoverati, ma anche a genitori, medici, infermieri, insegnanti e volontari.

«L’idea molto bella è nata grazie ai contatti dell’ufficio comunicazione con l’associazione Supereroi acrobatici. Quando i bambini hanno visto i loro eroi calarsi dal tetto dell’ospedale, capitanati dall’uomo ragno, si sono illuminati di stupore, di meraviglia, di gioia, di contentezza e di positività. Una reazione straordinaria che ci fa capire sempre più come queste fasce di popolazione vadano protette e tutelare l’infanzia sia un dovere di tutti, ma con una carica di ottimismo», conclude Banderali.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Pediatria, al via il 77° Congresso SIP. Riflettori puntati su medicina di precisione, di genere e ricerca scientifica
La presidente della SIP Annamaria Staiano: «Il filo conduttore di questa edizione sarà la partecipazione dei giovani alla ricerca scientifica che, con l’innovazione tecnologica, rappresenta la chiave di volta per la cura di malattie croniche e rare, che riguardano circa il 20% della popolazione pediatrica»
Congresso Sip, i progressi della Pediatria di precisione
Il Congresso Italiano di Pediatria torna nuovamente in presenza da mercoledì 18 a sabato 21 maggio presso l’Hilton Sorrento Palace di Sorrento. A presiederlo, per la prima volta dopo oltre 120 anni, una donna: la Presidente della SIP, Annamaria Staiano, eletta alla guida della Sip lo scorso maggio
Al via il Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche. Le riceve solo il 5% dei bambini
Dal 15 maggio al 30 giugno, eventi di sensibilizzazione dal nord al sud della Penisola. A Sanità Informazione la storia di Lavinia, i genitori: «Le cure palliative ci hanno regalato gli anni migliori della nostra vita»
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...