Politica 22 Novembre 2018 10:20

Tumori e sostenibilità farmaci innovativi. Gori (AIOM): «Soluzione non è solo in aumento risorse, ecco altre strade…»

Una popolazione che invecchia e malattie oncologiche che aumentano. Ma l’Italia vanta anche il primo posto per guarigioni. La Presidente dell’Associazione Italiana Oncologia Medica: «La scienza va foraggiata ma non trascuriamo prevenzione»

di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Tumori e sostenibilità farmaci innovativi. Gori (AIOM): «Soluzione non è solo in aumento risorse, ecco altre strade…»

Salvare la vita non ha prezzo. Purtroppo non è sempre vero. L’Italia, che vanta il primo posto in Europa per la diminuzione di morti da cancro, rischia di perdere la medaglia d’oro a causa della carenza dei fondi stanziati per la ricerca e per i farmaci. Farmaci innovativi e terapie sperimentali per combattere i tumori hanno un prezzo, eccome se lo hanno. Questo è l’allarme che hanno lanciato gli oncologi in occasione del XX Congresso dell’Associazione Italiana dell’Oncologia Medica in cui si è tracciato il bilancio dei risultati della ricerca in campo oncologico degli ultimi anni e si sono poste le basi per il futuro.  «Bisogna aumentare i fondi ma è necessario anche cambiare alcuni paradigmi di vita», ha spiegato ai nostri microfoni Stefania Gori, Presidente nazionale dell’Associazione.

«Il bisogno di trattare pazienti oncologici crescerà negli ultimi anni – osserva la presidente -. Questo perché la popolazione invecchia e il Paese avrà più necessità di cure. Dunque sì allo stanziamento di più risorse, soprattutto per i farmaci innovativi, ma bisogna essere operativi anche su altri fronti».

Infatti gli investimenti nella ricerca sono vitali, ma non è l’unica strada da seguire sottolinea la Gori: «Bisogna ridurre il carico di malattie tumorali nella popolazione». Come? «La risposta è nella prevenzione – spiega la presidente -. AIOM si sta occupando da vicino di questo aspetto e lo sta facendo anche con il lancio di alcune iniziative di sensibilizzazione. Prima fra tutte il Festival della prevenzione che stiamo portando avanti già da due anni».

«Da due mesi invece abbiamo lanciato un progetto per gli over 65, sappiamo infatti che i tumori si sviluppano nel 50% dei casi negli ultra settantenni, sappiamo anche che questa fascia di popolazione tuttavia ha un’aspettativa di vita media di circa 20 anni e quindi è necessario modificare gli stili di vita di queste persone che devono inoltre sottoporsi costantemente a screening e diagnosi precoce».

«La ricerca è fondamentale ma la prevenzione lo è altrettanto – conclude la Gori -, anche queste sono soluzioni utili a ridurre i costi dell’assistenza oncologica per il SSN».

Articoli correlati
Tumori: 60% delle strutture poco connesse al territorio. Cipomo: “Più sinergia per presa in carico del paziente”
Iperspecializzate, multidisciplinari ma ancora poco "connesse" con il territorio. È l’identikit delle strutture di oncologia medica italiane. Pur inserite all’interno di un dipartimento oncologico (67%), le strutture soffrono negli aspetti organizzativi interni e nella gestione del percorso del paziente dall’ospedale al territorio. Meno della metà (circa 40%) ha una connessione strutturata con i dipartimenti di prevenzione primaria e secondaria e con centri screening; una cartella informatizzata manca nel 66% delle strutture, ed è condivisa con il territorio solo nell’8% dei casi. Sono questi alcuni dati preliminari di un'indagine che il Collegio Italiano dei Primari Oncologi Medici Ospedalieri (Cipomo) ha presentato al congresso dell'Aiom
di V.A.
Cancro, AIOM: «Entro il 2040 impennata di casi, la causa è il Covid»
«Un miliardo di euro per recuperare il terreno perduto ed evitare che si paghi un prezzo alto per le patologie che possono aggravarsi. E l'ambito oncologico è quello dove più dobbiamo investire risorse», secondo il ministro della Salute Roberto Speranza, all'evento di Aiom "Le sfide globali e il cancro"
AIOM, in 3 giorni oltre 3700 firme raccolte per la legge sul diritto all’oblio oncologico
Beretta (presidente): «Con la prima campagna nazionale “Io non sono il mio tumore” lo scopo è raggiungere 100 mila adesioni per richiedere un provvedimento legislativo che permetterebbe ai pazienti di non essere più considerati malati oncologici dopo 5 anni dal termine delle cure se la neoplasia è insorta in età pediatrica e dopo 10 anni in età adulta»
Congresso Aiom, Beretta: «Ora un New Deal per affrontare la pandemia da cancro che ci attende»
Dal XXIII Congresso dell'Associazione italiana di oncologia medica i punti da cui ripartire con il peso del Covid-19: screening, esami diagnostici e follow up, regolamentare la telemedicina e rafforzare la sanità territoriale
In Europa un milione di diagnosi di cancro in meno a causa della pandemia. Foce e Aiom: «È tempo di agire»
L’appello della Federazione che riunisce Oncologi, Cardiologi ed Ematologi e della Società Scientifica degli oncologi: «Alla sanità italiana servono maggiori investimenti e risorse»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Oltre la rarità: PSORIASI PUSTOLOSA GENERALIZZATA (prima puntata)

La psoriasi pustolosa generalizzata (Generalized Pustular Psoriasis o GPP) è una variante grave e rara della psoriasi. Si manifesta con la comparsa di pustole giallo-brune sterili in varie part...
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...